Concerti a Napoli dal 23 al 29 ottobre 2017

Antonio Braga (1929 – 2009)

Questi gli appuntamenti previsti dal 23 al 29 ottobre 2017:

Lunedì 23 ottobre, alle ore 20.30, presso il Centro Culturale Domus Ars (v. Santa Chiara, 10), per la rassegna “Sicut Sagittae”, concerto del clavicembalista Rinaldo Alessandrini.

Programma

L. Couperin: Prélude non mesuré

A. Forqueray: Première Suite

G. Böhm: Praeludium, Fuge und Postludium

D. Buxtehude: Praeludium und Fuge BuxWV 163

J. S. Bach
Ricercare a tre BWV 1079 (dall’Offerta Musicale)
Sonata BWV 964

Costo del biglietto: 13 Euro

Info e prenotazioni:
Domus Ars Centro di Cultura
infoeventi@domusars.it
0813425603

________________________________________________________

Martedì 24 ottobre, alle ore 20.30 (Turno S), al Teatro di San Carlo, per l’inaugurazione della Stagione sinfonica 2017-18, concerto dell’Orchestra e del Coro del Teatro di San Carlo diretti da Juraj Valčuha (Maestro del Coro Marco Faelli), con la partecipazione del mezzosoprano Ketevan Kemoklidze e del pianista Simon Trpčeski.

Programma

S. Rachmaninov: Concerto in re minore per pianoforte e orchestra op. 30

S. Prokof’ev: Aleksandr Nevskij cantata per mezzosoprano, coro e orchestra op. 78

Costo del biglietto

Intero
da 60 a 30 Euro
Palco Reale: 180 Euro
Posto di solo ascolto: 15 Euro

CRAL ed Enti convenzionati, Gruppi dalle 10 alle 20 persone
da 54 a 27 Euro
Palco Reale: 162 Euro

Gruppi oltre 20 persone
da 51 a 26 Euro
Palco Reale: 153 Euro

________________________________________________________

Mercoledì 25 ottobre, alle ore 13.30, a Palazzo Zevallos Stigliano (via Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto con la partecipazione di Antonio Sabbatino, Antonio Trivello e Giuseppe Vituperio (chitarre), Francesco Abate (clarinetto), Alessandra Orlando (flauto) e Carlo Martiniello (pianoforte).

Programma

I parte

L. Brouwer
Micropiezas n. 5
Música Incidental Campesina

A. Ruiz-Pipó: A la Bossa Nova

Paul Hindemith: Rondo für drei Gitarren

II parte

K. Kummer: Deux Duos per flauto e clarinetto op. 46 n. 1

F. Poulenc: Sonata per clarinetto e pianoforte FP 184

C. Saint-Saëns: Tarantella op. 6 per flauto, clarinetto e pianoforte

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili
________________________________________________________

Mercoledì 25 ottobre, alle ore 20.30, nella chiesa Evangelica Luterana (v. Carlo Poerio, 5), per i “Concerti di Autunno”, recital del chitarrista Francesco Scelzo.

Programma

J. Arcas: “Fantasia” sui temi della Traviata

A. Barrios Mangoré: “Un Sueño en la Floresta”

M. Llobet: Variaciones sobra un tema de Sor op.15

M. Castelnuovo Tedesco: Capriccio Diabolico – Omaggio a Paganini op.85

B. Strayhorn (1915-1967): “Take the A Train”

D. Reinhardt: “Nuages”

C. Porter: “Night and Day”

D. Gillespie: “A Night in Tunisia”

A. Carlos Jobim: “A Felicidade”

Roland Dyens: Libra Sonatine

Ingresso libero
________________________________________________________

Mercoledì 25 ottobre, alle ore 20.30, al cinema Astra (via Mezzocannone 109), chiusura della rassegna Scarlatti Contemporanea, organizzata dall’Associazione Alessandro Scarlatti, in collaborazione con la Università Federico II, Arci Movie e Cineteca di Bologna, in prima assoluta, sonorizzazione da parte di Edison Studio del film di Sergej Ėjzenštejn “La corazzata Potëmkin”.

Costo del biglietto: 5 Euro
________________________________________________________

Giovedì 26 ottobre, alle ore 19.00, presso il Circolo Artistico Politecnico (piazza Trieste e Trento, 48), per i “Giovedì Musicali”, concerto del pianista Ugo Ruocco dal titolo “Dal romanticismo di Chopin al misticismo di Skrjabin”.

Costo del biglietto non ancora pervenuto
________________________________________________________

Giovedì 26 ottobre, alle ore 20.00, nell’Auditorium dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Salita Moiariello, 16), nell’ambito della stagione dell’Associazione Ex Allievi del Conservatorio di San Pietro a Majella, recital dal titolo “Il Violoncello Italiano in Francia” con la partecipazione dei violoncellisti Claudio Ronco ed Emanuela Vozza.

In programma musiche di Lanzetti, de Boismortier, Barrière, Boccherini, Baur, Giraud, Jansson, Canavas, Raoul.

Il concerto sarà preceduto dalla presentazione del libro “Le rivoluzioni dell’Universo” di Giovanni Bignami, a cura della prof.ssa Patrizia Caraveo dell’ I.A.S.F “fisica spaziale e fisica cosmica”.

Al termine della serata esperti dell’UAN (Unione Astrofili Napoletani) guideranno il pubblico all’osservazione del cielo e dei pianeti con i telescopi posti sul piazzale monumentale.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
info: eventi@aocn.inaf.it

________________________________________________________

Venerdì 27 ottobre, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), concerto di chiusura dell’Ottobre Organistico Francescano, organizzato dall’Associazione Trabaci, con la partecipazione del Coro “Beata Virgo Maria”, diretto da Elena Scala e accompagnato all’organo da Cinzia Martone.

