Martedì 1 settembre “autunno in Accademia” si apre con l’Orchestra Machiavelli diretta da Leonardo Benini

Prende avvio martedì 1 settembre (ore 20.30) autunno in Accademia, rassegna proposta dall’Accademia Filarmonica di Verona in questa nuova stagione di ripresa delle attività artistiche nella nostra città.
Articolato in sei appuntamenti il festival vede ospiti nella Sala Maffeiana artisti di respiro internazionale, proponendo programmi che spaziano dalla musica cameristica e sinfonica al teatro di prosa, con omaggi per il corrente duplice anno mozartiano e beethoveniano.
Da sempre attiva nel sostenere le nuove generazioni di musicisti l’Accademia Filarmonica ha voluto invitare nella sala da concerto più antica di Verona per inaugurare autunno in Accademia due eccellenze scaligere: l’Orchestra Machiavelli e Leonardo Benini.
Alla testa della brillante compagine veronese il giovane ma già affermato direttore proporrà un programma incentrato sul pieno classicismo viennese concertando sullo stesso palco sul quale il 5 gennaio 1770 si esibì, per la prima volta in Italia, il «portentoso giovane Amadeo Wolfgango Mozarte» (come viene chiamato nei documenti dell’Accademia Filarmonica).
Del salisburghese ascolteremo la Sinfonia n. 40 in sol minore K 550 nella sua prima versione (senza i clarinetti), preceduto dalla Sinfonia n. 53 in re maggiore “L’imperiale” di Franz Joseph Haydn.
I due capolavori saranno presentati con un organico ridotto di matrice settecentesca, che permetterà di assaporare pienamente quella trasparenza di suono propria del classicismo più squisitamente viennese.
Aprirà la serata l’accorato Fratres del compositore estone Arvo Pärt, in omaggio alle vittime e a tutti coloro che hanno sofferto per la recente epidemia.

Il concerto si svolgerà senza intervallo.

Posto unico numerato: 5 Euro

Per accedere alla Sala Maffeiana è necessario indossare correttamente la mascherina protettiva e attenersi a tutte le indicazioni fornite dal personale dell’Accademia Filarmonica.

______________________________________________________________

Martedì 1 settembre 2020, ore 20.30 – Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico di Verona

Orchestra Machiavelli
Leonardo Benini, direttore

A. Pärt: Fratres
F. J. Haydn: Sinfonia n. 53 in re maggiore “L’imperiale” (Hob:I:53)
W. A. Mozart: Sinfonia n. 40 in sol minore K 550 (prima versione)

Leonardo Benini
Leonardo Benini nasce a Verona il 20 dicembre 1994.
Crescendo in un contesto familiare che ha sempre dato grande importanza all’arte, viene avviato allo studio della musica fin da bambino.
Inizia il suo percorso accademico in conservatorio studiando clarinetto, arrivando a conseguire il diploma con il massimo dei voti e la lode nel 2014, presso il conservatorio F. A. Bonporti di Trento, sotto la guida del M° Mauro Pedron. Contemporaneamente porta avanti gli studi presso il liceo classico don Nicola Mazza. Prosegue gli studi musicali, sempre al conservatorio Bonporti, nella classe di composizione del M° Massimo Priori.
Ottiene il diploma superiore di primo livello nell’anno accademico 2016/2017 con il massimo dei voti e la lode, presentando un’opera originale da camera per due solisti, coro ed ensemble strumentale dal titolo Fabbrica Interiore.
Dopo un avviamento alla direzione d’orchestra frequentando masterclass e corsi intensivi tenuti da Maestri quali: Mario Lanaro, Giancarlo Andretta, Isaac Karabtchevsky, Julian Lombana, Sergio Bernal e Fabrizio Dorsi, viene ammesso, a partire dall’a.a. 2017/2018 al Master en Direction d’Orchestre Specialisée nella classe del M° Laurent Gay presso la prestigiosa Haute École de Musique di Ginevra.
Da sempre Leonardo ama fare musica insieme agli altri non solo dirigendo, ma anche suonando e cantando.
È stato clarinettista in orchestre quali l’Orchestra Giovanile Veronese, l’Orchestra Machiavelli ed i Virtuosi Italiani ed ha cantato in diversi cori ed ensemble vocali di alto livello come il coro da camera del conservatorio di Verona, il coro da camera del conservatorio di Trento, e UT insieme vocale consonante.
È da questa passione per la musica d’insieme che nasce la scelta di dedicarsi alla direzione d’orchestra.
Alla passione per la musica affianca da sempre anche quella per il teatro, la pittura, la poesia, la letteratura e più in generale per ogni forma d’arte, difendendo fortemente il ruolo fondamentale che esse ricoprono all’interno della nostra società.

Orchestra Machiavelli
L’Orchestra Machiavelli nasce a Verona nel 2015 ed è orchestra residente della Stagione Musicale di Fucina Culturale Machiavelli presso il Teatro ex Centro Mazziano, nel cuore di Verona.
L’orchestra nasce da un gruppo di giovani professionisti under 35, diplomati presso il Conservatorio di Musica “E. F. Dall’Abaco”, alla ricerca di un riconoscimento professionale e con il desiderio di trasmettere la propria passione per la musica anche a giovani che non avevano mai messo piede in una sala da concerto.
Direttore stabile dell’orchestra dal 2015 è l’istrionico direttore e pianista Sergio Baietta.
La direzione artistica di questa orchestra, tenuta da Pietro Battistoni, Rebecca Saggin e Stefano Soardo, fondatori di Fucina Culturale Machiavelli, ha come cifra stilistica principale la contaminazione di linguaggio e l’abbattimento di barriere tra generi musicali.
Il repertorio dell’Orchestra Machiavelli accosta i grandi compositori della classicità ad autori della musica contemporanea, jazz, folk e rock.
L’Orchestra Machiavelli ha inoltre eseguito numerose composizioni in prima esecuzione assoluta a lei espressamente dedicate, e commissionato nuove opere a talenti emergenti e affermati dell’odierno panorama musicale.
Altro aspetto importante delle produzioni originali dell’Orchestra Machiavelli è l’attenzione alla teatralità e alla multidisciplinarietà che trasforma i concerti in veri e propri eventi. Light design, collaborazioni con attori e mimi, coinvolgimento del pubblico in veri e propri quiz, video installazioni: le sorprese non mancano mai.
Pur di recente formazione, l’Orchestra Machiavelli vanta già collaborazioni con importanti artisti quali Mimmo De Tullio, il rocker Whitfield Crane, il Maestro Andrea Battistoni, il sassofonista Jesse Davis.
Si è esibita su rinomati palcoscenici, come la Sala Maffeiana ed il Teatro Ristori di Verona, il Teatro Zandonai di Rovereto.
Nell’ottobre 2017 l’Orchestra Machiavelli si è esibita con il grande clarinettista Richard Stoltzmann e sua moglie virtuosa di marimba Mika Stoltzman all’interno della prestigiosa rassegna “Il Settembre dell’Accademia” al Teatro Filarmonico di Verona.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.