Sabato 25 e domenica 26 settembre l’Ensemble Seicentonovecento e la Cappella di Santa Maria dell’Anima, diretti dal maestro Flavio Colusso, “Sulle orme di Palestrina”

Giovanni Pierluigi da Palestrina

L’Orecchio di Giano-Dialoghi della Antica et Moderna Musica, giunto alla XX edizione, con I naviganti del Tempo a Villa Giulia, in cui la vocazione archeologico-contemporanea-interdisciplinare dell’Ensemble Seicentonovecento e di Musicaimmagine – dal pluridecennale “dialogo” con l’Institutum Romanum Finlandiae di Villa Lante al Gianicolo – fa incontrare al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia istituzioni, studiosi, scrittori, artisti, musicologi, archeologi, storici dell’arte.

L’evento di sabato 25 settembre, alle ore 20.30, fa parte del progetto “Sulle orme del Palestrina” e si inserisce quest’anno nella manifestazione “Festa Etrusca! La Storia si racconta” in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio: nei giardini di Villa Giulia la formazione solistica con sole voci maschili dell’Ensemble Seicentonovecento diretto da Flavio Colusso, interpreta un raffinato programma di madrigali di Giovanni Pierluigi da Palestrina (1525-1594), musicista prediletto di Giulio III, il papa amante delle arti che fece edificare la splendida villa rinascimentale con il giardino architettonico arricchito da terrazze collegate da scalinate scenografiche, ninfei e fontane.
Nel concerto-conversazione si ascoltano composizioni a 4 voci tratte dal Primo Libro dei Madrigali e madrigali spirituali a 5 voci tratti dal Priego alla Beata Vergine, il “testamento musicale” di Palestrina, “scala del cielo” paragonata da Lino Bianchi al Paradiso di Dante.
Insieme all’archeologa Maria Paola Guidobaldi, conservatrice delle collezioni del Museo di Villa Giulia – che conserva, tra gli altri, importanti reperti provenienti proprio dal territorio della città di Palestrina, tra i quali la celebre Cista Ficoroni – e al musicologo Johann Herczog, direttore artistico della Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina, si ripercorrono alcuni momenti della vita del compositore e del suo illustre mecenate papa Giulio, già vescovo di Palestrina – al secolo Giovanni Maria Ciocchi del Monte (1487-1555) – il quale aveva chiamato a Roma il giovane talentuoso “Giannetto” come maestro di cappella di San Pietro in Vaticano.
A lui il musicista dedicò il suo Primo Libro di Messe con la celebre Missa Ecce Sacerdos Magnus.

Info e prenotazioni
+39.328.6294500
info@musicaimmagine.it

Concerto gratuito incluso nel biglietto di ingresso al Museo al costo simbolico di 1 euro

In occasione dell’apertura serale straordinaria delle Giornate Europee del Patrimonio

Prenotazione obbligatoria posti limitati nel rispetto delle norme anti Covid-19
È necessario indossare la mascherina e arrivare con anticipo per evitare assembramenti all’ingresso
Come da disposizioni governative è obbligatorio esibire il Green Pass corredato da un documento di riconoscimento

Per informazioni su altre modalità di biglietteria e abbonamento al Museo:  www.museoetru.it/prepara-la-visita#biglietteria

Il Museo: https://www.museoetru.it/

______________________________________________________________

Domenica 26 settembre, alle ore 20.00, nella Cattedrale di Palestrina, nell’ambito delle manifestazioni organizzate dalla Fondazione Giovanni Pierluigi da Palestrina, l’Ensemble Seicentonovecento e la Cappella Musicale di Santa Maria dell’Anima eseguiranno brani della celebre Missa Papae Marcelli e, in prima moderna, della Missa Papae Marcelli a 12 voci, recentemente pubblicata dalla Fondazione a cura di Florian Bassani.

Per generazioni e fino all’Ottocento, la Missa rimase ampiamente diffusa non solo nella versione a sei voci ma anche in diverse varianti – con le parti vocali ridotte o aumentate – testimonianza di riverenza resa al Maestro da allievi e ammiratori durante i secoli.

Lo studio di Bassani fa finalmente luce su quella che fu la terza riscrittura della Messa, databile ai primi anni del Seicento romano, la Missa Papae Marcelli A’ XII, ovvero a dodici voci reali.

Info
+39.328.6294500
info@musicaimmagine.it
ingresso gratuito

Posti limitati nel rispetto delle norme anti Covid-19; è necessario indossare la mascherina e arrivare con anticipo per evitare assembramenti all’ingresso

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.