Sabato 7 marzo il pianista Luigi Borzillo ospite a Palazzo Venezia Napoli della rassegna “Il Sabato degli Aperitivi Musicali”

Luigi BorzilloSabato 7 marzo, alle ore 11.00, a Palazzo Venezia (via B. Croce n. 19 – Napoli) nuovo appuntamento con la rassegna “Il Sabato degli Aperitivi Musicali”, organizzata in collaborazione con l’Associazione Palazzo Venezia Napoli e l’ Accademia Musicale Europea, la cui direzione artistica è curata dal Luciano Ruotolo.
Ad esibirsi il giovanissimo pianista Luigi Borzillo, talento campano che si sta facendo strada nell’ambito del concertismo internazionale grazie anche ai numerosi concorsi Nazionali ed Internazionali all’interno dei quali è risultato vincitore.
Ad accogliere gli ospiti nelle sale storiche un aperitivo di benvenuto al quale seguirà il concerto all’interno della suggestiva Casina Pompeiana.
La giornata si concluderà con la visita guidata agli altri ambienti di Palazzo tra i quali il Giardino Pensile.

Programma

D. Scarlatti: Sonata in la maggiore L495

W. A. Mozart: Sonata in re maggiore K311

F. Chopin: Studi op. 25 nn. 11, 7, 12

F. Liszt: Rapsodia Ungherese n. 2

S. Prokofiev: Sonata in la minore op. 28, n. 3

Contributo organizzativo: 5 euro (Concerto, visita guidata, aperitivo)

Prenotazione entro venerdì 6 Marzo al seguente numero telefonico:
Tel. 081.552.87.39 (ore 9,30 – 13,30 / 15,30 – 19,00)

Luigi Borzillo
Nato a Benevento il 25 luglio 1998, inizia lo studio del pianoforte all’età di dieci anni.
E’ iscritto aI 2° anno del Trennio di Primo Livello di Pianoforte con il M° F. D’Ovidio presso il Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento” . E’allievo del M° Marro presso il Liceo Musicale “G. Guacci” di Benevento e segue corsi di perfezionamento con la Maestra Enrica Ciccarelli ,
Nell’agosto 2014 ha tenuto un recital a Castelfranco in Miscano , alla presenza del Maestro Sir Antonio Pappano.
Inoltre: in Svizzera a Sils Maria , ad Osimo nella rassegna “ Incontri Musicali d’ Estate”e al teatro “La Nuova Fenice” , a Napoli presso l’Auditorium “Aldo Ciccolini”, la Sala Chopin e la Chiesa Anglicana, nell’Auditorium Bonazzi e al Museo del Sannio di Benevento , a Sorrento presso il Circolo dei Forestieri ,a Salerno presso l’Archivio di Stato e in Valtellina presso l’Auditorium S. Antonio di Morbegno.
Ha inoltre tenuto un concerto con L’Orchestra Filarmonica della Romania “ M.Jora” a Milano nella Palazzina Liberty, un concerto con l’Orchestra Filarmonica della Calabria al Teatro Politeama di Lamezia Terme e un concerto con l’ Orchestra “ Sinfonietta Gigli” nell’Auditorium Mondiale della Poesia di Recanati diretto dal M° Di Bella.
Nell’estate 2013 ha seguito una master presso l’International Engadine Summer Piano Accademy 2013 “ a Samedan in Svizzera. Ha partecipato a numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali vincendo il 1° premio assoluto alla ”Nuova Coppa Pianisti” di Osimo (AN), al 12° Gran Premio Europeo della Musica “Mendelssohn Cup”, Taurisano (LE), al 9° Concorso Nazionale “Città di Bucchianico” (CH), al 17° Concorso Nazionale “Flegreo” di Bacoli, al 12° Concorso Europeo “Don Matteo Colucci”, Torre Canne di Fasano (BR), all’11° Concorso Internazionale “Città di Caserta- Belvedere di San Leucio”, al 4° Concorso Nazionale “Città di Airola” (BN), al 16° Concorso Pianistico “Luigi Paduano”, Cercola (NA), al 17° Concorso “Campi Flegrei”, Premio Pianistico “Città di Pozzuoli” (NA), al 3° Concorso Pianistico Europeo, premio “Don Enrico Smaldone”, Angri (SA), al 1° Concorso Pianistico Nazionale “Giovanni Paesiello” Pulsano (TA)., al 4° Concorso Pianistico Nazionale “Mirabello in Musica”, Mirabello Sannitico (CB), al Concorso Internazionale “Città di Morcone” (BN), al 16 °Concorso di Musica “Città di Mercato San Severino”, (SA), al XI Concorso Nazionale Giovani Musicisti, Viterbo (VT), al 12 Concorso Pianistico Internazionale “ Leopoldo Mugnone “ di Caserta, al Concorso Europeo di Musica Jacopo Napoli, Cava de Tirreni (SA), al 20° Concorso Nazionale per Giovani Musicisti, Città di Camerino (MC).
Ha vinto il 1° premio al 14° Concorso Nazionale “Riviera Etrusca” , Piombino ( LI), al 25° Concorso Pianistico Nazionale “Città di Albenga”, al 7° Concorso Internazionale “Trofeo Città di Greci” (AV), al 12° Concorso Pianistico Internazionale “Città di Rocchetta”, Rocchetta a Volturno (IS), al 9° Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale “Valeria Martina”, Massafra (TA), al 3° Concorso Internazionale, premio “ Maria Grazia Vivaldi”, Montalto Ligure (IM).
Tra i prossimi impegni un Concerto all’Aula Magna dell’ Università Bocconi di Milano, presso il Circolo dei Forestieri di Sorrento e nell’ottobre 2015 presso l’Auditorium “G. Gaber” di Milano.
______________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Domenica 8 marzo i “Concerti in Villa Floridiana” ospitano “Nel mezzo del cammin di nostra vita…”, lettura-concerto con l’attrice Elena Zegna ed il flautista Ubaldo Rosso

