Giovedì 1° luglio Estate a Napoli 2021 – “Il Castello dei 5 Sensi” ospita il duo formato dal clarinettista Luca Luciano e dal pianista Ivano Leva a cura dell’Associazione Accademia Reale

Giovedì 1° luglio, alle ore 20.00, sulla Terrazza dei Cannoni di Castel dell’Ovo, per “I concerti dell’Accademia – Musica al Castello”, nell’ambito di “Estate a Napoli 2021” – Il Castello dei 5 sensi”, concerto del duo formato da Luca Luciano (clarinetto) e Ivano Leva (pianoforte)

Parte di un tour per promuovere l’ultimo disco di Luciano grazie al supporto del suo endorsement, questo recital presenta musica del XX e del XXI secolo assieme a materiale originale strettamente connesso alla ricerca accademica di Luciano.
La sua performance mira a mostrare la potenzialità completa del suo strumento presentando musica nuova ed unica, che abbraccia atmosfere romantiche e stili più contemporanei, sperimentazione e melodie liriche.
A prescindere dalle evidenti capacità virtuosistiche di Luciano, la sua musica mantiene sempre uno animo lirico influenzato dalla tradizione musicale Europea e radicato nelle sue origini partenopee.
Le sonate di Luciano sono in un tempo solo e sono ispirate alla “sonata a solo” del periodo barocco, con basso continuo e variazioni in tempo reale.
L’estemporaneità è parte integrante dell’estetica dell’ artista che vuole far quindi coincidere il gesto poetico con la riproduzione dell’opera stessa.
Assieme a brani recentemente presentati in prima mondiale in prestigiose sale della Gran Bretagna, il programma include anche due omaggi, a Debussy e a Poulenc (con miniature ispirate alla loro musica) ed alle colonne sonore rese celebri dai film di Federico Fellini.

Prenotazione obbligatoria

info
cell.: 3384062898
mail: accademiareale@gmail.com

Costo del biglietto
Intero: 15 Euro
Ridotto: 10 Euro

Ufficio Stampa
New Media Press.it
(Rosario Scavetta e Mina Grasso)
081.182.57.663
Mobile.: 347.615.95.78
newmediaufficiostampa@gmail.com

______________________________________________________________

Programma

“She likes Vivaldi”, on a theme from the “Four Seasons” (arr. Luciano)

L. Luciano:
Sonata n. 2 “Stellare”, per clarinetto e basso continuo
No Compromises

C. Debussy: Petite Pièce

L. Luciano: Omaggio a Debussy:
Fragment n. 10
Fragment n. 2
Fragment n. 3

G. Pierné: Canzonetta

L. Luciano: Sonata n. 5, per clarinetto e basso continuo

L. Luciano: Omaggio a Poulenc:
Homage to Poulenc, per clarinetto solo
Homage to Poulenc n. 2, per clarinetto e piano

L. Luciano: Sonata n. 4, per clarinetto e basso continuo

L. Luciano: Fellini in London, per clarinetto e basso continuo

Luca Luciano

“Masterful Clarinet! Luciano è un clarinettista-compositore italiano ben noto che ha sviluppato un’invidiabile reputazione come virtuoso in Gran Bretagna ed all’estero tramite registrazioni ed apparizioni in sale da concerto” (The Musician Magazine).
Riconosciuto a livello internazionale per il suo contributo alla musica contemporanea per clarinetto, comincia la sua carriera giovanissimo (a dodici anni) debuttando alla Sala Curci di Napoli e a ventuno anni appare in televisione in diretta nazionale.
Presentato sulla copertina del De Klarinet Magazine come “la nuova voce del clarinetto”, Luciano si è diplomato presso il Conservatorio di Musica di Salerno, gli è stata conferita la carica di Fellow of the Higher Education Academy (UK) per poi affermarsi come “un esponente di spicco del clarinetto jazz in Europa”, a detta della BBC Radio.
Elogiato dalla International Clarinet Association per “l’ampio raggio delle sue abilità”, il suo repertorio include anche Brahms, Castelnuovo-Tedesco, Schumann, Weber con incisioni di brani di Stravinsky, Berio, Cage, Malcolm Arnold e Poulenc.
Luciano annovera tra le sue esperienze quella di professore di conservatorio presso il Leeds College of Music, regolarmente invitato da alcune delle università più rinomate in Gran Bretagna ed all’estero.
Estremamente apprezzato per il suo interesse nella filosofia, la sua ricerca accademica si concentra su tecniche estese e nuove composizioni per clarinetto presentate regolarmente in prima mondiale alle prestigiose St. Martin-in-the-Fields a Londra e Cambridge University ed alte importanti rassegne in UK, Europa, Sud America.
Luciano ha portato avanti una carriera come artista indipendente e solista/concertista costantemente in tour per l’Europa ed il Sud America, concentrandosi primariamente sulla sua musica ed esibendosi in sale da concerto e festival come: la South Bank Centre di Londra, Festival Internazionale di Edimburgo, Festival Internazionale di St David in Galles, National Portrait Gallery di Londra, Università di Edimburgo, European Clarinet Festival in Belgio, la King’s Hall, Teatro Augusteo e Teatro Politeama di Napoli, SESI Serie Internazionale ed il Centro Cultural San Paolo in Brasile, Cattedrale Americana a Parigi.
Oltre ad i suoi impegni come solista anche con orchestre classiche e contemporanee, Luciano è apparso in televisione nazionale (SKY Brasile, RTE televisione nazionale Irlandese, ospite come solista ed arrangiatore per RAI2), ha collaborato con orchestre anche come solista (Irlanda, Brasile) ed ensemble cameristici (anche registrando dal vivo per BBC, Radio 3 alla Royal Festival Hall di Londra).

Ivano Leva

Ivano Leva, pianista compositore ed improvvisatore, nasce a Napoli e si diploma in pianoforte presso il Conservatorio Lorenzo Perosi di Campobasso ed in composizione presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.
Contemporaneamente si appassiona anche ai linguaggi improvvisativi e frequenta i seminari di Siena Jazz.
Compositore di musica colta vincitore di svariati concorsi nazionali ed internazionali, i suoi lavori sono eseguiti da solisti ed ensemble di spessore.
Impegnato da anni in una personalissima fusione fra i linguaggi classici tardo-romantici e l’improvvisazione, ha di recente licenziato due lavori discografici (“L’ala del silenzio” e “Debussy: La Cathédrale Transfigurée”) distribuiti in tutta Europa ed in Giappone, ai quali ha fatto seguito una densa attività concertistica di presentazione in Francia ed in Italia.
In occasione di una tournée a Parigi è stato invitato a tenere una masterclass di improvvisazione presso il Conservatoire Nadia et Lili Boulanger di Parigi.
Autore di svariate pubblicazioni di carattere musicale e didattico, nel 2015 rilascia in esclusiva mondiale per la Esarmonia Edizioni un volume contenente la rielaborazione per quartetto di archi di alcune Romanze senza parole di Mendelssohn, fino ad allora mai strumentate per questo tipo di ensemble.
Nell’ambito della musica per danza ha composto musiche per produzioni del Teatro San Carlo, e per altre produzioni del Teatro Coliseo di Buenos Aires, Teatro Verdi di Padova e Teatro Bellini di Napoli.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.