Martedì 12 febbraio nella chiesa di San Giacomo ad Amburgo concerto di Nicola Procaccini, vincitore del Concorso Organistico Internazionale “Buxtehude” di Lubecca

Martedì 12 febbraio, alle ore 20.00, nella chiesa di San Giacomo ad Amburgo, concerto del maestro Nicola Procaccini, giovanissimo talento diplomatosi al Conservatorio “G. B. Pergolesi” di Fermo, vincitore del Primo Premio al V Concorso internazionale organistico “Buxtehude 2018”, che eseguirà brani di Steigleder, Merulo, Lübeck, Bach, Buxtehude, Frescobaldi, Bruhns allo strumento costruito da Arp Schnitger.

Costo del biglietto: 10 Euro (ridotto: 7 Euro)

Programma 

Johann Ulrich Steigleder (1593–1635): Vater Unser – Die 40. und letste Variation auff Toccata Manier

Claudio Merulo da Correggio (1533–1604): Ricercar del quarto tono

Vincent Lübeck (1654–1740): Praeludium in G LübWV 12

Johann Sebastian Bach (1685–1750): Triosonate G-Dur BWV 530

Dieterich Buxtehude (1637–1707: Magnificat primi toni BuxWV 203

Girolamo Frescobaldi (1583–1643: Canzona Prima

Nicolaus Bruhns (1665–1697: Praeludium in G

Nicola Procaccini
Nato a S. Elpidio a Mare (FM) nel 1995, si è accostato alla musica all’età di cinque anni.
Dopo aver studiato pianoforte e fisarmonica, si iscrive al corso di Tastiere Storiche (clavicembalo e organo) presso il Conservatorio “G. B. Pergolesi” di Fermo.
Conseguita la maturità classica, si laurea giovanissimo, presso il medesimo Conservatorio, in Clavicembalo e Tastiere Storiche con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore.
Attualmente prosegue i suoi studi presso la Hochschule für Musik und Theater di Amburgo nella classe di Organo di Wolfgang Zerer e in quella di clavicembalo di Menno van Delft.
Ha intrapreso attività concertistica come concertista e continuista.
E’ regolarmente invitato da artisti quali Romina Basso, Alfredo Bernardini, Enrico Gatti, Sara Mingardo, Marina de Liso, Michael Form, Lia Serafini, Marco Scavazza come collaboratore al cembalo in corsi internazionali di musica antica.
Nutre un forte interesse per la ricerca e la valorizzazione di fonti musicali inedite; ha curato l’edizione delle opere di Giuseppe Spoglia pubblicata nella monografia di Paolo Paoloni dedicata al compositore marchigiano successore di Carissimi nella chiesa di S. Apollinare in Roma.
Premiato nel 2017 al V Concorso Internazionale Organistico “Agati-Tronci” di Pistoia, nel 2018 vince il Primo premio al triennale Concorso Organistico Internazionale “Buxtehude” di Lubecca.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.