Manifesto Concerti in Villa Floridiana 2014-2015Domenica 8 marzo, alle ore 11.30, nell’Auditorium del Museo Duca di Martina  (v. A. Falcone, 171 – Napoli), per la IV edizione della rassegna “Concerti in Villa Floridiana”, organizzata dall’Associazione Musicale Golfo mistico in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il P.S.A.E. e per il Polo Museale della città di Napoli, lettura-concerto per voce recitante e flauto dal titolo “Nel mezzo del cammin di nostra vita…” con l’attrice Elena Zegna ed il flautista Ubaldo Rosso

In programma musiche di Van Eyck, Caccini, Minetti, Kisielewski, Lupi, Varèse, Moroi, Ibert, Ghedini alternate a letture di alcuni canti della Divina Commedia di Dante Alighieri

Dopo il concerto uno storico dell’arte guiderà gli ospiti alla scoperta di un capolavoro del Museo con una scheda da collezionare in omaggio

Costo del biglietto

10.00 Euro (solo concerto)
12 Euro (visita guidata al Museo)
12 Euro (concerto con aperitivo)

Info:
www.polomusealenapoli.beniculturali.it
facebook.com/museo duca di martina
www.golfomistico.it
facebook.com/golfomistico

Prenotazioni:
golfo.mistico@libero.it
sspsae-na.martina@beniculturali.it
Tel. 329 7777975; 081 5788418; 0815781776

_________________________________________________________

Domenica 8 marzo 2015, ore 11.30
Elena Zegna, voce recitante
Ubaldo Rosso, flauto

Programma

Jacob Van Eyck – Der Fluyten Lust-hof
Blind Schap Van Min Vied

Dante Alighieri
Divina Commedia – Canto I: La selva oscura
Jacob Van Eyck – Der Fluyten Lust-hof
Salmo 134
Salmo 101

Dante Alighieri
Divina Commedia – Canto III: Caronte
P. Minetti: Enchantement
S. Kisielewski: Impression capricieuse

