Javier Girotto e i Sax Four Fun: giovedì 15 marzo doppia porzione di musica argentina organizzata dalla Gioventù Musicale di Modena

La Gioventù Musicale di Modena rinnova per il terzo anno consecutivo la collaborazione con la Fondazione Fotografia e giovedì 15 marzo presenta il primo dei due incontri-conferenza organizzati in occasione della mostra Decimo Parallelo allestita presso l’Ex Ospedale Sant’Agostino.
Oggetto d’esplorazione sarà la sconfinata terra argentina e la sua musica, un viaggio che avrà un conduttore d’eccezione, il sassofonista Javier Girotto.
L’incontro intitolato La musica argentina, avrà inizio alle ore 18, a ingresso libero, e sarà un concentrato di ascolti musicali e proiezioni video scelti da uno dei più sensibili musicisti esperti di jazz e della musica di quest’affascinante terra sudamericana.
Javier Girotto è, in particolare, uno dei massimi esponenti in Europa di tango sin dalla metà degli anni Novanta quando pubblicò il primo di nove dischi con gli Aires Tango, una delle formazioni di riferimento di quella rilettura del tango con elementi jazzistici che ha appassionato decine di migliaia di spettatori nel corso degli anni.
Dell’Argentina parla anche il suo ultimo CD – dei 30 che ha all’attivo – Alrededores de la Ausencia (JG Records) registrato con amici musicisti di vecchia data a Cordoba, la sua città di nascita.
Per prepararsi all’ascolto, sarà interessante per il pubblico visitare le oltre 100 opere sul subcontinente Indiano e il Sudamerica, riferite a 22 artisti, raccolte in Decimo parallelo (aperta dalle ore 15 alle 19, www.fondazionefotografia.it).
Al termine dell’incontro con Javier Girotto, il pubblico amante della musica sudamericana potrà spostarsi al Baluardo della Cittadella per il buffet che precederà il concerto Pangea – Dalle Dolomiti alle Ande, il progetto musicale che unisce il Quartetto Sax Four Fun, già ospite di successo della Gioventù Musicale nel 2008 per il Festival Filosofia, con l’esperienza di Javier Girotto al sax soprano e flauti andini.
Il titolo della serata, che tradotto dal greco significa “tutta la terra”, persegue l’idea sposata da molti geologi: tra circa 250 milioni di anni i continenti si riuniranno.
Il progetto musicale persegue una riunificazione, almeno musicale, tra terre di montagna, benché tanto lontane e diversissime tra loro: dai brani della tradizione come Quel mazzolin di fiori e La Montanara, ai brani originali di Fiorenzo Zeni dei Sax Four Fun, Giuseppe de Marzi, Toni Ortelli e Luigi Pigarelli.
Il concerto è stato presentato con grande successo all’ultima edizione dei Suoni delle Dolomiti.

L’anima del quartetto Sax Four Fun spazia dal jazz più nero al blues, alla salsa e alle tangenzialità etniche tipiche della world music.
Il programma del concerto farà certamente emergere la personalità del gruppo, forti di un affiatamento costruito in un decennio di attività, e la loro personale esplorazione delle potenzialità dello strumento ad ancia, una missione che affrontano con disinvoltura, divertendosi e intrattenendo il pubblico.
Con il nuovo progetto assieme a Javier Girotto, i Sax Four Fun completano un percorso che ha portato il suono del quartetto a confrontarsi con varie personalità artistiche come Paolo Fresu, Mario Brunello, Maria Pia De Vito, Mauro Negri, arricchendo ogni volta di nuove sonorità e stimoli artistici l’anima del gruppo.

I biglietti per il concerto Pangea (da 10 a 15 euro) sono in vendita un’ora prima dell’inizio presso il Baluardo della Cittadella, e presso la sede della GMI dal martedì al venerdì, dalle 17.00 alle 19,30 e il sabato dalle 10 alle 12,30.
Tel 059 9781690 – Solo il giorno del concerto: 331 3345868

Ufficio GMI
Modena, Rua Muro 59
e-mail: info@gmimo.it
Tel.: 059 9781690

Ufficio stampa
Cecilia Brandoli
e-mail: cecilia.brandoli@gmail.com
cell.: 333 21 67122
_________________________________

Javier Girotto
Javier Girotto nasce in Argentina, a Cordoba nel 1965.
Si avvicina alla musica grazie al nonno materno, direttore di banda.
A sedici anni si iscrive al Conservatorio Provincial De Cordoba ai corsi di clarinetto e flauto e a 19 anni vince una borsa di studio del Berklee College of Music per studiare jazz e si diploma con lode. Approfondisce gli studi di composizione e arrangiamento e di sax e improvvisazione con maestri del calibro di Joseph Viola, George Garzone, Hall Crook e Jerry Bergonzi.
A 25 anni si trasferisce in Italia (la sua famiglia ha origini pugliesi).
Farà parte di innumerevoli e prestigiosi gruppi (“Aires Tango”,“Cordoba Reunion”,duo vari, il Trio G.S.M con la voce di Peppe Servillo, il quartetto di Enrico Rava “Piano less”) e non si contano le collaborazioni con grandi artisti per progetti speciali (Fabrizio Bosso, Paolo Silvestri, Atem Saxophon Quartet).
Incide innumerevoli CD come solista e in formazione, anche di sue composizioni originali. Collabora con grandi orchestre italiane ed europee quali Parco della Musica Jazz Orchestra, Orchestra sinfonica di San Marino, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Jazz Orchestra of the Concertgebouw di Amsterdam.
Nel 2009 registra un disco come solista per L’Espresso “Jazz italiano live” e nel 2010 è stato ospite della WDR big band di Colonia per un progetto “Jazz tango”.
Ha insegnato “Sassofono jazz-Composizione e arrangiamento” al Conservatorio Santa Cecilia di Roma dal 2007 al 2010.
Nel 2011 inizia la sua avventura discografica inaugurando la “JG records” con un suo primo disco (registrato completamente in Argentina e con musicisti di Cordoba e amici di vecchia data) “Alrededores de la Ausencia”.

Programma

Ore 18 – Ex ospedale Sant’Agostino
Ingresso libero
La musica argentina
Incontro con Javier Girotto
Ascolti e proiezioni in collaborazione
con Fondazione Fotografia

Ore 20 – Baluardo della Cittadella
Aperitivo tardivo

Ore 21
Concerto: Pangea – Dalle Dolomiti alle Ande

Quartetto Sax Four Fun
Stefano Menato, Sassofono soprano-contralto
Hans Tutzer, sassofono contralto
Fiorenzo Zeni, sassofono tenore
Giorgio Beberi, sassofono baritono
con Javier Girotto, sax soprano e flauti andini

Brani in programma:

Quel mazzolin de fiori – tradizionale (arr. F. Zeni)
La Poesia – J. Girotto
La Pastora – tradizionale (arr. F. Zeni)
Nahuel – J. Girotto
Tom & Jerry versus Willy il Coyote bip bip – J. Girotto
Signore delle cime – Giuseppe de Marzi
La montanara: T. Ortelli – L. Pigarelli arr. F. Zeni
Viaggio nella memoria – J. Girotto
Falks Lands – J. Girotto
Ninna Nanna F. Zeni (ispirata ad un canto popolare della Vallagarina)
Ultimo giro – J. Girotto

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band. Acquistalo su:

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.