Programma

Gaudeamus (gregoriano)

Ave Maria (gregoriano)

Madonna de Claritate (tradizione Francescana)

C. Monteverdi: Madre per le tue grazie

Viss’egli sempre (tradizione Francescana)

Sanctitatis Nova signa (tradizione Francescana)

L. Perosi: Sei pura sei pia

Preghiera semplice (tradizione Francescana)

Vergine degna (Melodia popolare XVI Secolo)

Canto di Madonna povertà (tradizione Francescana)

Saluto alla Vergine (tradizione Francescana)

S. Damiano – (tradizione Francescana)

Fratello sole, sorella luna (tradizione Francescana)

M. Frisina: Cantico delle creature

Ingresso libero
________________________________________________________

Venerdì 27 ottobre, alle ore 19.30, presso la Chiesa del Gesù Nuovo (piazza del Gesù), nell’ambito del progetto di Crowdfunding “Riaccendiamo il Gesù Nuovo” in collaborazione con Meridonare, concerto del Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo

Programma non pervenuto
________________________________________________________

Venerdì 27 ottobre, alle ore 20.30, nella chiesa dei SS. Marcellino e Festo (Largo San Marcellino) per i “Concerti di Autunno della Nuova Orchestra Scarlatti”, concerto dell’Orchestra Scarlatti Young, diretta da Marco Attura con la partecipazione del violinista Erik Buchberger.

Costo del biglietto
Intero: 12 Euro
Ridotto AMI Scarlatti: 10 Euro

________________________________________________________

Sabato 28 ottobre, alle ore 13.00, a Palazzo Zevallos Stigliano (via Toledo, 185), per la rassegna “E’ aperto a tutti quanti”, concerto con la partecipazione di Alessandro Caro (tenore), Roberto Gaudino (basso), Guglielmo Hera (baritono), Loredana Memoli (soprano), Marino Orta (basso), Paola Pelella (soprano), Marilena Ruta (soprano), Anna Salsano (soprano), Antonia Salzano (mezzosoprano), Gilda Sanarico (mezzosoprano), Francesca Pia Vitale (soprano), accompagnato al pianoforte da Concetta Varricchio.

Programma

G. Rossini
“Per lui che adoro” da “L’italiana in Algeri”

“Di tanti palpiti” da “Tancredi”

“La calunnia” da “Il barbiere di Siviglia”

“Vorrei spiegarvi il giubilo” da “La cambiale di matrimonio”

“Ah, voi condur volete” da “Il signor Bruschino”

“Di piacer mi balza il cor” da “La gazza ladra”

“Giusto ciel in tal periglio” da “Maometto II”

“Cruda sorte!”
“Ho un gran peso sulla testa”
“Languir per una bella”
da “L’italiana in Algeri”

“Bel raggio lusinghier” da “Semiramide”

“Ai capricci della sorte” da “L’italiana in Algeri”

Duetto buffo di due gatti

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili
________________________________________________________

Sabato 28 ottobre, alle ore 18.30, a Palazzo Venezia (v. Benedetto Croce, 19), l’Associazione Mousikè, a sostegno del Progetto “Classical Naples” propone “Opera per Napoli” con la partecipazione dei cantanti lirici premiati all’interno del laboratorio lirico OperaLab guidato dal soprano Romina Casucci.
Aperitivo e degustazione offerti da “Vesuvio DOP Consorzio Tutela Vini”.
Sarà possibile inoltre visionare la Mostra curata da “Storie di Napoli”.

Contributo: 10 Euro (comprensivo di Concerto, Aperitivo, Degustazione e Mostra)

Prenotazione obbligatoria
tel.: 0815528739
Online: www.associazionemousike.com

________________________________________________________

Sabato 28 ottobre, alle ore 19.00, nella Chiesa di Santa Caterina da Siena (via Santa Caterina da Siena, 38), per la stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, in occasione del Meeting Internazionale del REMA (Rete Europea della Musica Antica), concerto dal titolo “Viaggio in Italia attraverso la produzione sacra” con la partecipazione del Coro della Pietà de’ Turchini, diretto da Davide Troìa e accompagnato all’organo da Marco Crosetto e da Giulia Semenzato (soprano), Raffaele Pe (controtenore), ensemble Talenti Vulcanici, Francesco Cerrato (violino di spalla) e Michele Zeoli (contrabbasso), diretti da Stefano Demicheli

Programma

A. Lotti
Salve Regina
Crucifixus
Magnificat

N. B. Logroscino: Stabat Mater

Biglietti:
Intero: 10 Euro
Ridotto: 7 Euro (under 30, over 60, soci FAI Artecard, Feltrinelli card, associati distretto culturale siti reali, Wine&The city card)

________________________________________________________

Domenica 29 ottobre, alle ore 10.30, con repliche alle ore 11.30 e alle ore 12.30, al Museo Diocesano (Largo Donnaregina), Tableaux vivants dall’opera di Michelangelo Merisi, accompagnati dalle musiche di Mozart, Vivaldi, Bach e Sibelius.

Costo del biglietto (cumulativo con la visita al Museo Diocesano)
Intero: 10 Euro
Ridotto gruppi: 8 Euro
Ridotto giovani: 6 Euro (dai 7 ai 18 anni)
Gratis fino a 6 anni

Info e prenotazioni: 081 5571365
________________________________________________________

Domenica 29 ottobre, alle ore 11.00, nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli (Riviera di Chiaia, 200), per il “Maggio del Pianoforte”, concerto del pianista Pietro Bonfilio.

Programma

D. Kabalevsky: Sonata n. 3 in fa maggiore, op. 46

L. v. Beethoven: Sonata n. 31 in la bemolle maggiore, op. 110

J. Brahms: Due rapsodie per pianoforte, op. 79

J. Brahms – N. Paganini: Variazioni in la minore, op. 35 (fascicolo II)

Costo del biglietto
Intero: 15 Euro
Ridotto: 10 Euro

________________________________________________________

Domenica 29 ottobre, alle ore 12.30, a Palazzo Donn’Anna (Largo Donn’Anna), per la stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini, in occasione del Meeting Internazionale del REMA (Rete Europea della Musica Antica), concerto dal titolo “Partenope o delle Sirene”, con la partecipazione di Naomi Rivieccio (soprano), Elisa La Marca (liuto), Mauro Squillante (mandolino), Karolina Szewczykowska (violoncello), Michele Zeoli (contrabbasso) e Stefano Demicheli (cembalo e direzione)
Trascrizione delle partiture Maurizio Rea
Introduce Paologiovanni Maione

In programma arie e cantate per soprano e basso continuo di Francesco Mancini, Domenico e Alessandro Scarlatti

Ingresso su prenotazione scrivendo a segreteria@fondazionedefelice.it entro le ore 14.00 del 27/10
________________________________________________________

Domenica 29 ottobre, alle ore 19.00 (Turno A), al Teatro di San Carlo, per la stagione lirica 2016-2017, allestimento de “Il ratto dal serraglio”, singspiel in tre atti di Wolfgang Amadeus Mozart, da un libretto di Christoph Friedrich Bretzner, adattato e ampliato da Johann Gottlieb Stephanie.