Dante Alighieri
Divina Commedia – Canto V: Paolo e Francesca
Jacob Van Eyck – Der Fluyten Lust-hof: Salmo 1
G. Caccini: Amarilli
R. Lupi: Nonephon

Dante Alighieri
Divina Commedia – Canto VI: I golosi – Ciacco
Makoto Moroi: Introduction
Jacob Van Eyck – Der Fluyten Lust-hof: Salmo 10
J. Ibert: Pièce

Dante Alighieri
Divina Commedia – Canto XXVI: Ulisse
Jacob Van Eyck – Der Fluyten Lust-hof: Bravade
E. Varèse: Density 21.5

Dante Alighieri
Divina Commedia – Canto XXXIII: Il Conte Ugolino
G. F. Ghedini: Canto della solitudine

______________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Venerdì 6 marzo la rassegna “Concerti in Biblioteca” chiude con il “Duo Musicandonne” formato dalle pianiste Helga Pisapia e Monica Secondini

Manifesto concerti in bibliotecaVenerdì 6 marzo, alle ore 18.30, presso il Centro Culturale di Piano di Sorrento, ultimo appuntamento con il ciclo “Concerti in Biblioteca”, promosso dal Comune di Piano di Sorrento, in collaborazione con la S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento e la direzione artistica del M° Paolo Scibilia, da anni impegnato nella promozione della Musica “Colta” a Piano ed in Penisola Sorrentina.
Protagonista del concerto sarà il Duo Musicandonne, formato dalle pianiste Helga Pisapia e Monica Secondini.

In programma musiche di Debussy, Moszkowsky, Amy Beach, Cécile Chaminade.

L’iniziativa non vuole essere una semplice rassegna concertistica, ma soprattutto un momento di aggregazione sociale, approfondimento della cultura musicale e sensibilizzazione all’ascolto della musica dal vivo in genere, non solo classica, aperto al tutti, esperti o meno, compreso gli studenti delle istituzioni scolastiche di I e II grado del comprensorio.
I brani musicali saranno “guidati”, pertanto preceduti da introduzioni all’ascolto, condotte dagli stessi interpreti.
Iniziative come queste contribuiscono ad affinare ed arricchire lo spirito dei giovani e della società, aiutandoli a crescere ed educarsi, ad apprezzare ed amare coscientemente i valori universali della musica, della cultura e dell’arte, del vivere civile, della convivenza, legalità, trasparenza, pace e diritti umani.
Un nuovo impulso culturale per Piano di Sorrento, che si può riassumere nel motto: “Amare l’arte e la musica per migliorare se stessi”.

L’ingresso è libero

S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento
A.Gi.Mus. – Sez. Napoli
Viale dei Pini, 32/c
80065 Sant’Agnello (Sorrento) Na
Tel.fax: +39.8772419
Mobile: +39.338.7408935
Email: paolsci@libero.it
http://www.societaconcertisorrento.it

_________________________________________________________

Duo “Musicandonne”
Helga Pisapia e Monica Secondini (pianoforti)

Programma

Claude Debussy: Petit suite

M. Moszkowski: Tre Spanish Dances Op.12

A. Beach: Summer dreams Op.47

C. Chaminade
La chaise à porteurs
Sérénade d’automne

Duo Pisapia-Secondini
Helga Pisapia
Di origine amalfitana, ha compiuto gli studi di Pianoforte nel 1993 con il massimo dei voti al Conservatorio di Salerno sotto la guida del M° Giancarlo Cuciniello.
Si è successivamente perfezionata con i M. M. Bertucci, A. Hintchev e M. Campanella allievi della Scuola pianistica napoletana del M° Vitale.
Ha debuttato a venti anni al Teatro “Verdi” di Salerno e successivamente ha tenuto numerosi concerti in svariate città italiane ed estere per prestigiose Associazioni ed Enti.
E’ stata vincitrice di Concorsi pianistici a livello nazionale sia da solista, sia per Musica da Camera.
Dopo la maturità classica, ha conseguito il Diploma in Didattica della Musica al Conservatorio di Salerno nel 1997 e la Specializzazione in Arte, Musica e Spettacolo all’Università di Trieste nel 2003.
Affianca l’attività didattica a quella concertistica.

