Domenica 27 luglio recital di beneficenza del duo Corvino-Petrosino nell’ambito della rassegna “Concerti d’Estate di Villa Guariglia”

Anna Corvino

Anna Corvino

Ancora un evento speciale domenica 27 luglio, alle ore 21, a Villa Guariglia, inserito nel cartellone della XVII edizione dei Concerti d’Estate.
Dopo Gino Paoli e Danilo Rea e i due appuntamenti dell’Hub Music Project con gli Stateless e The Bad Plus, il soprano Anna Corvino e la pianista Paola Petrosino, calcheranno la ribalta di Villa Guariglia per un concerto di beneficenza, promosso dall’Associazione Progetto Famiglia-Cooperazione onlus che donerà il ricavato della serata al Centro Jean Paul II per la costruzione di una casa per studentesse a Koupéla in Burkina Faso.
Il soprano Anna Corvino, reduce dall’applaudito debutto in Bohème, opera che ha chiuso il cartellone lirico del teatro Verdi di Salerno, gemma del magistero di Marilena Laurenza, entrerà in scena, sulle note di “O mio babbino caro”, la semplice melodia di Lauretta, dal Gianni Schicchi di Puccini, per poi trasformarsi in Violetta, nella sua ultima vera aria, “Addio del passato”, un arioso trattato con molta libertà che va per accenni sul sentiero dei ricordi verso l’oblio ultimo, l’inno dimesso, crudele e lapidario alla vita negata.
Passaggio all’operetta con Virgilio Ranzato, autore delle musiche, di Cin Ci La, il quale ha arricchito la partitura di arie e duetti che sono entrati nella storia della “piccola lirica”, come il celebre duetto Oh, Cin Ci La (mordi, rosicchia, divora), memore della tradizione del café-chantant, melodia che meglio rappresenta non solo il gusto italiano degli anni Venti, ma anche la moda dilagante per l’esotismo e per una Cina di maniera, che ascolteremo dalla Anna Corvino.
Si proseguirà con “Tu che m’hai preso il cor” da “Il paese del sorriso” di Franz Lehár, in cui stavolta il soprano eseguirà la celeberrima aria del tenore Sou-Chong, dalla fresca e spiegata melodia.
Trasferta oltreoceano per West Side Story di Leonard Bernstein, per la versione della scena shakespeariana del balcone, Tonight, rimane ancora oggi uno dei più potenti showstopper (pezzo che ferma lo show, provocando applausi a scena aperta) del teatro di Broadway, prima di chiudere la prima parte della serata con l’allegra rumba, Smile, eterno augurio di ricerca della felicità, soundtrack de’ “La vita è bella” di Nicola Piovani.
La seconda parte del concerto sarà interamente dedicata alla tradizione partenopea, con un florilegio delle più amate melodie del periodo d’oro della canzone napoletana. “Te voglio bene assaje”, con la sua ondeggiante melodia, inaugurerà il secondo set, prima di evocare la sfida lanciata a Gabriele D’Annunzio sui tavoli del Gambrinus da Ferdinando Russo per una lirica in vernacolo partenopeo, che dette vita alla canzone “ ‘A vucchella” su musica di Francesco Paolo Tosti.
Infatti, D’Annunzio scrisse il testo, per scommessa, volendo dimostrare all’amico che contrariamente a quanto questi scherzosamente sosteneva, anche un poeta di origini non partenopee era in grado di scrivere una canzone napoletana.
E ancora “I’ te vurria vasà”, composta nel 1900 e “Napule ca se ne va”, sino a “Non ti scordar di me”, “Passione”, “Funiculì funiculà” e “ ‘O sole mio”, simboli di un canto perduto del quale risulta non facile fissare la specifica identità perché esso è come un mare che ha ricevuto acqua da tanti fiumi, figlia della poesia, come quasi tutti i canti di antica tradizione, e ha espresso, come le è universalmente riconosciuto i sentimenti, la storia e i costumi di un popolo.
Anche per questa edizione, parallelamente ai concerti, si terrà la Mappa del Gusto, il format nato con il festival ed organizzato con la preziosa collaborazione della Coldiretti di Salerno che mette in campo i ristoranti del territorio per la preparazione di un menù dedicato, realizzato utilizzando solo prodotti d’eccellenza del territorio, fondendosi con l’edizione 2014 del progetto di Campagna Amica “Colti e mangiati”.

________________________________________

Seguici su Facebook:

Critica Classica

**P**U**B**B**L**I**C**I**T**A’**

Nefeli, il nuovo Cd di canzoni folk internazionali alternate a 3 brani classici per violoncello solo
tutto cantato e suonato da Susanna Canessa e la sua band.
Acquistalo su:

ascoltalo GRATIS su:SPO

…e molti altri network in tutto il mondo! per scoprirli clikka qui

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.