L’Associazione Mozart Italia di Napoli celebra di nuovo Mozart: i Jarrett al Circolo della Marina Militare il 10 luglio

Lunedì 10 luglio, alle ore 19, nella sede del Circolo della Marina Militare di Napoli, in via Cesario Console, 3 bis, l’AMI – Associazione Mozart Italia di Napoli* ha questa volta scelto di celebrare Mozart attraverso un evento trasversale “Hommage a Mozart! dalla Classica al Jazz”, un progetto che fonde i due generi musicali e che mette in scena musiche del compositore salisburghese e opere nuove di Chris Jarrett ispirate alla maestria del compositore austriaco.

Protagonisti della serata i pianisti Chris e Martina Jarrett, che si alterneranno nelle performance pianistiche.

Lui, Chris Jarrett**, classe 1956, ribelle e “allergico” agli ambienti istituzionali, è il fratello minore, ma non per talento, del leggendario Keith, jazzista celebrato in tutto il mondo.
“Pianista creativo” e compositore statunitense di fama internazionale, elogiato dal grande pubblico e dalla critica, da molti anni si dedica sistematicamente anche all’improvvisazione jazz e alle contaminazioni di matrice classica, etnica, folk, ed è considerato uno dei più originali e inquieti musicisti del nostro tempo.
Chris Stewart, scrittore ed ex componente dello storico gruppo progressive rock Genesis afferma che “La sua musica non si può semplicemente ascoltare ma andrebbe vissuta, percepita, assorbita e assimilata. Composizioni di rara bellezza e potenza, temi toccanti, improvvisazioni strutturate e jazz, classica, composizioni orchestrali, balletti e colonne sonore capaci di alterare lo stesso contesto di un film. Incorpora una vasta gamma di influenze che incarnano il caos interno, strutture galleggianti derivanti da temi classici di stampo orchestrale, jazz, folk europeo e puro abbandono. La sua musica è una forza della natura e nello stesso tempo un atto di grazia”.

Lei, è la pianista internazionale di origine croata Martina Cukrov Jarrett***, incline alla ricerca e all’approfondimento filologico musicale; è membro del Music Institute di Pechino, condivide spesso i progetti del marito Chris, eseguendone le composizioni pianistiche in prima assoluta.
Plurilingue, si divide tra tournée in tutto il mondo sia in veste di solista che in formazione cameristica, tra le conferenze sulla musica pianistica croata negli Stati Uniti e in Cina e le masterclass che tiene principalmente in Croazia, Slovenia, Italia e Hong Kong.

Nel progetto “Hommage a Mozart” che verrà presentato il 10 luglio per l’Associazione Mozart Italia di Napoli, Martina ripropone Sonate e Fantasie nel segno di una personale intelligenza emotiva, non priva di intransigenza nel rispetto del gusto dell’epoca, mentre Chris esegue le sue composizioni in onore di Mozart, commissionategli dall’Associazione Mozart Italia di Rovereto nel 2014, rappresentazioni intellettuali ed emotive del suo personale “senso di Mozart”: il suo brano pianistico Hommage à Mozart (2014) si snoda attraverso schemi di matrice mozartiana, mentre il Rondo a la Woferl (2014), attraverso lo sviluppo e l’improvvisazione, attitudine che ha contribuito a rendere celebre nel mondo Chris Jarrett, si apre a nuovi scenari armonici che vanno al di là del materiale originale di Mozart.

Costo del biglietto
Intero: 10 Euro
Ridotto (minori di 25 anni): 7 Euro
Ridotto Soci dell’Associazione Mozart Italia di Napoli: 5 Euro

Prenotazione e prevendita dei biglietti presso
il Box Office in Galleria Umberto I, n. 17, Napoli,
tel. 081 5519188
E mail: info@boxofficenapoli.it
orari di apertura
lun – ven: dalle 9.30 alle 20.00
sab: dalle 9,30 alle 13,30 | dalle 16,30 alle 20,00 dom: chiuso