Monica Secondini
Di origine romana, ha studiato con i maestri Peverini, Silvestri, Caratelli e Cammarota, diplomandosi al Conservatorio “Respighi” di Latina ed in Metodo Braille Musicale per i portatori di handicap – visivi, presso l’ Istituto Margherita di Savoia.
Svolge intensa attività concertistica come solista ed in quartetto jazz: per i Festivals Isola del Liri, Fiuggi, Grosseto e Arezzo, Unione Italiana Ciechi; Atina presso le sale Baldini, Mercedes Benz e Democrito di Roma (alla presenza del sindaco Walter Veltroni), Teatro di Siracusa, Campidoglio, Protomoteca “L’Unità d’ Italia”; come accompagnatore del M° Alirio Diaz Fiuggi.
Concerto presso il seminario Pontificio Romano Maggiore (S. GIOVANNI a Roma) come solista.
Concerto in duo con il M° Alirio Diaz presso il teatro di Siracusa e presso Protomoteca “L’Unità d’ Italia”.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Ai “Pomeriggi in Concerto” Rosa Montano, Egidio Mastrominico e Marco Ciannella si confrontano con un programma ampio e molto corposo

Rosa Montano e Marco Ciannella

Rosa Montano e Marco Ciannella

Il recente appuntamento con “I Pomeriggi in Concerto alla Sala Chopin”, organizzati dall’associazione Napolinova, ha ospitato un trio prestigioso, costituito da Rosa Montano (mezzosoprano), Egidio Mastrominico (violino) e Marco Ciannella (pianoforte), che ha proposto un programma quanto mai vario ed interessante, iniziato nel segno della liederistica di Schubert, Schumann e Mendelssohn.
Al primo appartenevano Nacht und Träume D.827 (1825), An die Musik D.547 (1817), An Sylvia D. 891 (1826), rispettivamente su liriche di Matthäus von Collin, Franz von Schober e William Shakespeare (tradotto da E. von Bauernfeld).
Gli altri due erano rappresentati da Du bist wie eine Blume (dalla raccolta Myrthen, op. 25, pubblicata nel 1840) e Auf Flügeln des Gesanges (da 6 Gesänge, Op.34, risalente al periodo 1834-1837), entrambi su testi di Heinrich Heine.
Toccava quindi ad una panoramica legata alla produzione francese di fine Ottocento, apertasi con la Berceuse per violino e pianoforte (1878-1879) di Fauré.
A seguire Rêverie (1880) di Debussy, in una versione per violino e pianoforte, ancora un trittico per voce e pianoforte di Fauré, comprendente Le secret (1881), Nocturne (1886) e En prière (1890), mentre due delle tre Gymnopédies (la n. 1 e la n.2), arrangiate per violino e pianoforte hanno chiuso questa seconda parte.
E’ stata poi la volta di tre movimenti (Melodia arcaica, Minuetto e Pavana), tratti dalla Suite per violino e pianoforte di Marco Ciannella, seguita da Albero per voce e pianoforte dello stesso autore.
La terza ed ultima parte consisteva in una sorta di viaggio musicale, che partiva dalla Bielorussia con Bor di Dmitrij Ostankovich, passava per il Giappone con una versione per violino e pianoforte di Merry Christmas Mr. Lawrence di Ryūichi Sakamoto (dalla colonna sonora di “Furyo”), proseguiva con Oblivion dell’argentino Astor Piazzolla (tratto dalle musiche per il film “Enrico IV” di Bellocchio) e tornava in Europa con “Morgen!”, op. 27 n. 4 per voce, violino e pianoforte, di Richard Strauss, su testo dello scozzese John Henry Mackay.
Il corposo recital si chiudeva nel segno di Ciannella, con la Romanza per violino e pianoforte e un’Ave Maria per voce e pianoforte.
Relativamente ai tre interpreti, sono stati all’altezza della loro fama, dando vita ad un recital molto interessante, durante il quale hanno evidenziato grande bravura come singoli e notevole affiatamento complessivo.
Va sottolineato, inoltre, l’abilità come compositore di Marco Ciannella, il cui stile spazia da brani ricchi di sonorità neoclassiche e romantiche, a pezzi più vicini alla musica contemporanea.
Pubblico abbastanza numeroso, considerando le condizioni atmosferiche proibitive, che ha lungamente applaudito i protagonisti, a suggello di un concerto molto ricco e caratterizzato da tanta buona musica.

