Sabato 22 maggio il Complesso Monastico Santa Maria in Gerusalemme ospita il concerto dei chitarristi Giovanni Masi ed Elia Portarena

Giuseppe Masi ed Elia Portarena

Sabato 22 maggio, alle ore 19.00, nella Sala Maria Lorenza Longo (ex antico refettorio) del Complesso Monastico Santa Maria in Gerusalemme (via Luciano Armanni, 16 – Napoli), per la rassegna “Weekend Artesalvarte”, organizzata dall’Associazione “L’Atrio delle Trentatré”, concerto dei chitarristi Giovanni Masi ed Elia Portarena.

Programma

A. Gilardino: Studio n. 5 (dai “60 Studi dì Virtuosità e Trascendenza”)

F. Sor: Fantasia op. 30

M. Castelnuovo-Tedesco: No Hubo Remedio (dai “24 Capricci di Goja”)

Giovanni Masi, chitarra

N. Coste: Fantaisie Dramatique “Le Depart”, op. 31

D. Scarlatti: Sonata K 149

A. José: Sonata para Guitarra (movimenti III e IV)

J. Rodrigo: Zapateado

Elia Portarena, chitarra

E. Gismonti: Água y Vinho (trascrizione di S. Assad)

Elia Portarena – Giovanni Masi, chitarre

Per informazioni e prenotazioni:
e-mail: latriodelletrentatreonlus@gmail.com
whatsapp: 328 6690842

Quota Associativa: 10 Euro
Per gli Associati: contributo 7 euro

Giovanni Masi
Nato ad Avellino nel 2002, intraprende lo studio della chitarra classica presso la Scuola Media ad indirizzo musicale “F. Guarini” della Città di Solofra (Av).
Successivamente si diploma con il massimo dei voti presso il Liceo musicale “P. E. Imbriani” di Avellino.
Attualmente frequenta il corso specialistico di 2° Livello presso il conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino, sotto la guida del M° Lucio Matarazzo.
Nell’a.a. 2017/2018 ha frequentato i corsi di perfezionamento annuali con i Maestri Frédéric Zigante e Antonio Rugolo presso la scuola civica “‪Arcangelo Corelli‬” di Castellaneta (TA).
Ha partecipato a numerosi corsi di perfezionamento con alcuni dei maestri più celebri del panorama chitarristico, tra questi: Zoran Dukic, Carlo Marchione, ‪Aniello Desiderio, Antigoni Goni‬ e Frédéric Zigante.
Nel 2018 è stato selezionato tra i migliori allievi dell’Italian Guitar Campus per una registrazione audio/video sul canale ufficiale di “DotGuitar Video”.
Nonostante la giovane età, è risultato vincitore ad oltre 20 competizioni nazionali ed internazionali, di recente citiamo le vittorie all’ “Albania Guitar Competition” e all’ “Enrico Mercatali” di Gorizia.
Ha tenuto i suoi primi recital sin dalla giovanissima età di 14 anni, oggi è regolarmente invitato a tenere concerti su tutto il territorio italiano.
In occasione del “25° Convegno Internazionale di Chitarra” di Milano è stato selezionato, dal Comitato Scientifico del convegno, per tenere un concerto in qualità di giovane promessa debuttante.
È dedicatario di un opera dal titolo “Oremus” del M° Angelo Gilardino.
È in fase di uscita il suo primo album dal titolo “Obsequio a Los Maestros” per l’etichetta discografica “DotGuitar/Cd” all’interno della collana “The LM Project” di Lucio Matarazzo.
Suona una chitarra costruita nel 2018 dal liutaio milanese Roberto De Miranda.

Elia Portarena
Nasce ad Orvieto nel maggio 2000.
Inizia lo studio della chitarra classica all’età di 7 anni con il padre.
All’età di 13 anni è all’Istituto Giulio Briccialdi di Terni dove nell’ottobre del 2019 consegue la Laurea di primo livello con il massimo dei voti, lode e menzione. Attualmente è allievo del Maestro Aniello Desiderio presso il Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino.
Dal 2015 al 2019 frequenta la master annuale con il M° Aniello Desiderio presso l’Accademia Stefano Strata di Pisa e del Maestro Andrea De Vitis presso il Collegium Artis di Frascati.
Nell’agosto 2016 apre il concerto dei Los Angeles Guitar Quartet a Brno in Repubblica Ceca in occasione del festival.
Nel maggio 2017 è vincitore della borsa di studio in memoria del chitarrista Roberto Borghini presso l’Accademia Stefano Strata e nel luglio 2018, presso la stessa accademia, il M° Paolo Pegoraro gli conferisce la borsa di studio come miglior allievo della sua masterclass.
A settembre del 2017 il Comitato Scientifico del Concorso Internazionale Michele Pittaluga di Alessandria lo presenta in occasione del 50° Convegno Internazionale di Chitarra dove esegue musiche di Coste e Castelnuovo-Tedesco.
E’ invitato ad eventi musicali in Italia e all’estero tra cui il Festival International de Guitare PARIS 2018, Bale-Valle (Croazia) 2018, Enrico Mercatali a Gorizia, la Stagione Concertistica di Musicare.
E’ vincitore di oltre 40 concorsi nazionali e internazionali tra cui il J. S. Bach International Guitar Competition a Tokyo, il London Guitar International Competition, l’International Competition “Andrés Segovia” a Monheim am Rhein, l’International Guitar Competition Guitartalent ’16 a Brno in Czech Republic, il Forum Gitarre a Vienna, il Concorso Internazionale di Chitarra “Bale-Valle Live Guitar” in Croazia, Concorsi “Enrico Mercatali” e “Giulio Rospigliosi” in Italia.
Ha partecipato a masterclass con i Maestri Marco Tamayo, Leo Brouwer, Marcin Dylla, Frédéric Zigante, Zoran Dukic, Pavel Staidl, Carlo Marchione, Lucio Matarazzo, Giovanni Podera, Giulio Tampalini, Arturo Tallini, Paolo Pegoraro.
Nel 2020 il M° Angelo Gilardino gli dedica il poemetto per chitarra dal titolo “Sicut lilium inter spinas”.
Nel 2021 pubblica il suo primo CD dal titolo “Le Depart” per l’etichetta DotGuitar, con musiche di Coste, Ponce, Castelnuovo-Tedesco, Gilardino, Llobet, Rodrigo e Zani de Ferranti.
Suona una chitarra costruita dal liutaio Antonius Müller e utilizza corde D’Addario.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.