Direttore: Hansjörg Albrecht
Regia: Giorgio Strehler ripresa da Mattia Testi
Scene e Costumi: Luciano Damiani
Scene riprese da Carla Ceravolo
Costumi ripresi da Sybille Ulsamer
Luci: Marco Filibeck

Personaggi ed interpreti
Konstanze: Maria Grazia Schiavo
Belmonte: Steve Davislim
Blonde: Regula Mühlemann
Pedrillo: Mert Süngü
Osmin: Bjarni Thor Kristinsson
Selim: Karl-Heinz Macek
Servo Muto: Marco Merlini

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

Costo del biglietto

Intero (Tariffa II)
da 130 a 40 Euro
Palco Reale: 400 Euro

CRAL ed Enti convenzionati, Gruppi dalle 10 alle 20 persone (Tariffa XVII A)
da 117 a 36 Euro
Palco Reale: 360 Euro

Gruppi oltre 20 persone (Tariffa XVIII A)
Da 111 a 34 Euro
Palco Reale: 340 Euro

Programmi di Membership (Tariffa XIX A)
Da 104 a 32 Euro
Palco Reale: 320 Euro

________________________________________________________

Annunci
Pubblicato in Classica a Napoli | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 22 ottobre il “Maggio del Pianoforte” propone la napoletana Ludovica De Bernardo

Un grande talento napoletano per le finali della quarta edizione del contest “Maggio del Pianoforte”: Ludovica De Bernardo, giovane pianista considerata una delle più interessanti e promettenti musiciste della sua generazione, si esibirà domenica 22 ottobre, alle ore 11, nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli.

Vincitrice del 1° premio al 25° European Music Competition (Città di Moncalieri), al 4° Concorso Pianistico Internazionale “Clara Wieck” di Asti, al Concorso Nazionale “Piana del Cavaliere” di Carsoli e al Concorso Nazionale Hyperion di Ciampino dove riceverà anche il premio “Sonja Pahor” quale concorrente particolarmente dotata di sensibilità musicale; nel 2015 ottiene il 1° premio assoluto su tutte le sezioni partecipanti al 1° Concorso Internazionale Premio Contea di Vidor (Treviso), e nel maggio 2016 vince il 1° premio al Concorso Internazionale Pianistico “G. Martucci” di Novara.
Per l’occasione si esibirà in un repertorio che includerà Beethoven, Liszt / Wagner, Skrjabin, Rachmaninov, Bartók.
Il contest “Maggio del Pianoforte” dell’associazione Maggio della Musica, per la direzione artistica di Michele Campanella, anche quest’anno ospita da tutto il mondo giovani interpreti di alto profilo, con lo scopo di valorizzarli e di farli conoscere.
I pianisti selezionati, tutti rigorosamente under 35, si esibiranno ciascuno in un recital con un programma a loro scelta.
A eleggere il miglior esecutore, a cui sarà offerto di esibirsi nella prossima stagione concertistica del Maggio della Musica, sarà il pubblico in sala secondo una terna di parametri critico-analitici.

I recital si svolgeranno ogni domenica fino al 26 novembre alle ore 11; il biglietto d’ingresso è di 15 euro, prenotazione obbligatoria.

Info:
tel. 0815606630 – 3929161691 – 3929160934
maggiodellamusica@libero.it
www.maggiodellamusica.it

Ufficio stampa
Sarah Manocchio
sarahmanocchio1@gmail.com

________________________________________________________

Domenica 22 ottobre 2017, ore 11 – Veranda neoclassica di Villa Pignatelli

Ludovica De Bernardo, pianoforte

Programma

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827): Sonata n. 13 in mi bemolle maggiore, op. 27 n. 1, “quasi una fantasia”

Franz Liszt (1811 – 1886) / Richard Wagner (1813 – 1883): Isoldes Liebestod

Alexandr Skrjabin (1872 – 1915): Sonata-fantaisie n. 2 in sol diesis minore, op. 19

Sergej Rachmaninov (1873 – 1943): Études-Tableaux op. 33

Béla Bartók (1881 – 1945): Sonata BB 88, Sz 80 (1926)
________________________________________________________

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 20 ottobre il DUETinTRIO Ensemble chiude, alla Biblioteca Comunale di Trentola Ducenta, la parte musicale della Mostra – Concerto “…Il Cappello di paglia …e non solo…” – dalla Terra per la Terra decoriamo un cappello di paglia.

Dopo l’inaugurazione di mercoledì 18 ottobre con l’Ensemble Darclee, venerdì 20 ottobre 2017, alle ore 10.30, si terrà il secondo ed ultimo concerto nell’ambito dell’iniziativa “…Il Cappello di paglia …e non solo…” – dalla Terra per la Terra decoriamo un cappello di paglia, Mostra-evento che si tiene alla Biblioteca Comunale di Trentola Ducenta, ideata e curata dalla responsabile Marina Napolitano.
Un progetto culturale di Animazione Bibliotecaria, approvato e finanziato dalla Regione Campania che coinvolgerà tutte le scuole del territorio, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Società dei Concerti di Sorrento” con direzione artistica del Maestro Paolo Scibilia.

Protagonista del concerto il DUETinTRIO Ensemble, composto da Angelo Ruggieri (flauto e pianoforte) & Alfredo Intagliato (sax e pianoforte) con “Pellicole Sonore”, Musiche da film su temi della legalità e della natura.
I due interpreti, che si presentano entrambi in veste di doppi esecutori strumentali, vantano curricula prestigiosi.

