Dal 27 al 30 maggio la Casa del Suono di Parma ospita la mostra di liuteria storica “La chitarra in Argentina nel XX secolo” nell’ambito della XXI edizione del Paganini Guitar Festival

Aprirà al pubblico giovedì 27 maggio 2021 alla Casa del Suono di Parma la mostra di liuteria storica “La chitarra in Argentina nel XX secolo”.
L’allestimento proseguirà sino a domenica 30 maggio (orario 9.30/13 e 14/18) nell’ambito del 21° Paganini Guitar Festival che quest’anno celebra due importanti anniversari: il 181° della morte del leggendario violinista Niccolò Paganini (Genova 1782 – Nizza 1840) e il 100° della nascita del geniale bandoneonista e compositore argentino Astor Piazzolla (Mar del Plata 1921 – Buenos Aires 1992).
La mostra accorcia le distanze tra questi due grandi musicisti, così diversi e lontani nel tempo, attraverso la chitarra: non tutti sanno che questo strumento era amato e suonato con virtuosismo da Paganini, il quale scrisse anche alcune splendide pagine per le sei corde. Ancora in parte da riscoprire anche i tanti capolavori per chitarra, o con chitarra, firmati da Piazzolla.

«La mostra» – ha dichiarato il curatore Gabriele Lodi, liutaio modenese di Carpi tra i massimi esperti italiani di strumenti antichi – «comprende 8 strumenti originali provenienti da collezioni private e risalenti alla prima metà del Novecento, l’epoca in cui Piazzolla nasce e si forma». La preziosa selezione illustra una fase di straordinaria evoluzione della chitarra: da strumento popolare, oppure salottiero e di nicchia, a strumento nobile, colto, accademico. «Questo percorso – prosegue il curatore – fu reso possibile grazie allo stretto legame tra l’Argentina e l’entourage intellettuale catalano, composto da personaggi quali Michel Llobet, Emilio Pujol e Domingo Prat, e a grandi interpreti, tra cui ritroviamo un giovanissimo Andrés Segovia».
Nelle sale della mostra sarà esposto anche il “Dizionario enciclopedico della chitarra” di Prat, il volume che segna ufficialmente questa svolta epocale nella storia della chitarra. «Il processo di nobilitazione artistica della chitarra – conclude Lodi – anticipa, e forse in qualche modo ispira, quello realizzato nei decenni successivi da Piazzolla, il quale saprà trasformare il tango, da ballo popolare a forma d’arte, traghettandolo dalle milonghe di Buenos Aires alle sale da concerto di tutto il mondo».
La mostra aprirà al pubblico subito dopo il saluto delle Istituzioni alla Tomba di Paganini nel Cimitero della Villetta di Parma (ore 9.30), che darà ufficialmente il via al Paganini Day e al Paganini Guitar Festival.

Segreteria del Festival:
Società dei Concerti di Parma
Tel 0521 572600
marketing@societaconcertiparma.com

Prenotazione Mostra (obbligatoria)
Casa della Musica
P.le San Francesco, 1
43121 Parma
Tel: 0521 031170

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.