Giovedì 18 marzo Maurizio Baglini su Rai5 con le “note sbagliate” di Beethoven e Schubert

Foto Davide Cerati

Giovedì 18 marzo, alle ore 17.15, il pianista Maurizio Baglini sarà in onda su Rai5, per la quarta puntata della docuserie “Con le note sbagliate-Beethoven, Schubert e la visione Rattalino” ideata dal musicologo Piero Rattalino e realizzata dal Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo.
Baglini eseguirà la Sonata op. 81 di Beethoven e la Sonata D 894 di Schubert.

«Sono onorato – ha dichiarato il pianista – di poter collaborare ancora una volta con Piero Rattalino con cui ho potuto approfondire la conoscenza della letteratura pianistica negli anni Novanta presso l’Accademia Incontri col maestro di Imola. È davvero un grande Maestro per tutti i pianisti, che sa coniugare la profondità della sua conoscenza musicologica con un talento unico per la divulgazione culturale di qualità. Grazie a lui e, spero, alle mie esecuzioni, mi auguro che queste due Sonate di Beethoven e Schubert possano svelarsi al grande pubblico in tutta la loro bellezza, ma anche in tutto il loro anticonformismo»

Informazioni: https://www.festivalpianistico.it/con-le-note-sbagliate/

Maurizio Baglini è reduce dal recente successo della “prima” di un progetto condiviso con il musicologo Sandro Cappelletto e realizzato dal Teatro Ristori di Verona in edizione digitale:
Beethoven-Liszt Nona Sinfonia. Dal caos all’umanità del cosmo, disponibile su Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=yznJiMqbynA

Il 20 marzo 2021 suonerà i Concerti di Mozart XX nella stagione dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretto da Stefano Conticello: l’evento andrà in onda sul sito web del teatro: http://www.tcbo.it/

Pianista visionario, con il gusto per le sfide musicali, Baglini ha un’intensa carriera concertistica.
Vincitore a 24 anni del “World Music Piano Master” di Montecarlo, si esibisce regolarmente all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, al Teatro alla Scala di Milano, al Teatro San Carlo di Napoli, alla Salle Gaveau di Parigi, al Kennedy Center di Washington ed è ospite di prestigiosi festival, tra cui La Roque d’Anthéron, Yokohama Piano Festival, Australian Chamber Music Festival, Festival Pianistico Internazionale di Bergamo e Brescia.
La sua vasta produzione discografica per Decca/Universal comprende musiche di Liszt, Brahms, Schubert, Domenico Scarlatti, Mussorgsky, la collana Live at Amiata Piano Festival e i primi 5 cd dell’integrale pianistica di Schumann.
È tra i pochi virtuosi al mondo a eseguire la “Nona Sinfonia” di Beethoven nella trascendentale trascrizione pianistica di Liszt e nel 2020 ha superato la cifra record di cento esecuzioni dal vivo di questo vertiginoso capolavoro per tastiera.
Ha dato vita al progetto “Web Piano” nel quale le sue interpretazioni dal vivo sono accompagnate dalle videoproiezioni dell’artista Giuseppe Andrea L’Abbate.
Forma un duo stabile con la violoncellista Silvia Chiesa, con la quale ha all’attivo oltre 250 concerti in tutto il mondo.
È il direttore artistico dell’Amiata Piano Festival e il consulente artistico per la musica e la danza del Teatro Comunale “Verdi” di Pordenone.
Nel 2019 è stato nominato Socio Onorario dell’Aiarp, l’Associazione Italiana Accordatori e Riparatori di Pianoforti.
Suona un grancoda Fazioli.

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.