Angelo Ruggieri
Si diploma all’età di 17 anni presso il conservatorio di musica di Napoli, subito dopo è idoneo al concorso dell’orchestra della Comunità Europea.
Si laurea in flauto ramo solistico e tecnologie musicali presso il conservatorio di Avellino.
Vincitore di numerosi concorsi Nazionali ed Internazionali sia da solista che in musica da camera ha al suo attivo già in giovane età più di 500 concerti.
Si esibisce in Francia, Romania, Germania, Spagna, ex Unione Sovietica.
E’ docente di flauto presso il Liceo Scientifico ad indirizzo musicale “F. Severi” di Castellammare di Stabia.

Alfredo Intagliato
Si diploma in clarinetto presso il conservatorio di musica di Salerno, ha collaborato con Aldo Giuffrè, Roberto De Simone, per la RAI stereo 2 ha formato l’orchestra Memory, ha partecipato a “Fantastico Più” Rai 1, come sassofonista con l’orchestra Mediterranea nella trasmissione televisiva con Antonio e Marcello e Rai 1 Mattina oltre a numerosissime altre collaborazioni con artisti di fama internazionale.
E’ docente di clarinetto presso il Liceo Scientifico ad indirizzo musicale “F. Severi” di Castellammare di Stabia.

Programma:

Edvard Grieg: Il mattino

Hans Zimmer: Il Gladiatore

Scott Joplin: The entertainer

Nino Rota: Il Padrino

Tradizionale alpino: Sul cappello

Nino Taranto: Ciccio formaggio

Ennio Morricone: C’era una volta in America

Nicola Piovani: La vita è bella

Bob Thiele: What a wonderful world

La mostra “…Il Cappello di paglia …e non solo…” – dalla Terra per la Terra decoriamo un cappello di paglia,  si terrà, dal 16 al 21 ottobre, nella sala della biblioteca comunale in cui verranno esposti una serie di varie tipologie di copricapi, forniti dalla “scenografo-costumista” Rosanna Grassia, che ha costruito la sua lunga ed importante carriera presso i laboratori di scenografia del teatro San Carlo di Napoli e Sormani di Milano e della sartoria Costumepoque di Roma, sono atti a fornire gli strumenti per comprendere e simboleggiare non solo la cultura e le tradizioni del territorio ma anche le istituzioni e le leggi che hanno garantito la sicurezza dei cittadini nel tempo; il tratto fondamentale del progetto della Napolitano, oltre a promuovere la cultura in tutte le sue forme, vuol far conoscere per stimolare il rispetto e la legalità, intesa non solo esclusivamente come rispetto delle norme, ma soprattutto come rispetto del bene comune, del territorio e dell’ambiente che ci circonda.
La mostra sarà allestita utilizzando elementi scenografici come costumi, divise storiche e materiale audiovisivo e fotografico inerente il tema trattato.
Un’azione che consentirà di percepire, ascoltare e comprendere i tanti momenti di difficoltà vissuti dagli adolescenti che, se compresi e canalizzati in un adeguato processo educativo, invece di sfociare in condizioni di rischio o scorciatoie verso l’illegalità, possono trasformarsi in momenti di iniziative ed attività.
Il cappello di paglia messo in mostra in questa occasione, vuole dimostrare che, in realtà la definizione di legalità abbraccia un più profondo e vasto significato, oltre il rispetto delle leggi scritte dall’uomo, va ad abbracciare anche e soprattutto il legame dell’uomo con la terra che lo accoglie dai tempi dei tempi.
L’evoluzione dei copricapi nel tempo accompagnerà i visitatori attraverso le diverse epoche della storia dei cappelli, soffermandosi in particolare sugli ambienti aristocratici, borghesi e militari.
Un viaggio nel mondo dei copricapi degli ultimi due secoli per scoprirne le diverse funzioni: ornamento per acconciature, simbolo di potere o di gerarchia, accessorio esclusivo, protezione contro le condizioni atmosferiche.
Un accessorio, il cappello, che ha sempre caratterizzato la storia dell’uomo: raffigurato nei dipinti, simbolo di moda, creatività ma anche di potere e dispotismo e quindi di legalità e illegalità.
Sin dagli albori della storia, la lavorazione di materiali naturali e vegetali quali paglia, canapa, rafia, giunco e, dall’unione di alcuni di questi, il feltro ha rappresentato una fonte inesauribile di creatività e funzionalità: dal confezionamento di cappelli per la stagione calda, alla creazione di sporte di qualsiasi forma e misura ed altri oggetti ancora.
La lavorazione di questi materiali, attraverso la sapiente manipolazione dell’uomo, è diventata ben presto una vera e propria industria che, abbinata ad altre occupazioni, da mezzo principale per procurarsi il minimo sostentamento a icona di stile per divi del cinema e simbolo di eleganza nel mondo della moda.
La lavorazione dei materiali naturali e vegetali, è purtroppo però quasi del tutto andata perduta, come del resto tante altre tradizioni e consuetudini che avevano animato la vita delle nostre genti nel corso della storia ed è proprio per riscoprire e far rivivere questo ricordo che è stata organizzata la mostra-evento “II cappello di paglia…e non solo…”.
La mostra si propone di far conoscere e appassionare i giovani ai lavori artigianali nonché alla storia e alle varie fogge di un accessorio come il cappello di paglia che è stato utilizzato nella vita quotidiana e che, per i suoi materiali, è legato strettamente al mondo rurale e contadino della regione Campania.
Interverranno esperti del settore che tratteranno argomenti che avranno quale fulcro la tutela e la conoscenza del territorio.

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 20 ottobre al Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento si apre la 6ª edizione dell’Autunno Chitarristico

Venerdì 20 ottobre prende il via la 6ª edizione dell’Autunno Chitarristico, manifestazione dedicata alla chitarra organizzata dal Conservatorio “Nicola Sala”, con il coordinamento artistico del Piero Viti, docente titolare di chitarra nell’istituto di alta formazione musicale sannita.

La manifestazione proporrà, secondo una formula ormai collaudata, master class, conferenze, concerti e una mostra di liuteria, con svolgimento nei due prossimi weekend, quello del 20 e 21 ottobre e del 27-28-29 ottobre.
L’evento si terrà in gran parte nel prestigioso Complesso di San Vittorino e in parte nelle sale del Conservatorio “N. Sala” di Benevento, e vedrà numerosi numerosi ospiti d’eccezione, tra cui docenti e concertisti di fama internazionale.
La manifestazione si avvarrà inoltre della collaborazione di Aquila Corde Armoniche e del Web Magazine “dotGuitar”.