Pubblicato in Recensioni concerti | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ai “Vespri d’organo” il maestro Nicola Florio propone una interessante panoramica sui precursori di Bach

Foto Fulvio Calzolaio

Foto Fulvio Calzolaio

Se l’apporto di Johann Sebastian Bach alla letteratura organistica di tutti i tempi risulta determinante, va comunque ricordato che non siamo di fronte all’avvento di un genio nato dal nulla, in quanto prima di lui, in Germania, esisteva già una tradizione musicale ben consolidata.
Un argomento abbastanza sconosciuto, come buona parte degli autori che contribuirono allo sviluppo della cosiddetta “Scuola tedesca”, che il maestro Nicola Florio, organista della cattedrale di Cerreto Sannita (Bn), ha voluto approfondire nell’ambito del secondo appuntamento dei “Vespri d’organo”, tenutosi nella chiesa napoletana dell’Immacolata al Vomero.
La prima parte, rivolta alla “Scuola organistica del Nord”, si è aperta con il Preludio in mi minore, detto “Il piccolo” di Nicolaus Bruhns (1665-1697), allievo prediletto di Dietrich Buxtehude, morto prematuramente agli albori di una carriera che si preannunciava di grande prestigio.
Era poi la volta di Georg Böhm (1661-1733), del quale abbiamo ascoltato la partita Ach wie nichtig ed il corale Vater unser im Himmelreich, autore importante sia per aver contribuito con alcuni brani al cosiddetto stylus phantasticus (lo stile improvvisativo dell’epoca), sia per essere stato. quasi sicuramente, docente di un giovanissimo Bach a Lüneburg.
Il successivo preludio corale Allein Gott in der Höh sei Ehr poneva in evidenza Christian Geist (1650-1711), attivo soprattutto in Scandinavia, dove morì durante un’epidemia di peste.
La panoramica sulla “Scuola del Nord” si chiudeva con la Ciaccona in mi minore di Dietrich Buxtehude (1637-1707) danese di nascita, che si stabilì in Germania a trentun anni ed è considerato uno dei massimi organisti tedeschi di tutti i tempi.
La sua produzione ebbe grande influenza sul giovane Bach che, secondo la tradizione, partì a piedi da Arnstadt, dove soggiornava, per raggiungere Lubecca, città nella quale Buxtehude ricopriva il ruolo di organista titolare della Marienkirche.
Non è chiaro se i due si siano mai incontrati, anche perché Johann Nikolaus Forkel, autore di una biografia bachiana abbastanza accreditata, afferma soltanto che Bach fu “ascoltatore segreto” di Buxtehude, allo scopo di carpirgli i segreti del mestiere.
La seconda parte, dedicata alla “Scuola organistica del Centro”, iniziava con il Preludio e fuga in si bemolle maggiore di Johann Kuhnau (1660-1722), immediato predecessore di Bach nel ruolo di Kantor della chiesa di San Tommaso a Lipsia.
Toccava quindi ai preludi corali Allein Gott in der Höh sei Ehr e Warum sollt ich mich denn grämen di Johann Gottfried Walther (1684 – 1748), eclettico cugino di Bach, compositore, organista e anche compilatore di un dizionario contenente sia le biografie di molti autori, sia la spiegazione di circa tremila vocaboli musicali.
Il concerto si è chiuso con il Preludio e fuga in mi minore e la Ciaccona in re di Johann Pachelbel (1653-1706), oggi famoso esclusivamente per il Canone in re maggiore, e con un moderno omaggio a Bach, Ataccot (Toccata in re minore per moto retrogrado), da parte del connazionale Enjott Schneider, nato nel 1950.
Riguardo all’interprete, Nicola Florio (che nella vita di tutti i giorni lavora in banca) merita già un plauso per il programma proposto, di enorme interesse storico-musicale.
A ciò vanno aggiunte le sue grandi qualità di esecutore molto bravo e sempre più maturo, grazie alle quali, con la “complicità” di un organo versatile come il Mascioni op. 1072, ha potuto far rivivere, al numeroso pubblico presente, le atmosfere delle chiese tedesche del periodo precedente l’avvento di Bach.

