Venerdì 18 giugno nei giardini di Villa Pignatelli, nuovo doppio appuntamento con il “Progetto Beethoven” della Associazione Alessandro Scarlatti

Venerdì 18 giugno 2021, nei giardini di Villa Pignatelli, in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania, entra nel vivo il Progetto Beethoven della Associazione Alessandro Scarlatti, esecuzione integrale delle 32 Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven in 10 concerti, affidata a giovani talenti campani in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno, con il sostegno della Fondazione Emiddio Mele e con il patrocinio morale del Goethe Institut Neapel.

Nel concerto delle ore 19, Leonardo Di Luccia ci porta nell’ultimo anno del ‘700 (1799) con le Sonate della Baronessa von Braun, dedicataria delle 2 Sonate op. 14, e Giovanna Basile si misura con due grandi Sonate come la Patetica e l’Appassionata.

Alle ore 21 altra sfilata di grandi capolavori come la Sonata quasi una fantasia e la Sonata Chiaro di Luna, rispettivamente op. 27 n.1 e n.2, eseguiti da Lorenzo Ginetti; chiude il concerto Gianluca Buonocore con la Sonata op.22.

Il Progetto Beethoven è stato reso possibile grazie al sostegno della Fondazione Emiddio Mele, che è stata a fianco della Associazione Alessandro Scarlatti in piena sintonia di intenti nel sostenere la cultura e la bellezza affidandola ai giovani, dimostrando allo stesso tempo amore per il passato e cura per futuro, soprattutto per chi si trova ad averlo più incerto.
La Fondazione Emiddio Mele nasce nel 1989 per dare continuità alle idee innovative di Emiddio e Alfonso, ideatori dei Grandi Magazzini Italiani, primo esempio di grande distribuzione in Italia.
Vocazione della Fondazione, voluta dalla fondatrice Anna Maria Mele, è quella di tramandare il tesoro delle conoscenze dell’artigianato tipico della nostra regione alle nuove generazioni, e in particolare ai giovani ospiti dell’Istituto minorile di Nisida. Legatoria artistica, lavorazioni di coralli, carpenteria navale con Maestri d’Ascia, recupero di tecniche tradizionali di lavorazione della ceramica con l’Antica Manifattura Ceramica Fratelli Stingo e l’Associazione Centro d’Arte Vietrese di Giovanna Solimene, liuteria, lavorazione del metallo e della doratura e finitura del legno, lavorazione della roccia vulcanica verde del Monte Epomeo, sono solo alcuni dei laboratori realizzati negli anni dalla Fondazione.
Il patrimonio della Fondazione si completa con una raccolta di manifesti classificati Collezione Mele, testimonianza cartellonistica di grande pregio, portavoce di un’imprenditoria creativa, geniale e anticipatrice di tendenze.

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

Costo del biglietto: €5

Non saranno in vendita biglietti all’ingresso al concerto.
I biglietti saranno in vendita esclusivamente online presso www.azzurroservice.it e presso le prevendite Concerteria, Il Botteghino, MCRevolution e tutto il canale Azzurroservice e Vivaticket.

Nel rispetto del distanziamento sociale la Associazione Alessandro Scarlatti limita il pubblico a 100 spettatori.

Come previsto dalle norme vigenti, saranno applicate le seguenti misure: all’ingresso della struttura sarà rilevata la temperatura corporea e impedito l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5°C.
Tutti gli spettatori devono indossare la mascherina.

______________________________________________________________

Programma

Venerdì 18 giugno – ore 19

Leonardo Di Luccia, pianoforte
Sonata op. 14 n. 1 in mi maggiore
Sonata op. 14 n. 2 in sol maggiore

Giovanna Basile, pianoforte
Sonata op. 13 in do minore
Sonata op. 57 in fa minore

Venerdì 18 giugno – ore 21

Lorenzo Ginetti, pianoforte
Sonata op. 27 n. 1 in mi bemolle maggiore
Sonata op. 27 n. 2 in do diesis minore

Gianluca Buonocore, pianoforte
Sonata op. 22 in si bemolle maggiore

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è leonardo-di-luccia-2.jpg

Leonardo Di Luccia è un pianista nato ad Agropoli (Salerno) nel 2002.
Intraprende lo studio dello strumento frequentando le scuole medie ed il Liceo ad indirizzo Musicale “Alfonso Gatto” ad Agropoli con la Prof. Cristina De Marco. Attualmente studia al Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno sotto la guida del M° Costantino Catena.
Vincitore di diversi concorsi nazionali ed internazionale tra cui il IV Concorso di esecuzione musicale “Città di Airola” (BN) e il XVII Concorso Internazionale di musica “Città di Caserta” nel 2019.
Vince inoltre nello stesso anno il premio come miglior solista nel XIX Concorso Internazionale per giovani musicisti “Lams Matera 2019”.
Ha partecipato inoltre all’ensemble di pianoforte dei Licei Musicali in Campania tenendo concerti a Piazza Plebiscito a Napoli e nel Duomo di Salerno nella primavera 2019.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è giovanna-basile.jpg

