Venerdì 23 marzo il maestro Luigi Zanni ospite dei “Vespri d’organo”

Vespri d'organo - Giornata Mondiale lotta AIDSVenerdì 23 marzo 2018, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), nuovo appuntamento con la XII edizione di “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui presidente è il maestro Mauro Castaldo, gemellata con l’Internationales Stuttgarter Orgelfestival (Germania).
Protagonista del concerto Luigi Zanni, che proporrà una panoramica lunga quasi tre secoli, partendo da alcuni autori di scuola tedesca, celebri e meno famosi.
Primo brano in programma il Preludio e Fuga in mi minore di Nicolaus Bruhns (1665-1697), allievo prediletto di Dietrich Buxtehude, la cui brillante carriera venne interrotta da una morte prematura.
Sarà quindi la volta di Johann Sebastian Bach (1685-1750) con un terzetto comprendente il preludio al corale Herr Christ, der ein’ge Gottes Sohn BWV 601 (dall’Orgelbüchlein), Herzlich tut mich verlangen BWV 727 preludio a un corale basato su un testo del 1599, scritto dal teologo Christoph Knoll e musicato per la prima volta da Hassler, ed infine il Preludio e fuga in do minore BWV 549, composto presumibilmente intorno al 1704, durante il suo soggiorno ad Arnstadt.
Il capitolo tedesco si completerà con il Preludio e Fuga in sol maggiore n. 2, dai Tre Preludi e Fughe, op. 37 di Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847), concepiti fra il 1836 ed il 1837, in gran parte durante la sua permanenza inglese e, non a caso, vennero dedicate all’organista britannico Thomas Attwood.
Dalla Germania alla Francia, con uno dei maggiori autori della gloriosa scuola transalpina, César Franck (1822-1890), belga di nascita e parigino di adozione, con la Pastorale, op. 19, dai Six pièces pour grand orgue, dedicata al noto costruttore di organi Aristide Cavaillé-Coll.
Si tornerà, quindi, in ambito tedesco con il Preludio 20 in sol minore, dai 40 preludi op. 37 di Christian Heinrich Rinck (1770-1846), autore prolifico e organista molto apprezzato, la cui carriera si svolse principalmente a Darmstadt.
Un successivo salto in Italia ci farà conoscere la figura del porticese don Eduardo Bottigliero (1864-1937), la cui produzione comprende soprattutto musica sacra, del quale ascolteremo Preludio (Festivo), Offertorio e Sortita.
Il programma, quanto mai interessante, si chiuderà con la Toccata, ultimo movimento della Sinfonia n. 5, op. 42 n. 1, risalente al 1879, di Charles-Marie Widor (1844-1937), musicista francese, il cui nome è legato soprattutto ad alcuni brani per organo, che ebbe anche una prestigiosa carriera come docente, annoverando allievi del calibro di Vierne, Dupré, Honegger e Milhaud.

L’ingresso è libero con contributo volontario per la manutenzione dell’organo

Prossimo concerto
Venerdì 20 aprile, ore 19.30
Nicola Florio, organo

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.trabaci.com

________________________________________________________

venerdì 23 marzo 2018 – Chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata – Napoli)

Luigi Zanni, organo

Programma

Nicolaus Bruhns (1665-1697): Preludio e Fuga in mi minore

Johann Sebastian Bach (1685-1750):
Herr Christ, der ein’ge Gottes Sohn BWV 601
Herzlich thut mich verlangen BWV 727
Preludio e fuga in do minore BWV 549

Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847): Preludio e Fuga in sol maggiore, op. 37

César Franck (1822-1890): Pastorale op. 19

Christian Heinrich Rinck (1770-1846): Preludio 20 in sol minore

Eduardo Bottigliero (1864-1937)
Preludio (Festivo)
Offertorio
Sortita

Charles-Marie Widor (1844-1937): Toccata (dalla Sinfonia n. 5 op. 42, n.1)

