La nona edizione dei Vespri d’organo si chiude con un piacevole concerto natalizio

Cori Vespri d'organoL’ultimo appuntamento con la rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, organizzata dall’Associazione Trabaci e gemellata con l’ “Internationales Stuttgarter Orgelfestival” in Germania è stata caratterizzata dal consueto concerto di Natale.
Nella chiesa dell’Immacolata al Vomero, dopo un breve saluto del parroco fra Leonardo Mollica, il coro giovanile “Padre Gabriele Palmese” ed il “Coro Beata Virgo Maria” si sono confrontati con diversi brani legati alla Natività, preceduti da un Magnificat en noëls avec variations en sol majeur, pezzo organistico scritto nel 1775 dal belga trapiantato in Francia Josse-François-Joseph Benaut (1741-1794), interpretato dal maestro Mauro Castaldo, direttore artistico dell’Associazione Trabaci.
Il programma corale è iniziato con alcuni autori contemporanei, che hanno cercato di rinnovare il repertorio liturgico rivolto ai giovani fedeli, fra i quali Daniele Ricci e Gianpietro (Mite) Balduzzi, entrambi appartenenti al movimento dei Focolari, e fra Gennaro Becchimanzi e Gilberto Scordari, oggi attivi a Roma, che in passato hanno svolto un ruolo importante in ambito musicale proprio nella chiesa dell’Immacolata (l’uno come direttore del coro, l’altro in qualità di organista).
La prima parte del programma, eseguita “a cappella” dal coro giovanile, si completava con due canzoni extra-liturgiche, Caro Gesù ti scrivo di Maurizio Piccoli e Sarà Natale se di Giuseppe Tranchida e Francesco Trotta.
Si è quindi aggiunto al gruppo di ragazzi il “Coro Beata Virgo Maria”, diretto da Elena Scala e accompagnato all’organo da Mauro Castaldo, per eseguire alcuni pezzi tradizionali, comprendenti Adeste Fideles, la Ninna nanna di Brahms, Quanno nascette Ninno di S. Alfonso Maria de’ Liguori, Cantano gli angeli, Bianco Natale (su testo di Filippo Bellobuono, adattato alla musica della celeberrima White Christmas di Irving Berlin), fino al conclusivo I cieli immensi narrano di Benedetto Marcello.
Per quanto riguarda i protagonisti, sia il coro giovanile “Padre Gabriele Palmese”, al suo esordio ufficiale, sia il “Coro Beata Virgo Maria”, compagine già ricca di esperienza, diretta con la solita energia e perizia da Elena Scala, hanno fornito un ottimo contributo, così come il maestro Mauro Castaldo, nella duplice veste di solista ed accompagnatore, proponendo un repertorio nel contempo colto e popolare, concepito per aggregare anche chi normalmente ha scarsa dimestichezza con la musica.
Scopo sicuramente raggiunto, considerando la numerosità del pubblico e la sua discreta compostezza.
L’augurio conclusivo è che tale concerto possa essere utilizzato anche come trampolino di lancio, per far conoscere una rassegna che nel 2016 festeggerà i dieci anni di vita, traguardo sicuramente prestigioso.
_________________________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni concerti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.