Domenica 19 settembre la XXII edizione del ciclo “Organi Storici della Campania” della Associazione Alessandro Scarlatti apre con il concerto di Francesca Ajossa

Domenica 19 settembre 2021, alle ore 20.30, la ventiduesima edizione del ciclo Organi Storici della Campania della Associazione Alessandro Scarlatti inaugura nella storica Basilica del Carmine Maggiore con un concerto dell’organista Francesca Ajossa.

Giovanissima, classe 1999, Francesca Ajossa è stata già più volte protagonista di concerti per la rassegna della Associazione Alessandro Scarlatti, che la segue con affetto nello sviluppo di una prestigiosa carriera internazionale.
Nel 2015 è stata ammessa tra i 25 partecipanti attivi alla “International Bach Academy for Organ” ad Amsterdam e nello stesso anno ha vinto il II Premio al Concorso “Premio Abbado”. Figura tra gli otto organisti ammessi alla “Young talent class” della “Haarlem Organ Academy” nel 2016.
Nel 2019 ha vinto il II premio alla “Ambitus International Organ Competition” ed è stata selezionata come vincitrice della “Grada van Beek-Donner Scholarship 2018-2019”.
Dal 2020, dopo aver conseguito il Master in Organo all’Università di Rotterdam, è “Organ Scholar” presso la chiesa di St. Peter und Paul a Ratingen in Germania.

La Basilica del Carmine Maggiore è stata dotata di un organo fin dal 1483, e illustri musicisti come Porpora e Durante ne sono stati maestri di cappella.
Distrutto da un fulmine nel 1767 e nuovamente nel 1943 dalla esplosione della nave “Angelina Costa ” nel porto di Napoli, lo strumento è stato più volte ricostruito ed è attualmente uno dei più imponenti della città.

La rassegna Organi Storici della Campania, dopo aver negli ultimi anni privilegiato sedi in diverse province della nostra regione, torna a tenersi interamente nella città di Napoli, anche a causa dei ben noti problemi logistici.
Seguiranno quindi tre appuntamenti nei mesi di settembre e ottobre: Sabato 25 settembre, alle ore 20.00, nella Chiesa di Sant’Orsola a Chiaia, con l’organista Maria Teresa Roncone; domenica 3 ottobre, alle ore 19.30, nella Basilica dell’Incoronata a Capodimonte con Angelo Castaldo, che ha curato tutta la rassegna; ed infine sabato 9 ottobre, alle ore 19.30, Angelo Trancone suonerà nella Basilica di San Giovanni Maggiore sull’organo Giovanni Galasso del 1890 appena restaurato.

Nato nel 2001 e dedicato alla scoperta e alla valorizzazione del vasto patrimonio organario della nostra Regione, il ciclo ha realizzato più di 100 concerti e oltre a passare in rassegna gli organi di Napoli ha spaziato in tutta la Campania in prestigiose sedi quali il Santuario di San Rocco a Lioni, la Chiesa di Santa Maria della Speranza a Battipaglia, la Chiesa di Sant’Antonio al Seggio di Aversa, il Santuario di Sant’Antonio di Afragola , la cinquecentesca Collegiata di San Michele a Solofra.

Il concerto è gratuito
Accesso consentito con GREEN PASS fino ad esaurimento della capienza consentita

Infoline
Associazione Alessandro scarlatti – 081 406011
www.associazionescarlatti.it

Programma

Johann Sebastian Bach (1685-1750): Fantasia e Fuga in sol minore, BWV 542

César Franck (1822-1890): Prière, op. 20

Jehan Alain (1911-1940)
Le Jardin suspendu, JA 71
Litanies, JA 119

Maurice Duruflé (1902-1986): Prélude et Fugue sur le nom d’Alain, op.7

Francesca Ajossa

Nata a Cagliari nel 1999, Francesca Ajossa ha iniziato giovanissima gli studi musicali sotto la guida del M° Fabrizio Marchionni.
Nel 2010 è entrata a far parte della classe di Organo e Composizione Organistica del M° Angelo Castaldo al Conservatorio di Cagliari, dove ha conseguito il Diploma di Vecchio Ordinamento nel Luglio 2018.
Ha suonato nell’orchestra giovanile del Conservatorio (2011-2013) e nell’Orchestra Under 16 del M° Elisabetta Maschio (2011-2014).
Come organista si è esibita in vari festival, in Italia e all’estero, ha tenuto concerti con l’orchestra “La Rejouissance” di Treviso, l’Orchestra degli Allievi del Conservatorio di Cagliari, la “Piccola Orchestra Palestrina” e, nel Novembre 2018, ha eseguito ad Amsterdam e Rotterdam il Concerto per organo e orchestra di F. Poulenc, accompagnata dalla Codarts String Orchestra.
Ha inoltre partecipato ai concerti che si sono tenuti a Hong Kong e Macao nel dicembre 2018 in occasione delle celebrazioni per il compleanno di Papa Francesco.
E’ stata ammessa (tra i 25 partecipanti attivi) alla “International Bach Academy for Organ 2015”che si è tenuta ad Amsterdam con il prof. Jacques van Oortmerssen e, nello stesso anno, ha vinto il II Premio al Concorso nazionale “Premio Abbado”, come la più giovane tra i premiati del Concorso.
Figura tra gli otto organisti ammessi alla “Young talent class” della “Haarlem Organ Academy 2016” e ha registrato, per l’etichetta bolognese “Tactus”, un CD dedicato alla musica per Organo nella Sardegna dell’Ottocento.
Nel 2019 ha vinto il II premio alla “Ambitus International Organ Competition” ed è stata selezionata come vincitrice della “Grada van Beek-Donner Scholarship 2018-2019”.
“Voci di Donne”, il suo ultimo lavoro discografico dedicato alla musica per organo delle compositrici italiane nel XX e XXI secolo, è stato pubblicato nel 2019 da “Stradivarius”.
Dal 2020, dopo aver conseguito il Master in Organo all’Università “Codarts” di Rotterdam sotto la guida del Maestro Ben van Oosten, Francesca è “Organ Scholar” presso la chiesa di St. Peter und Paul a Ratingen (Germania), oltre a continuare gli studi di Psicologia Musicale presso l’Università di York.

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.