Giovanna Basile è nata nel 1998 a Bracigliano, in provincia di Salerno, da una famiglia di musicisti.
Ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 12 anni evidenziando precoci qualità musicali che le hanno permesso di conseguire, dal 2012 al 2017, venti primi premi in concorsi nazionali e internazionali.
Dal 2018 è risultata vincitrice del primo premio ai concorsi “Città di Airola”, “Città di Baronissi”, “Città di Mercato San Severino” ed ai concorsi internazionali di esecuzione pianistica “LAMS” di Matera e “Leopoldo Mugnone Città di Caserta” ottenendo sempre l’assegnazione di Premi speciali.
Giovanna Basile si è distinta in varie manifestazioni di rilievo regionale tra le quali “Piano City” Napoli, “Pianostop” Salerno e Cava de’ Tirreni, “Aperto a tutti quanti” Palazzo Zevallos Napoli, “Festival di Musica da Camera di Sant’Apollonia” riscuotendo particolare successo con l’orchestra del Conservatorio “G. Martucci” di Salerno nel Carnevale degli animali di C. Saint-Saëns, diretto da Massimiliano Carlini.
Nel mese di aprile 2019 ha preso parte all’esecuzione integrale delle Sonate di Scarlatti al Conservatorio di musica S. Pietro a Majella di Napoli e la sua esecuzione è stata segnalata tra le migliori per chiarezza esecutiva.
Ultimamente ha tenuto un recital pianistico per il “Trapani Piano Festival” e si è esibita al “Festival di musica da camera di Sant’Apollonia” nell’esecuzione dei Trii di J. Brahms.
Nell’ambito della sezione “La meglio gioventù” del Ravello Festival 2019 si è esibita in un concerto dedicato a Bach e Scarlatti.
Successivamente ha eseguito il Concerto n. 1 di Rachmaninoff presso l’Auditorium Niemeyer di Ravello accompagnata dall’orchestra del Conservatorio “G. Martucci” diretta dal M° Nicola Samale, ricevendo il premio “Giovane Talento” assegnato da UBI Banca.
Nel Settembre 2019, dopo aver superato la selezione fra i conservatori della Campania, è risultata finalista al Concorso “Giovani talenti femminili” indetto da Soroptimist International.
Attualmente frequenta il biennio di Pianoforte presso il Conservatorio “G. Martucci “ di Salerno seguita dal M° Tiziana Silvestri.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è lorenzo-ginetti-1-1.jpg

Lorenzo Ginetti, inizia lo studio del pianoforte con il Maestro Francesco Micieli. Successivamente prosegue gli studi sotto la guida del Maestro Demetrio Massimo Trotta conseguendo il Diploma Accademico di I livello presso il Conservatorio Martucci di Salerno.
Si esibisce in diverse rassegne concertistiche italiane riscontrando ovunque apprezzamenti da parte del pubblico, soprattutto per le raffinate ricerche del suono. Partecipa costantemente a concorsi musicali sia da solista che in formazioni cameristiche ottenendo ovunque primi premi.
Attualmente studia per il conseguimento del Diploma Accademico di II livello.

 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è gianluca-buonocore.jpg

Gianluca Buonocore frequenta il biennio di pianoforte presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno sotto la guida di Tiziana Silvestri.
Vincitore di primi premi in concorsi europei ed internazionali quali Città di Mercato San Severino, Jacopo Napoli di Cava de’ Tirreni, L. Mugnone Città di Caserta, Città di Eboli, Città di Baronissi, Città di Sapri, ha conseguito il 2° premio al Concorso pianistico internazionale di Vietri sul Mare.
Gianluca Buonocore si è distinto come solista in varie occasioni di rilievo tra le quali Piano city, palazzo Zevallos di Napoli, Pianostop di Salerno, Aperto a tutti quanti di Napoli, Festival di Musica da camera di Sant’Apollonia e con l’orchestra del conservatorio Martucci nell’esibizione del “Carnevale degli animali” di Camille Saint- Saëns sotto la guida di Massimiliano Carlini.
Ha partecipato a masterclass estive con docenti di fama quali Pasquale Iannone, Andrea Lucchesini, Mats Widlund, Sergio de Simone.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.