Ad aprire l’Autunno chitarristico, la giornata di venerdì 20 ottobre, con le master class al mattino di Carlo Marchione, uno dei chitarristi più apprezzati sulla scena internazionale, docente nel Conservatorio di Maastricht in Olanda, e di Mario Fragnito, Paolo Lambiase, Piero Viti e Fabio Fasano, docenti del Conservatorio “N. Sala”; alle 20.00 seguirà il concerto di Carlo Marchione nel Complesso di San Vittorino, preceduto dallo Spazio Giovani con il recital di Federico De Conno, giovane allievo del Conservatorio di Benevento distintosi in numerosi concorsi internazionali.
Seguirà nei giorni successivi una ricca programmazione, che vedrà ospiti nei vari appuntamenti numerosi altri straordinari maestri della chitarra, con le master class di Aniello Desiderio, Frédéric Zigante, Andrea De Vitis, Christian Saggese, Lucio Matarazzo.
In particolare la manifestazione vedrà in cartellone un evento di rilevanza internazionale, previsto nella serata di venerdì 27 ottobre, alle ore 21.00 presso l’Auditorium di San Vittorino, con l’Omaggio a Joaquín Rodrigo, massimo compositore spagnolo, di cui saranno eseguiti tre concerti per chitarre e orchestra (una delle rare occasioni per poterli ascoltare insieme nella stessa serata!): il celeberrimo Concierto de Aranjuez, solista Aniello Desiderio, il Concierto Madrigal per due chitarre e orchestra (solisti Christian Saggese e Lucio Matarazzo) e il Concierto Andaluz per quattro chitarre e orchestra (solisti Christian Saggese, Mario Fragnito, Paolo Lambiase, Piero Viti), con l’Orchestra del Conservatorio “N. Sala” diretta da Francesco D’Ovidio.
Il concerto si avvarrà dell’autorevole patrocinio del Consolato di Spagna a Napoli.
Gli altri concerti in programma nel Complesso di San Vittorino, invece, vedranno di scena Fabio Fasano, in un Omaggio a Mario Castelnuovo-Tedesco (con il soprano Anna Maria Festa e la flautista Sara Ligas, sabato 21 ottobre, ore 19.00), nonché il chitarrista Andrea De Vitis, giovane vincitore di numerosi prestigiosi concorsi internazionali e uno dei più quotati chitarristi della sua generazione (sabato 28 ottobre, ore 20.30).
I concerti saranno preceduti dagli spazi giovani con gli allievi del Conservatorio di Benevento, Alessandro Vallati e Gabriele Lucarelli (21 ottobre) e Gianni Testa (28 ottobre)

Altri appuntamenti di rilievo sono le conferenze con Frédéric Zigante (27 ottobre) e Gianluigi Giglio e Stefano Aruta (28 ottobre), nonché, il pomeriggio di sabato 28 ottobre, il sesto Convegno di studi su Ferdinando Carulli, celebre maestro napoletano della chitarra ottocentesca, un appuntamento unico a livello internazionale, che vedrà tra i relatori alcuni dei più importanti studiosi del musicista, come in quest’occasione il musicologo e concertista Romolo Calandruccio.
Il Convegno sarà chiuso da un concerto nel quale saranno presentati numerosi lavori inediti di Carulli a cura dello stesso Calandruccio e di Piero Viti in duo con il violinista Michelangelo Massa.

A chiudere l’Autunno Chitarristico sarà la 2ª edizione della Mostra di Liuteria, che dopo il successo di presenze dello scorso anno, raddoppia i suoi giorni di esposizione, in programma sempre nel Complesso di San Vittorino nei giorni sabato 28 ottobre e domenica 29 ottobre (orario di apertura 10.00 – 19.00).
Ad esporre i propri strumenti, con possibilità di prova da parte del pubblico partecipante, più di 30 liutai, tra i maggiori operanti in campo internazionale, provenienti anche dall’estero.
Si affiancherà alla Mostra la prima edizione del Premio di Liuteria rivolto a giovani liutai, mentre la prova pubblica degli strumenti esposti sarà tenuta nel pomeriggio di domenica 29 ottobre, alle ore 16.00, dal M° Christian Saggese.

Sempre nelle mattinate di sabato 28 e domenica 29 ottobre, da segnalare ancora i concerti aperitivo, con brindisi offerto dalle cantine Vigne Sannite, che vedranno di scena Alessandro Petrosino e Giovanni dell’Aversana, con la presentazione della pubblicazione intitolata “Il mio secondo libro di chitarra” di Petrosino (28 ottobre, ore 12, San Vittorino) e il duo chitarristico Fausto Anzovino e Stefano Pagliuca (29 ottobre, ore 12, San Vittorino).

L’ingresso a tutti i concerti, le conferenze e la Mostra di liuteria è libero, mentre per le Master Class è prevista la prenotazione.

Per maggiori informazioni, il programma generale dell’intera manifestazione è pubblicato sul sito del Conservatorio “N. Sala” di Benevento (www.conservatorio.bn.it).

Maestro Rossella Vendemia
Ufficio Stampa e Comunicazione del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento
Via Mario La Vipera, 1
82100 Benevento
Tel. 0824.21102
fax: 0824.50355
sito web: http://www.conservatorio.bn.it/

Pubblicato in Dal mondo della musica | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mercoledì 25 ottobre il piano trio di Paolo Di Sabatino in concerto allo Zingarò Jazz Club di Faenza

Mercoledì 25 ottobre 2017, il palcoscenico dello Zingarò Jazz Club ospiterà il Paolo Di Sabatino Trio, formato da Paolo Di Sabatino al pianoforte, Daniele Mencarelli al basso elettrico e Glauco Di Sabatino alla batteria.
Prima del concerto, il pianista presenterà il suo recente libro “Tienimi dentro te”.

Il concerto è ad ingresso libero con inizio alle 22.