Pubblicato in Recensioni concerti | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Giovedì 5 marzo lo Scarlatti/Lab Barocco propone “I lieti giorni di Napoli” nella chiesa dei Santi Marcellino e Festo

Logo Associazione Scarlatti
logo conservatorio napoliGiovedì 5 marzo, alle ore 20.30, nella chiesa dei SS. Marcellino e Festo (Largo San Marcellino, 10 – Napoli), nuovo appuntamento con ScarlattiLab/Barocco, un laboratorio innovativo e unico in Italia, nato dalla collaborazione tra la Associazione Alessandro Scarlatti – Ente Morale di Napoli e il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, a cui collaborano le prime parti de “I Turchini” di Antonio Florio con lo scopo di creare un necessario punto di incontro e di stimolo tra la sperimentazione didattica e l’attività concertistica, in cui giovani studenti dei Conservatori sono impegnati accanto ai loro maestri e a musicisti professionisti.

In collaborazione con il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli, il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, e il Conservatorio “Evartisto Felice Dall’Abaco” di Verona, il progetto si avvale della competenza musicale di Antonio Florio e della collaborazione del musicologo Dinko Fabris.

Scarlatti/Lab Barocco è al quarto anno di attività e ha vinto nel 2011 il Premio delle Arti del Ministero per l’Istruzione e la Ricerca per la sezione Musica antica.

Il programma della serata intitolato “I lieti giorni di Napoli” rievoca una “serata musicale ideale intorno al 1616”, attraverso una raccolta di canzonette per voci e strumenti che si presenta quasi come una registrazione dal vivo delle forme di musica più in voga nella capitale del viceregno spagnolo: la stampa, finora inedita, che reca questo nome è dedicata al viceré Pedro Fernández de Castro, celebre mecenate conosciuto come il conte di Lemos.

In collaborazione con Il Master di musica antica del Conservatorio “San Pietro a Majella” il liutista Franco Pavan terrà, mercoledì 4 marzo, alle ore 16, presso la Sala Spontini del Conservatorio di Napoli, una Masterclass rivolta agli studenti, sul tema “La prassi esecutiva del Liuto, Tiorba e Chitarra Barocca”, occasione unica di incontro con un grande interprete e ricercatore della musica antica.

Prezzo del biglietto: 5 Euro (in vendita a partire da un’ora prima del concerto).

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it
Infoline
081 406011

Info Conservatorio:
www.sanpietroamajella.it
081 5644411

_________________________________________________________

ScarlattiLab/Barocco 2
Direzione artistica: Antonio Florio, Dinko Fabris
in collaborazione con:

Conservatorio di musica “San Pietro a Majella” di Napoli
Allievi del master di musica antica
Angela Luglio, Maddalena Pappalardo, soprani
Enrico Vicinanza, contralto
Fabio Anti, tenore

Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza
Domenico Passarelli, Annalisa De Simone, flauti dolci

Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari
Paola La Forgia, Antonella Parisi, viole da gamba

Conservatorio “Evaristo Felice Dall’Abaco” di Verona
Paola Ventrella, Michele Cinquina, tiorbe

Tommaso Rossi, flauto dolce
Franco Pavan, liuto e direttore

“I lieti giorni di Napoli”
una serata musicale a Posillipo intorno al 1616
progetto e cura artistica e musicologica: Antonio Florio e Dinko Fabris

