Martedì 14 luglio il pianista Dario Candela ospite del terzo appuntamento di “Musica sotto le stelle”

La rassegna musicale all’aperto “Musica sotto le stelle” nei giardini di Villa Pignatelli con i concerti della Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania, diretta da Marta Ragozzino e Villa Pignatelli, diretta da Fernanda Capobianco, prosegue con il terzo appuntamento martedì 14 luglio 2020 (ore 19 e ore 21).

Nel rispetto del distanziamento sociale la Associazione Alessandro Scarlatti limita il pubblico a 80 spettatori: per questa ragione la maggior parte dei concerti sarà ripetuta raddoppiando l’orario.

“1770: Mozart a Napoli” è il suggestivo titolo del recital del pianista Dario Candela che, richiamandosi al soggiorno napoletano dell’allora quattordicenne compositore di Salisburgo, gli accosta nel programma sonate di Cimarosa e Domenico Scarlatti.

Dopo il soggiorno romano, Wolfgang Amadeus Mozart e suo padre Leopold giunsero a Napoli il 14 Maggio del 1770.
Il folklore napoletano con tutte le sue leggende e tradizioni, e certamente anche la musica, colpirono fortemente la fantasia di Mozart.
Domenico Cimarosa, Tommaso Traetta, Pasquale Cafaro, Gian Francesco de Majo, Giovanni Paisiello, tutti musicisti affermati a livello internazionale, operavano allora a Napoli; di alcuni Mozart ebbe modo di ascoltare le opere, con altri riuscì anche ad entrare in contatto.

Dopo l’integrale di Cimarosaspiega Dario CandelaMozart è stato il naturale approdo nel percorso che ho intrapreso nella musica del Settecento, una musica che non ha come scopo risolvere o indagare problematiche esistenziali e, per questo, risulta lieve, leggera ma non superficiale: una musica che spesso sorride. Scarlatti, Cimarosa e Mozart sono tre mondi distinti ma parlano lingue che si riconoscono a vicenda.

Prezzo del biglietti
Intero: 10 Euro
Ridotto under 30: 5 Euro

Non saranno in vendita biglietti all’ingresso al concerto.
I biglietti saranno in vendita esclusivamente online presso www.azzurroservice.it e presso le Prevedite Concerteria, Il Botteghino, MCRevolution, Promos e canale Azzurroservice.

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it
Infoline 081 406011

______________________________________________________________

Martedì 14 luglio 2020, ore 19.00 con replica alle ore 21.00 – giardino di Villa Pignatelli (Riviera di Chiaia, 200 – Napoli)

“1770: Mozart a Napoli”

Dario Candela, pianoforte

Programma

Domenico Cimarosa (1749-1801)
Sonata C 55 in la minore (Largo)
Sonata C 47 in la maggiore (Allegro)
Sonata C 79 in re minore (Andante con moto)
Sonata C 88 in do maggiore (Allegro)

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791): Sonata K. 330 in do maggiore

Domenico Scarlatti (1685-1757)
Sonata K 146 in sol maggiore
Sonata K 498 in si minore
(Allegro)
Sonate K 225 in do maggiore (Allegro)

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791): Sonata K. 283 in sol maggiore

Dario Candela
Allievo di Aldo Ciccolini, che lo ha definito pianista eccellente, Dario Candela ha maturato, anche dietro la guida di Sergio Fiorentino e Fausto Zadra, una conoscenza del pianoforte basata sulla grande tradizione napoletana.
Ha inciso per Dynamic l’integrale delle Sonate di Cimarosa considerata dalla rivista tedesca Pianonews “meravigliosa (Schafer)” e salutata dalla critica statunitense come la prima esecuzione che restituisce alle Sonate di Cimarosa il loro giusto valore: “per fortuna siamo nelle migliori mani del pianista italiano, che suona queste sonate con sensibilità, gentile rubato e bel suono” (Hastings).
Musicista eclettico, Dario Candela si forma a Napoli e quindi in Francia (diploma al Conservatoire Superieur Alfred Cortot di Parigi) e si laurea in Lettere all’Università Federico II, vincendo una borsa di ricerca e collaborando per progetti di ricerca musicologica.
È Direttore della Biblioteca sul Novecento Musicale intitolata a Mario Pilati e fondatore del Centro Italiano di Musica da Camera, Direttore artistico di Piano City Napoli per sei edizioni.
Ha ideato e promosso il progetto TaranTODAY, volto alla diffusione delle danze del sud Italia rielaborate da compositori contemporanei che ha avuto decine di repliche in Italia e all’estero.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.