Paolo Di Sabatino è da sempre legato al piano trio.
La sua prima incisione in questo formato risale al 1996, con il disco Foto Rubate realizzato con Massimo Moriconi e Massimo Manzi.
A partire da quella esperienza si è trovato a suonare e a registrare in trio a suo nome con diversi musicisti, portando avanti in contemporanea un “doppio binario”: da una parte, un progetto internazionale dove hanno trovato posto musicisti del calibro di John Patitucci, Horacio “El Negro” Hernandez, Gary Willis, Peter Erskine, Janek Gwizdala, JoJo Mayer, Christian Galvez e Dennis Chambers e, dall’altra, un trio italiano composto, da alcuni anni, dal fratello Glauco Di Sabatino alla batteria e con bassisti quali Daniele Mencarelli e Marco Siniscalco.

Il trio italiano ha registrato e prodotto lavori anche in ambito pop: è stato al fianco di Antonella Ruggiero, Grazia Di Michele e Fabio Concato.
Con Glauco Di Sabatino e Marco Siniscalco, inoltre, ha inciso diversi cd per l’etichetta giapponese Atelier Sawano, uno dei quali – Luna del sud – è stato tra i dischi scelti di Billboard Japan.

Il repertorio si compone di brani originali dove è sempre salda la connotazione melodica e che permettono al trio di esplorare diversi aspetti ritmici del jazz.

Paolo Di Sabatino ha al suo attivo una trentina di album a proprio nome. Nel 2015 è stato insignito del prestigioso premio “Magna Grecia Awards”.
Ha portato la sua musica in diverse parti del mondo: Giappone, USA, Cina, Taiwan, India, Cile, Argentina, Russia.
Nel 2015 ha pubblicato, per Imprimatur, il libro “Tienimi dentro te” con la postfazione di Fabio Concato.
È docente e coordinatore del dipartimento di jazz presso il Conservatorio “Alfredo Casella” di L’Aquila.

Daniele Mencarelli, bassista e contrabbassista perugino, si è esibito e ha registrato al fianco di numerosi artisti italiani ed internazionali in ambito jazzistico, cantautorale e leggero come, ad esempio, Ivano Fossati, Sergio Cammariere, Stefano Bollani, Franco Cerri, George Benson, Fiorella Mannoia, Cristina Zavalloni, Grazia Di Michele, Antonella Ruggiero, Gabriele Mirabassi, Paolo Di Sabatino, Maurizio Giammarco, Battista Lena, Roberto Gatto e molti altri.

Glauco Di Sabatino è sicuramente uno dei più versatili batteristi italiani.
Troviamo la sua batteria sia in contesti jazz (diversi cd e tours nei progetti di Paolo Di Sabatino, collaborazioni con Christian Galvez, Roberto Zechini, Bob Franceschini, Mark Sherman, Gary Willis, Max Ionata, Luca Bulgarelli) che pop (Antonella Ruggiero, Goran Kuzminac, Fabio Concato, Grazia Di Michele).
Nel 2014 ha pubblicato il metodo per batteria “Over the Pop”, con la prefazione di Christian Meyer.

La stagione dello Zingarò Jazz Club prosegue, mercoledì 1 novembre 2017, con un appuntamento doppio: Guitar Solo Live Experience è il titolo della prima parte della serata, con il chitarrista Mauro De Federicis che presenta Smile, il suo disco in solo; a seguire, il duo Vale & The Varlet formato da Valentina Paggio al pianoforte, alla voce e alla batteria elettronica e Valeria Sturba al violino, al theremin e all’elettronica.

Lo Zingarò Jazz Club è a Faenza in Via Campidori, 11.

Zingarò Jazz Club
Via Campidori, 11. Faenza (RA)
Tel: +39.0546.21560
e-mail: info@ristorantezingaro.com
web: http://www.ristorantezingaro.com
social network: www.facebook.com/zingaro.jazzclub ; www.twitter.com/zingarojazzclub

Direzione Artistica: Michele Francesconi

Rapporti con i media:
Fabio Ciminiera
e-mail: fabiociminiera@jazzconvention.net
mob: +39.347.4098632

Il programma di ottobre – novembre 2017

Mercoledì 25 Ottobre 2017

Paolo Di Sabatino Trio
Paolo Di Sabatino. pianoforte
Daniele Mencarelli. basso elettrico
Glauco Di Sabatino. batteria

Presentazione del libro “Tienimi dentro te” di Paolo Di Sabatino

Mercoledì 1 Novembre 2017

Mauro De Federicis Smile “Guitar Solo Live Experience”
Mauro De Federicis. chitarra

Vale & The Varlet
Valentina Paggio. pianoforte, voce, batteria elettronica
Valeria Sturba. violino, theremin, sample keyboards, effetti

Mercoledì 8 Novembre 2017

Fabrizio Gaudino Silver Trio special guest Mauro Negri
Fabrizio Gaudino. tromba
Marcello Abate. chitarra
Riccardo Di Vinci. contrabbasso
Mauro Negri. clarinetto

Mercoledì 15 Novembre 2017

Gianna Montecalvo & Gianni Lenoci
Gianna Montecalvo. voce
Gianni Lenoci. pianoforte

Mercoledì 22 Novembre 2017

Roberto Formignani “The Bluesmen”
Roberto Formignani. chitarra, voce, armonica
Massimo Mantovani. pianoforte, organo
Roberto Poltronieri. basso, contrabbasso, banjo, pedal steel
Roberto Morsiani. batteria

Mercoledì 29 Novembre 2017

Gian Maria Randi Open Collective
Gian Maria Randi. sax alto
Paolo Raineri. tromba
Daniele Santimone. chitarra
Tiziano Negrello. basso
Giacomo Scheda. batteria
________________________________________________________

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

I vincitori del 13° Concorso Internazionale di Clarinetto “Saverio Mercadante”

