Sabato 8 maggio la stagione musicale della Fondazione Pietà de’ Turchini riprende con il concerto dell’Ensemble Terra d’Otranto dedicato a Gerolamo Montesardo

Riprendono nella Chiesa di Santa Caterina da Siena (via Santa Caterina da Siena, 38 – Napoli) i concerti dal vivo, ed in presenza, programmati per “D’istanza Creativa”, XXIII stagione musicale della Fondazione Pietà de’ Turchini con la direzione artistica di Federica Castaldo.
Sabato 8 maggio, alle ore 19, si riparte con “Hieronimus Montisardui – Rigore e Innovazione tra Regno di Napoli e Terra d’Otranto”, concerto dell’ Ensemble Terra d’Otranto, formato da Cristina Fanelli – soprano, Leopoldo Punziano – tenore, Angelo De Leonardis – basso, Doriano Longo – violino barocco e direzione, Pierluigi Ostuni – tiorba, Giuseppe Petrella – chitarra spagnola e tiorba.

Riprendiamo non senza una certa emozionesottolinea Federica Castaldola nostra attività dal vivo e lo facciamo celebrando simbolicamente un incontro tra uomini e culture diverse, proprio quello che la pandemia per troppo tempo ci ha sottratto”.

L’incontro riferito è tra la cultura musicale di Napoli e quella del Salento che qui si celebra attraverso l’omaggio dell’ensemble salentino all’opera del compositore Gerolamo Montesardo, importante musicista del primo Seicento originario del Capo di Leuca e autore del più antico trattato per chitarra spagnola e di prime opere in stile monodico pubblicate nel Regno di Napoli.
L’itinerario in ascolto propone brani estratti da tre sue diverse opere “cardine”, a partire dai “Lieti giorni di Napoli”, opera undicesima edita nel 1612 da Giovan Battista Gargano e Lucretio Nucci, e procedendo, in unione e per sezioni, con brani tratti dal suo metodo pratico “Nuova Inventione d’Intavolatura per sonare li balletti sopra la chitarra spagniuola, senza numeri e note” (pubblicata a Firenze nel 1606) e concludendo con “Amphiteatrum Angelicum Divinarum Cantionum” (Venezia, 1612), raccolta sacra dedicata al barone pugliese di Tricase Angelo Gallonio.
Una costruzione che intende sottolineare il sapiente eclettismo di Gerolamo Montesardo, lo stile mai sovraccarico di ornamenti, le intenzioni divulgative e la volontà sperimentale sia monodica, secondo la nuova pratica fiorentina, che organologica e di scrittura.

L’appuntamento rientra nel cartellone del Maggio dei Monumenti 2021 del Comune di Napoli.

I biglietti sono disponibili UNICAMENTE in prevendita
Posto unico euro 7,00.
Biglietteria online TicketOnLine-Azzurro Service: www.azzurroservice.net.

Centro di Musica Antica Pietà deTurchini
tel.: 081402395
info@turchini.it
www.turchini.it

Comunicazione e Ufficio Stampa
Renato Rizzardi – Studio Tema e Associati
Vico lungo del Gelso 44, Napoli
0815447945
mob.: 3393800826

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.