Venerdì 10 maggio al Teatro Diana il London Piano Trio chiude la rassegna “Diciassette e Trenta Classica”

Venerdì 10 maggio, alle ore 17.30, al Teatro Diana (v. Luca Giordano, 64), per la rassegna Diciassette & Trenta Classica, concerto del London Piano Trio, formato da Robert Atchison (violino), David Jones (violoncello) e Francis Rayner (pianoforte)

In programma musiche di Beethoven, Haydn, Schubert

Semplicemente una classe mondiale!”, è la descrizione fatta dalla stampa tedesca del trio inglese London Piano Trio.
Negli ultimi 18 anni, il London Piano Trio ha girato il mondo in tournée, incidendo dischi ed insegnando, e raccogliendo ovunque onori e riconoscimenti.
In patria il Trio è descritto come un “Tesoro Nazionale”.

Costo del biglietto
Intero: 12 Euro
Ridotto (abbonati Teatro Diana, Cineforum Plaza e Arcobaleno): 10 Euro

Info e prenotazioni:
0815567527 081 5784978
bottegino@teatrodiana.it
diana@teatrodiana.it

______________________________________________________________

Venerdì 10 maggio, ore 17.30 – Teatro Diana

London Piano Trio
Robert Atchison, violino
David Jones, violoncello
Francis Rayner, pianoforte

Programma

Ludwig van Beethoven: Piano Trio in fa maggiore, op. 1 n. 2

Franz Joseph Haydn: Piano Trio n. 38 in re maggiore Hob. XV:24

Franz Schubert: Piano Trio in si bemolle maggiore D898

Robert Atchison
Robert Atchison nasce a Londra ed inizia a studiare musica fin dalla più giovane età.
Tra i suoi insegnanti si annoverano Sheila Nelson, Bronislaw Gimpel al Northern College of Music, Emmanuel Hurwitz alla Royal Academy of Music e Maurice Hasson.
Nel 1982 si classifica tra i finalisti del Concorso Internazionale Abbado di Milano e tiene concerti e recital negli Stati Uniti, in Sud Africa, Estremo Oriente, Francia, Italia, Germania e Irlanda.
Nel 1983, Atchison debutta alla Queen Elizabeth Hall con il concerto di Beethoven e nel 1984 al Barbican Centre eseguendo le Quattro Stagioni di Vivaldi.
Lo stesso anno, entra a far parte della Philharmonia Orchestra e vi rimane fino al 1990.
Dal 1991 al 1997, è membro di tutte le tre orchestre dell’Academy of Saint Martin in the Fields e altra spalla con Iona Brown.
Nel 1993 è nominato Direttore della Spanish Chamber Orchestra, esibendosi frequentemente come solista. Da quel momento, intraprende un’intensa carriera sia cameristica che da solista.
Atchison è attualmente violinista nell’acclamato London Piano Trio e svolge regolarmente con loro tournée in tutto il Regno Unito, la Germania, la Spagna e l’Estremo Oriente.
Nel 2008 il Trio si esibisce anche in Canada e negli Stati Uniti.
Atchison è anche richiesto come primo violino di spalla in varie orchestre del Regno Unito ed in Europa.

David Jones
David Jones nasce a Sherwsbury (GB).
Nonostante cominci a suonare il violoncello fin da giovane, inizialmente è interessato alle scienze e sceglie di studiare chimica alla Salford University prima di decidere di intraprendere la carriera di violoncellista.
Si iscrive poi al Royal Northern College of Music di Manchester sotto la guida di Moray Welsh.
In questi anni, partecipa a diverse master classes a Perugia tenute dal Maestro David Geringas e riesce a classificarsi finalista nella LSO Shell Strings Competition.
Terminati gli studi, David ottiene il ruolo di altro primo violoncello dapprima nella Halle Orchestra, poi nella Philharmonia Orchestra di Londra con le quali esegue diversi soli per molte registrazioni, tra cui il secondo concerto per pianoforte di Tchaikovsky con Barry Douglas al pianoforte e le sinfonie complete di Vaughan Williams, sotto la direzione di Leonard Slatikin.
David è violoncellista del London Ensemble dal 1994 al 2005 e compie numerose tournée in Giappone dove ottiene grandi riscontri di critica.
Oltre a recital e concerti di musica da camera, David ha suonato come solista con l’orchestra nei concerti di Dvořák e Boccherini, nel Doppio Concerto di Brahms e nelle Variazioni Rococò di Tchaikosvsky.
Nel 2002 David viene nominato altro Primo violoncello della Royal Opera House Orchestra al Covent Garden e successivamente, nella primavera del 2009, diviene il violoncellista del London Piano Trio.

Francis Rayner
Francis Rayner è nato a Merthyr Tydfil nel 1960 e ha iniziato le lezioni di piano all’età di sei anni. Tre anni dopo, ha vinto il primo premio al Concorso Nazionale per pianisti Under-14.
Quindi entrò nella Chetham’s School of Music e studiò il pianoforte con Fanny Waterman e Ryszard Bakst. Mentre era allievo, ottenne il diploma di esecutore LRAM all’età di sedici anni e entrò nel Royal Northern College of Music due anni dopo.
Nel 1982 ha vinto importanti premi nel Concorso Alessandro Casagrande a Terni e nel Concorso Claude Debussy a Parigi.
Nel 1983, si è trasferito a Londra, dove ha beneficiato della consulenza professionale di Murray Perahia e Charles Rosen, e ha continuato a esibirsi e ad insegnare sia nel Regno Unito che all’estero, visitando Svizzera, Spagna, Svezia e Stati Uniti.
Ha anche trasmesso su Televisione italiana, radio francese e BBC.
Nel 1990, Francis si trasferì nel Sussex, dove è ora considerato uno dei musicisti più illustri della regione.
Le organizzazioni musicali con cui è stato strettamente associato negli ultimi anni includono Enfield Choral Society, Opera South East, Glyndebourne Touring Opera, Counterpoint Arts e Hastings Philharmonic Choir.
È stato associato al prestigioso Concerto per pianoforte internazionale di Hastings.
È diventato membro del London Piano Trio nel 2017.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.