Cala il sipario sul 13° Concorso Internazionale di Clarinetto “Saverio Mercadante” svoltosi a Noci (Bari) dal 12 al 15 ottobre.
L’evento competitivo, considerato ormai uno tra i più prestigiosi a livello internazionale, ha visto la partecipazione e la presenza a Noci di numerosissimi giovani clarinettisti provenienti da varie parti del mondo: Giappone, Spagna, Polonia, Italia, Belgio, Corea, Russia, Portogallo, USA, Taiwan, Svizzera, Cina, Serbia, Repubblica Ceca, Slovenia, Ungheria, Bulgaria e Ukraina.
Quattro le sezioni a cui è stato possibile concorrere: Young Soloists (giovani fino a 15 anni), Junior Soloists (giovani fino a 18 anni), Giovani Talenti (giovani delle Istituzioni AFAM di Puglia, Calabria, Campania, Sicilia e Basilicata fino a 22 anni) e Senior Soloists (giovani fino a 35 anni).
La selezione delle sezioni dei più giovani è stata interamente svolta a Noci, mentre per la sezione dei Senior i candidati hanno dovuto dapprima superare una selezione eliminatoria attraverso DVD (avvenuta nel mese di settembre) e solamente i 23 semifinalisti si sono dovuti esibire dal vivo al cospetto della giuria internazionale a Noci.
Ecco i nomi dei 23 semifinalisti giunti a Noci: S. Aratake Sara (Giappone), A. Blanco García (Spagna), K. Bober (Polonia), N. Bortolamedi (Italia), F. Castiello (Italia), Y. Chung Jae (Corea), A. Culmone (Italia), K. Fujiwara (Giappone), Y.Huang (Taiwan), Y. Jang Jae (Corea), S. Kim (Corea), J. Li (Cina), S. Lyu (Cina), F. Martinello (Italia), A. B. Martins (Portogallo), K. Minchan (Corea), M. P. Nelson (USA), M. Osato (Giappone), S. Pardatscher (Italia), B. Pátková (Repubblica Ceca), P. Poma (Italia), E. Sale (Italia), H. Varanda (Portogallo). Di questi hanno conquistato l’accesso alla finale Karolina Bober (Polonia), Shuqing Lyu (Cina), Kim Minchan (Corea), Mei Osato (Giappone), Sophie Pardatscher (Italia) e Paolo Poma (Italia).

I premiati 2017 sono stati:

Senior Soloists
1° premio: Sophie Pardatscher (Italia)
2° premio ex-aequo: Karolina Bober (Polonia) / Shuqing Lyu (Cina)
3° premio: Mei Osato (Giappone)

Junior Soloists
1° premio: Michele Fabbrica (Italia)
2° premio: Francesco Pio Ferrentino (Italia)
3° premio: Imola Börzsönyi (Ungheria)

Young Soloists
1° premio: Sofiia Mekhonoshina (Russia)
2° premio: Lin Chongde (Cina)
3° premio ex-aequo: Viktorie Jetelova (Repubblica Ceca) / Mei Xiao Jin (Cina)

Giovani Talenti
1° premio: non assegnato
2° premio: Giuseppe Taverna (Italia)
3° premio: Francesco Pio Ferrentino (Italia)

La cerimonia di premiazione si è svolta domenica 15 ottobre, alle ore 20.30, presso la Sala Convegni dell’Hotel Punto Verde di Noci (Bari) alla presenza della Giuria Tecnica Internazionale formata dal M° Milan Rericha (Repubblica Ceca, clarinetto solista della Prague Festival Orchestra e docente al Conservatorio della Svizzera-Italiana di Lugano), M° Luís Gomes (Portogallo, docente al Conservatorio Nazionale di Lisbona e alla University of Evora), M° Javier Llopis (Spagna, clarinetto solista della Atlantic Symphony Orchestra e docente al Conservatorio di Tenerife), M° Angelo Teora (Italia, già clarinetto solista dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali e docente al Conservatorio di Bergamo), M° Antonio Tinelli (Italia, docente al Conservatorio di Matera e direttore artistico del concorso) ed integrata dal M° Giuliano Mazzoccante (pianista di fama internazionale) e dalla Prof.ssa Maria Stella Saponari (presidente dell’Associazione Musico Culturale Aulos).
Alla serata di premiazione presenti anche autorità istituzionali tra cui il Senatore della Repubblica Piero Liuzzi (7a Commissione Istruzione Pubblica, Beni Culturali), il Sindaco di Noci Dott. Domenico Nisi, l’Assessore alla Cultura Dott.ssa Lorita Tinelli e il presidente del Consiglio Comunale Prof. Stanislao Morea.
Il progetto quest’anno è stato realizzato con i fondi dell’ex art.7 L93/92 della Nuova Imaie per l’assegnazione al vincitore della sezione Senior un tour sponsorizzato di 8 concerti del valore di € 15.000.
Importanti anche gli altri premi che sono stati assegnati grazie al supporto di aziende del settore quali Buffet-Crampon di Parigi (che ha offerto un clarinetto professionale), D’Addario Woodwind di Los Angeles, BG di Parigi, Bode di Milano, Palladium Music di Turi, FerrariMusica-Vandoren di Parigi oltre che l’Istituto di credito BCC di Alberobello e Sammichele di Bari nonché realtà imprenditoriali nocesi quali Dolci d’Autore, UnipolSai-Assinotar, Otrè Welness Club, Riparcar e Morea Assicurazioni.
Anche quest’anno l’evento internazionale si è pregiato del Patrocinio del Senato della Repubblica.

I numeri del Concorso Internazionale di Clarinetto “Saverio Mercadante”

Il Concorso Internazionale di Clarinetto “Saverio Mercadante” debutta con la sua prima edizione nel 2005 a Putignano, transitando nel 2006 con la seconda edizione a Turi e stabilizzandosi a Noci dalla sua terza edizione nel 2007.
L’evento, ideato e condotto artisticamente dal M° Antonio Tinelli, giunto quest’anno alla tredicesima edizione, si colloca oggi tra le manifestazioni dedicate al clarinetto più importanti a livello internazionale vantando risultati inconfutabili conseguiti nelle undici passate edizioni: hanno partecipato al concorso clarinettisti provenienti da 42 diversi paesi del mondo (Italia, Stati Uniti d’America, Bulgaria, Israele, Russia, Grecia, Romania, Polonia, Giappone, Lituania, Francia, Repubblica Ceca, Belgio, Germania, Serbia, Olanda, Spagna, Albania, Georgia, Messico, Austria, Sud Corea, Svizzera, Ungheria, Principato di Monaco, Macedonia, Lettonia, Uzbekistan, Croazia, Portogallo, Cina, Taiwan, Thailandia, Cile, Inghilterra, Turchia, Finlandia, Argentina, Brasile, Uruguay, Peru e Irlanda);€ 60.000 di premi assegnati; oltre 85 eventi/manifestazioni organizzate; oltre 57 tra soggetti pubblici e privati nazionali ed internazionali coinvolti a vario titolo; 40 artisti di fama internazionale invitati nelle commissioni giudicatrici, oltre 500 giovani clarinettisti iscritti alla competizione internazionale, quasi 1.000.000 di visite on-line sul sito ufficiale del concorso e oltre 14.000 visualizzazioni del video promo pubblicato su youtube.