________________________________________________________

*L’Associazione Mozart Italia di Napoli, presieduta dall’architetto violinista Antonino Calderone è nata di recente ed è operativa solo dal 2016. Tra i suoi eventi di maggior successo, proposti a Napoli tra il 2016 e 2017 ricordiamo il Concerto – Spettacolo dedicato a Mozart “261 ma non li dimostra” di e con Roberto De Simone. Lo spettacolo, acclamato nello scorso 27 gennaio dalla critica e dal pubblico per il grande successo, è stato scritto per l’occasione dal Maestro De Simone su sue nuove musiche e contaminazioni Mozart – De Simone ispirate ai temi del Don Giovanni; ha visto l’alternanza in scena dello stesso De Simone impegnato in una straordinaria Lezione – Concerto e di musicisti in carriera e giovani solisti partenopei, nonché di attori del calibro di Franco Giovanni Iavarone in coppia con Biagio Abenante, rispettivamente nelle vesti di Salieri e Mozart, impegnati in dialoghi tratti dal testo teatrale de Il convitato di pietra, (trad. di R. De Simone), microdramma inserito nelle Piccole tragedie di Aleksandr Sergeevič Puškin. Grandissimo successo hanno riscosso per l’occasione anche le 2 cadenze giovanili per il Concerto per pianoforte e orchestra K.466, di De Simone, riproposte dopo decenni e improntate sullo spirito dell’improvvisazione di un Mozart che forse già presagiva i temi del futuro Don Giovanni. L’evento, grazie all’entusiasmo e alla partecipazione del Direttore Elsa Evangelista, ha goduto dell’inserimento nella prestigiosa cornice istituzionale del Conservatorio San Pietro a Majella, dove i solisti, chiamati dall’AMI Napoli, hanno suonato con l’Orchestra del Conservatorio di Napoli, diretta da Francesco Vizioli. Straordinario e – quasi “da stadio” – il “tifo” di un pubblico partenopeo di circa 1000 spettatori straripanti, in piedi, in terra e fuori alle vetrate della sala Scarlatti, non avari di standing ovation e di interminabili applausi per De Simone e per i protagonisti.
Tra gli altri eventi ricordiamo quello inserito come unico concerto di musica classica nella Giornata Europea della Cultura Ebraica a Napoli 2016, l’applauditissimo recital – lezione concerto della pianista e compositrice Maria Gabriella Mariani, apprezzata per il suo talento a livello internazionale e recentemente premiata ai Global Music Awards di Los Angeles.

**Chris Jarrett
Figura singolare del panorama musicale internazionale, utilizza le strutture della musica classica e la libertà dell’improvvisazione jazz combinando il suo istinto sicuro per le strutture formali con la spontaneità del jazz. Lo spettro del suo modo di esprimersi musicalmente è molto ampio: selvaggio, ritmico, ironico, epico, melanconico, bizzarro, mistico e variopinto. Tra i tanti musicisti di ogni tempo che lo hanno influenzato, Chris Jarrett cita Johannes Ockeghem, Sergej Prokofiev, Charles Mingus e Frank Zappa.
Esperienze in tutto il mondo tra le più articolate, da solista, in duo col poeta e traduttore tedesco Erich Fried Fried sulle cui opere esegue improvvisazioni, o con sue band, da alcuni anni con la moglie Martina Cukrov; è fondatore del Trio Jarrett – Othmann Hassan – Ertek, del gruppo “Four Free”, del duo Jarrett – Zoltán Lantos; è autore dell’ opera “John Donne – a Poetic Opera”, di musiche per balletto (“For Anne Frank”), di lavori sinfonici quali “Loves Me Not”, di musica da film (Danton, Faust, Il Battaglione Potemkin). Ha composto inoltre il laboratorio per tromboni, organo e coro, “Erlösungen 3”, le musiche per la prima di “Romeo e Juliette” di Shakespeare al Teatro di Stoccarda e a Düsseldorf, sotto la direzione di Guido Schumacher, la “Tanz auf dem Vulkan”, la sonata “The Simmer”, le musiche affidate alla fisarmonica di Jelena Milojevic eseguite alla Carnegie Hall di New York. Di particolare impatto è la composizione musicale “umoristica” per il campionato del mondo di calcio in Germania “Viertelfinale” per 11 corde e conduttore / arbitro, brano con motivi che traducono una partita di calcio nel linguaggio della musica contemporanea.
Del 2014 sono le due sonate per pianoforte commissionate dall’Associazione Mozart Italia di Rovereto: “Hommage a Mozart” e “Rondo a la Wolferl”.

***Martina Cukrov Jarrett
Formatasi all’Università di Zagabria dove si laurea, nel ’98 approda a New York dove si laurea anche al Mannes College di New York, istituzione nella quale ha insegnato così come ha tenuto corsi di pianoforte al Bennington College e all’Università Montclair del New Jersey.
Membro di prestigiosi Consigli Accademici come il Music Institute di Pechino, tiene sodalizi artistici con i violinisti U.Mogi, Z. Jakovcic, A. Mendoza, B. Kucharsky, R. Castro, con i violoncellisti W. Warner, J. Nauber, H. Holmann, A. Kallay, dalla musica barocca a quella contemporanea.
Dal 2004 al 2010 ha fondato e diretto il Festival Internazionale di musica e scuola estiva “Terra, Magica” di Porec (Zagabria), che ha ottenuto grandi successi con la partecipazione di studenti e insegnanti da più di 30 paesi.
Vive con Chris Jarrett in Germania dal 2012 e nel 2013 ha iniziato a suonare l’organo, esplorando il repertorio del XVII secolo formando un duo con la violinista Hiroko Tamaki.
Recentemente è impegnata in registrazioni e concerti in Italia, Germania, Croazia e Cina, nonché in nuovi progetti musicali con Chris Jarrett.
________________________________________________________

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’Associazione Mozart Italia di Napoli celebra di nuovo Mozart: i Jarrett al Circolo della Marina Militare il 10 luglio

  1. Pingback: Tra jazz e musica classica, Chris Jarrett e Martina Cukrov Jarrett al Circolo della Marina Militare di Napoli - Napoliflash24 - Giornale di informazione su Napoli e Campania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...