Sabato 29 e domenica 30 agosto primi appuntamenti con la V edizione del Maiori Music Festival

La quinta edizione del Maiori Music Festival si aprirà sabato 29 agosto con il seminario “Le nuove frontiere della comunicazione culturale” con ospiti prestigiosi e professionisti del settore della comunicazione culturale come Alessandro Bollo, direttore della Fondazione Polo del ‘900 di Torino e precedentemente co-fondatore e responsabile Ricerca e Consulenza della Fondazione Fitzcarraldo; Filippo Arriva, giornalista, autore radio, TV e teatro, sceneggiatore, esperto di comunicazione e uffici stampa teatri d’opera e di prosa; Pietro Tessarin, social media manager del Teatro La Fenice di Venezia; Biagio Scuderi, communications manager & Special Projects della Società del Quartetto di Milano; Laura Coppola, ufficio marketing del Teatro La Fenice di Venezia; Nicola Cattò, direttore della rivista Musica.
Durante i tre giorni di formazione, nello storico Palazzo Mezzacapo, si affronteranno tematiche fondamentali della comunicazione culturale tra cui social media, self-management, ufficio stampa e promozione di progetti culturali.
Durante il corso saranno individuate nuove metodologie e nuove pratiche, illustrando diversi casi di successo e programmando esercitazioni da applicare al proprio progetto o alla propria realtà lavorativa.

Con il cortometraggio “Labyrinthus” di Mimmo Paladino, la sceneggiatura di Filippo Arriva, l’interpretazione di Alessandro Haber e le musiche di Franco Mussida, (ore 20 Salone degli Affreschi), il festival entrerà nel vivo della programmazione.
Al termine della proiezione, Nicola Cattò, direttore della rivista Musica, intervisterà Filippo Arriva sul lavoro audiovisivo dedicato alla vita e alle opere di Carlo Gesualdo da Venosa.
Il cortometraggio (15’), ispirato al testamento di Gesualdo, è interpretato tra ansie e follia da Alessandro Haber che da una parte evoca la tradizione che sta per finire e, dall’altra, la sua esigenza di “fabbricare” e di creare qualcosa che non è mai stato fatto.
“La maggior grazia del sonar e dello scriver musica viene dal tremar del core” recita il testo di Arriva che imprigiona arte e realtà, musica e delitti.

Domenica 30 agosto (ore 20.30, Salone degli Affreschi di Palazzo Mezzacapo) si terrà il concerto “Vittorio Zago hommage a Federico García Lorca – Preludios y Canciones”, che vede protagonisti la musica e la poesia attraverso l’omaggio a Federico García Lorca, uno dei poeti più conosciuti nel panorama della letteratura spagnola contemporanea, con due grandi artisti di fama internazionale, Marina Comparato, mezzosoprano, e Marco Minà, chitarrista e la partecipazione di Michele D’Avino, voce recitante, una fusione tra poesia e musica così “inesorabilmente e indissolubilmente legati” come nelle opere di Federico García Lorca.
L’incontro con il famoso compositore Manuel de Falla e il Concorso del Cante Jondo realizzato insieme al Maestro rafforzarono in lui il legame con la musica popolare e sancirono l’unione tra la sua poesia e l’immaginario del genere più intimo e autentico di flamenco.
Le sue poesie erano al tempo stesso anche delle canzoni poiché con le parole, come era solito affermare, si dicevano cose umane, con la musica si esprimeva ciò che nessuno conosceva né poteva definire.
Il concerto prevede: Romance de Don Boyso, Anda Jaleo, Zorongo, Los Mozos de Monleon, Nana de Sevilla, El Café de Chinitas, Los Reyes de la baraja.

Gli eventi saranno organizzati secondo le disposizioni emesse dal Governo italiano o dalla Regione Campania adottando le misure in materia di spettacolo dal vivo.
Inoltre, per tutti gli eventi la prenotazione è obbligatoria chiamando i numeri 339 2829691 o 333 8104800 oppure inviando un’e-mail a info@maiorimusicfestival.it.

Info
M° Salvatore Dell’Isola direttore artistico MMF
3392829691
www.maiorimusicfestival.it

Ufficio stampa
EvArt – Event&Art Comunicazione di Giovanna Dell’Isola
3393017395

______________________________________________________________

Marina Comparato – mezzosoprano

Foto Giacomo Orlando

Nata a Perugia, laureata in scienze politiche a Firenze, vi si diploma in canto nel 1996 e lo stesso anno debutta come Rosina nel Barbiere di Siviglia a Londra.
Vincitrice nel 1997 del Concorso dello Sperimentale di Spoleto, vi debutta nel ruolo di Sesto nella Clemenza di Tito, iniziando una brillante carriera, che la vede ospite dei principali teatri e festival italiani ed europei: Scala di Milano, Maggio Musicale Fiorentino, Rossini Opera Festival di Pesaro, Opera di Roma, Regio di Torino, La Fenice di Venezia, Massimo di Palermo, San Carlo di Napoli, Opéra National de Paris, La Monnaie di Bruxelles, Netherlandse Opera di Amsterdam, Teatro Real di Madrid, Liceu di Barcellona, Teatro Colon di Buenos Aires, Festival di Glydebourne, Festival di Salisburgo.
Collabora con direttori quali Riccardo Chailly, Myung-Whun Chung, James Conlon, Ottavio Dantone, Andrew Davis, John Eliot Gardiner, Zubin Mehta, Kent Nagano, Daniel Oren, Trevor Pinnock, Christophe Rousset, Jeffrey Tate.
Molto attiva in ambito concertistico, si è esibita in diverse sale da concerto tra cui Concertgebouw di Amsterdam, Royal Albert Hall e Barbican Center di Londra, NHK Concert Hall di Tokio.
Il suo repertorio spazia dai ruoli barocchi al Novecento, con una speciale predilezione per Mozart, il belcanto italiano e il repertorio francese.
Recenti impegni l’hanno vista ampliare il repertorio e debuttare nel ruolo di Carmen a La Fenice di Venezia diretta da Myung-Whun Chung, ruolo recentemente ripreso anche al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, e interpretare Charlotte in Werther al Teatro Massimo di Palermo e Cecilio in Lucio Silla al Real di Madrid. Ha inciso per Decca, Deutsche Grammophon, Philips, Naïve.

Marco Minà – chitarra
Marco Minà suona regolarmente per le più importanti istituzioni concertistiche internazionali, Sir Yehudi Menuhin School, la BBC Proms, King’s College, Royal Academy, The Incorporated Society of Musicians, St. Martin-in-the-Fields, per la Bryanston School-Dorset, Birmingham Conservatoire of Music, Salisbury Cathedral Season, Royal Exchange Theatre Manchester, Royal Danish Academy, Djeuga Palace a Yaundè e Akwa Palace a Douala (Cameroun), Yerevan-Gyumri (Armenia), MirbachovPalac – Bratislava, Marmosaal der SektkellereiHenkell& Co. Wiesbaden, l’EcoleNormale-Salle Cortot – Parigi, Lasalle College of The Arts – Singapore, Luleå-Piteå University – Sweden, Australian National University.
Ha collaborato con artisti quali Hans Werner Henze, Vittorio Zago, Alexander Lonquich, Claudio Ambrosini, Lavinia Bertotti.
Ha registrato per BBC Radio 3, Rai Radio 3, Radio Vaticana, Radio Austriaca, Ceca e Slovacca, Radio France.
Il video Guitarevolution è presente nel circuito Sky-Classica.
Il documentario “A week in Vienna” è presente sul canale NovAntiqua.
Incide in esclusiva per Musica NovAntiqua per cui pubblica anche opere originali, trascrizioni e revisioni. I suoi programmi solistici da concerto spaziano dagli autori del Rinascimento e Barocco al repertorio classico e romantico – su strumenti originali – fino agli autori contemporanei – su strumento moderno.

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.