Di rilievo le collaborazioni ed interazioni con i Conservatori di tutto il mondo (Milano, Mosca, Parigi, Lisbona, Praga, Londra, Tokyo, Berlino, Madrid, Los Angeles etc.) e delle organizzazioni più rappresentative del mondo musicale ed editoriale quali: ICA (International Clarinet Association, USA), ECA (European Clarinet Association), The Clarinet – USA, Suonare News, Rivista Musica, Il Giornale della Musica, Radio Classica Pugliese e nazionale.

Pubblicato in Dal mondo della musica | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 22 ottobre il giovanissimo pianista Axel Trolese ospite a Viterbo della rassegna “Debussy e il suo tempo” nell’ambito del progetto “I bemolli sono blu”

Domenica 22 ottobre 2017, alle ore 18.00, nella Sala Alessandro IV del Palazzo papale di Viterbo, Axel Trolese sarà protagonista di uno degli appuntamenti del primo ciclo di concerti “Debussy e il suo tempo”, rassegna ideata dal M° Sandro De Palma ed organizzata dall’Associazione Musicale Muzio Clementi di Roma e Viterbo nell’ambito del progetto “I bemolli sono blu”, per la maggior parte dedicata all’opera per pianoforte di Claude Debussy (1862-1918), omaggio per i 100 anni dalla morte, che ricorrono nel 2018.

In programma la Sonata op. 101 in La Maggiore di Ludwig van Beethoven (1770-1827), gli Études, livre II di Claude Debussy (1862-1918) e Le Tombeau de Couperin di Maurice Ravel (1875-1937).

Ufficio Stampa
Studio Pierrepi di Alessandra Canella
Mob: 348-3423647
e-mail: canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it

________________________________________________________

Domenica 22 ottobre 2017, ore 20.00
Teatro Caffeina, Viterbo
Primo ciclo di concerti “Debussy e il suo tempo”

Axel Trolese, pianoforte

Programma

Ludwig van Beethoven (1770-1827): Sonata op. 101 in La Maggiore

Claude Debussy (1862-1918): Études, livre II

Maurice Ravel (1875-1937): Le Tombeau de Couperin

Axel Trolese
Axel Trolese nato a Genzano (Roma) ha iniziato a cinque anni gli studi musicali; ora vive a Parigi dove frequenta il secondo ciclo superiore (Master) al Conservatorio Nazionale (CNSMDP) nella classe di Denis Pascal; allo stesso tempo, frequenta il corso di alto perfezionamento all’Accademia di Santa Cecilia di Roma con Benedetto Lupo.
Si è diplomato nel 2014 con 10, Lode e Menzione d’Onore presso l’ISSM “Monteverdi” di Cremona con Maurizio Baglini, seguendo allo stesso tempo anche gli insegnamenti di Roberto Prosseda e Alessandra Ammara.
Durante il suo percorso formativo ha seguito numerose masterclass e corsi di perfezionamento pianistici con Aldo Ciccolini, Wolfram Schitt-Leonardy, Yun Sun, Inna Faliks, Enrico Elisi, Joaquín Achúcarro, Piero Rattalino, George Vatchnadze e Giovanni Bellucci.
Tra i più recenti riconoscimenti ha vinto nel giugno 2017 il 1º premio ed il premio del pubblico al Concorso Pianistico Internazionale “Alain Marinaro”.
È inoltre vincitore del “Premio Alfredo Casella” al Concorso Pianistico Nazionale “Premio Venezia 2015”.
Nel 2016 gli viene assegnato il “Premio EduMus”, riconoscimento dedicato ai migliori giovani musicisti italiani. Il pianista vanta numerosi concerti tenuti nelle sale concertistiche e nei teatri più prestigiosi d’Italia.
“Musicista caratterizzato da una ricerca sofisticata, controllo impeccabile delle dinamiche e della timbrica e dotato di una forte individualità interpretativa” – come definito nella Menzione d’Onore – ha già al suo attivo diversi concerti e rassegne musicali.
Tra le esperienze più rilevanti, i recital all’Istituto di Cultura Italiano a Parigi, al Gran Teatro e alle Sale Apollinee de “La Fenice” di Venezia, all’Ateneo Veneto accolti molto positivamente dalla critica; si è esibito inoltre in altri teatri prestigiosi, dalla Bertarelli Concert Hall, al Verdi di Pordenone, dal Ponchielli di Cremona, al Fazioli Concert Hall di Sacile, dal Festspielhaus di Füssen, alla Sala dei Giganti di Padova, e ancora al Palazzo Ducale di Lucca, al Museo del Violino di Cremona, all’Accademia Musicale Romana, agli auditorii di Roma3Orchestra e Tignes (F), all’EgliseSaint-Marcel di Parigi.
Come camerista, sono di notevole spessore, le collaborazioni con il Quartetto di Cremona e il Quartetto Guadagnini, con Maurizio Baglini, Silvia Chiesa, Guido Corti, Aleksandra Lelek, Clément Peigné.
Ha suonato il primo Concerto di Chopin con direttori come Jesús Medina e Pasquale Veleno ed il terzo di Beethoven con Gabriele Pezone.
Nel 2016 ha registrato il suo primo disco “The late Debussy – Etudes & Epigraphes Antiques” per Movimento Classical.
Interessante anche la collaborazione col regista cinematografico Antonio Bido, per la realizzazione del videoclip sulla “Danse Macabre” di Liszt/Saint-Saëns, in cui il pianista apriliano è l’interprete del brano e appare come attore principale del filmato.
Axel Trolese è membro esclusivo della “Ambasciatori iClassical Academy – giovani musicisti eccezionali”.
________________________________________________________

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento