Il Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg assegnato ex aequo a Kyung Wha Chu e Viktoria Baskakova

La dodicesima edizione del Premio Pianistico Internazionale Sigismund Thalberg, curata come sempre nella direzione artistica dal pianista Francesco Nicolosi, vede vincere ex aequo una coreana nata in America e una russa: Kyung Wha Chu 39 anni e Viktoria Baskakova 24 anni.
Il terzo premio è andato a un italiano Umberto Ruboni di 25 anni.
Particolarmente alto il livello dei concorrenti di quest’anno e, per questo, si è deciso di non assegnare il secondo premio, ma di dare il primo premio ex aequo.
Per quanto riguarda i Premi Speciali, il Premio Ninetta e Valerio Mangoni, per la migliore finalista donna è andato alla serba Ivana Damjanov Ilic di 22 anni, il Premio Vincenzo Vitale al più giovane finalista è andato all’italiano Leonardo Merlini di appena 18 anni, il Premio Vincenzo e Francesca Principi di Strongoli per la migliore esecuzione di Thalberg è andato a Jungyeon Yim, 30 anni (Usa), infine il Premio Italo de Feo per il migliore finalista italiano è stato conquistato da Alberto Occhipinti di 20 anni.
I concorrenti arrivati in finale erano 15 su 46 iscritti.
Nato ventitré anni fa il premio Thalberg , è diventato un punto di riferimento a livello internazionale.
Moltissimi, infatti, sono i giovani pianisti che dopo aver vinto il Premio hanno avuto una carriera importante.
Particolarmente suggestiva è risultata la location scelta quest’anno per la finale: la Sala Scarlatti del Conservatorio di San Pietro a Majella.

Ancora una voltaha dichiarato alla fine della serata il maestro Francesco Nicolosidevo ringraziare la famiglia Ferrara Pignatelli di Strongoli che con il suo contributo rende possibile da ventitré anni la realizzazione di questo straordinario evento internazionale”.

Ai primi classificati sono andati 3000 euro ognuno, al terzo 1000 euro. E 1000 euro sono andati anche ai vincitori del premi speciali.

Ufficio Stampa
Raffaella Tramontano
Email: raffaella.tramontano@gmail.com
Mob. +39 3928860966

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.