Luigi Zanni
Diplomato in Pianoforte con Annamaria Pennella, Didattica della Musica e direzione di coro.
Nel 2015 ha conseguito il diploma di laurea (Triennio e Biennio Specialistico) in Organo e Composizione Organistica con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento, con il M° Mauro Castaldo.
Ha seguito numerosi corsi di perfezionamento in pianoforte con i maestri Annamaria Pennella, Annibale Rebaudengo, esibendosi in molte città italiane.
Nel 1999 si è laureato in lettere con una tesi sperimentale in storia della musica dal titolo “La scuola pianistica napoletana: Beniamino Cesi”.
Dal 2000 ha diretto il coro della Concattedrale di Calvi Risorta “San Casto” e la Polifonica “Camminare insieme” di Teano, riscuotendo apprezzamenti in varie rassegne ed eventi musicali.
Inoltre ha conseguito, presso l’Università Tor Vergata di Roma nel 2000, il Corso biennale di specializzazione post lauream: Educazione musicale; Elementi di didattica; Le culture musicali e Repertori d’ascolto.
Nel 2005 ha conseguito il Master in Storia della musica presso il Consorzio Interuniversitario di Roma.
Si è esibito, infine, in occasione di eventi e rassegne quali: l’inaugurazione dell’organo della chiesa di S. Agrippino in Arzano di Napoli; l’inaugurazione dell’ampliamento dell’organo del Conservatorio “N. Sala” di Benevento nel 2013; la Via Crucis organizzata dal Conservatorio di Musica “N. Sala” nella Chiesa della Madonna delle Grazie, nella Chiesa di Santa Sofia in Benevento e all’interno della Sala Bonazzi dello stesso Conservatorio; Vespri d’organo “Sette secoli di musica per organo a Napoli” nella Chiesa dell’Immacolata al Vomero in Napoli, nella Cattedrale di Teano e nella Chiesa dei Santi Cosma e Damiano di Vairano Scalo (CE); Rassegna organistica VI edizione 2013 nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano di Vairano Scalo (CE) con ottoni e timpani, nell’abbazia di San Lorenzo ad septimum di Aversa (CE) e nella Chiesa di Maria Santissima di Casaluce di Aversa (CE); Rassegna organistica VII edizione 2014 a Napoli ad Aversa e Vairano Scalo, Rassegna organistica X edizione 2016 a Napoli, “Rassegna Organistica II Edizione OrganIrpini” Conservatorio “N. Sala” Santuario della Madonna di Fatima Ariano Irpino (AV) 27/10/2013; infine ha tenuto una lezione Concerto di Organo, “Viaggio attraverso la letteratura organistica” Terre d’Abruzzo tra Musica e Cultura – Incontri Musicali Nazionali 2014 – Cattedrale di San Panfilo Sulmona (AQ).
Inoltre, ha partecipato, nel 2012, alla Masterclass di “Fisiologia e comportamento posturale nella didattica per gli strumenti a tasto” tenuto dal M° Dario Candela, nel 2013, al Corso di Perfezionamento sulla “Letteratura organistica italiana” organizzato dall’Accademia Internazionale di Musica per organo “San Martino” di Bologna presso la Basilica di San Petronio (BO) tenuto dal M° Luigi Ferdinando Tagliavini, nel 2014, al Seminario di organo “Giovanni Salvatore e il suo tempo” tenuto dal M° Emanuele Cardi e alla Masterclass di organo “Il repertorio organistico dell’Italia del Nord” tenuto dal M° Enrico Viccardi.
Attualmente svolge l’attività di docente di pianoforte nell’Istituto Comprensivo “V. Laurenza” di Teano (CE) e del Liceo Musicale “Leonardo da Vinci” di Vairano Scalo (CE).
E’, infine, organista ed animatore liturgico nel Santuario dei frati minori di S. Antonio in Teano (CE).

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.