Anonimo (sec.XVII): Passagaglio a 4 (strumentale)

Francesco Lambardi (1587-1642)
“O felice quel giorno” a 3 (Napoli 1616)
“O felice quel giorno” a 3 (versione strumentale)

Crescentio Salzilli (1580ca.-1621)
“Pallidetta bizzarretta” (Napoli 1616)
“Come sì m’accendete” a voce sola (Napoli 1616)

Johannes Hieronimus Kapsberger (1580-1651): Toccata (strumentale)

Girolamo Melcarne detto Il Montesardo (fine sec. XVI-XVII): “Chi può mirarvi” a voce sola (Napoli 1616)

Gioseffo Biffi (fine sec. XVI-XVII): “Pascariello napolitano” a 4 (Napoli 1606)

Girolamo Melcarne detto Il Montesardo: “Hor che la notte ombrosa” a voce sola con “heco” (Napoli 1617)

Anonimo (Andrea Falconieri?): Passacaglia
(libro di liuto Doni, manoscritto dell’Archivio di Stato di Assisi)

Girolamo Melcarne detto Il Montesardo: “L’allegra” a voce sola (Napoli 1617)

Anonimo (sec.XVII): Tarantella

Gioseffo Biffi: “Donna, non vi credesti” a voce sola, villanella del Sign. Gioseffino

Girolamo Melcarne detto Il Montesardo
“La faceta” a 3 (Napoli 1617)
“Anima dove sei?” dialogo tenore e soprano (Napoli 1617)
“La burlescha” a 3 (Napoli 1617)
“Le vaghe ninfe” scherzo di ninfe (Napoli 1617)

Gioseffo Biffi
“Il cane” canzonetta a 3 (Napoli 1606)
“Catarinella” canzonetta a 4 (Napoli 1606)
“Il colascione” canzonetta a 4 (Napoli 1606)
______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Prima del concerto | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Scadono il 20 marzo le audizioni per il musical “Pozzuoli Rione Terra”

Logo Musical Pozzuoli Rione TerraLa Raimo Produzioni cerca cantanti lirici e cabarettisti per il musical Pozzuoli Rione Terra ambientato nel 1343 in quello che gli storici considerano il primo nucleo abitativo di Pozzuoli, nella magica zona flegrea.
Il musical è ideato e scritto dal maestro Gianni Caiazzo, ed è ispirato ad avvenimenti realmente accaduti, ma sostanzialmente è una favola.
Protagonista è Nenna, popolana della zona la cui storia si snoda in luoghi unici al mondo, come la mitologica Grotta delle Ossa dei Giganti sita proprio sotto il Rione Terra, la Grotta del Cane sita invece nelle terme di Agnano, il Tempio di Sugusto. Fantasia e realtà si intrecciano: avvenimenti citati nei libri di storia come la terribile tempesta che colpì il Rione Terra appunto nel 1343 fanno da sfondo ad una favola.

La Raimo Produzioni cerca un soprano (età 18/23 anni), una donna con voce da contralto (età 30/40 anni), un baritono (30/40 anni), due tenori (il primo di età compresa tra i 20 e il 25 anni, l’altro tra i 25/30 anni).
E, infine, due comici cabarettisti.

Per partecipare alla audizione basta inviare una mail alla Raimo Produzioni, casting@raimoproduzioni.it

La mail dovrà contenere: curriculum aggiornato, 2 fotografie (una in primo piano e una a figura intera), un file mp3 con la registrazione di uno dei due brani richiesti per il ruolo.
Le mail dovranno arrivare entro il 20 marzo.

Non saranno prese in considerazione quelle con materiale diverso da quello indicato.

Per ulteriori informazioni contattare il sito www.raimoproduzioni.it

Raffaella Tramontano
Press Office & Communication
mob +39 392 8860966 / 338 8312413
mail: raffaella.tramontano@gmail.com

______________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Pubblicato in Dal mondo della musica | Contrassegnato , , | Lascia un commento