Da lunedì 25 maggio Bologna Festival propone in streaming “7 Brevi Lezioni di Musica” curate da Giovanni Bietti

Bologna Festival propone una nuova iniziativa di approfondimento musicale in streaming, 7 Brevi Lezioni di Musica.
Sette conversazioni musicali, con esecuzioni al pianoforte, affidate a Giovanni Bietti, compositore, musicologo e pianista, nota voce di Rai Radio 3, tra i più apprezzati divulgatori musicali italiani.
Pubblicati in anteprima per abbonati e sostenitori di Bologna Festival, a partire da lunedì 25 maggio i video saranno disponibili a tutti, con cadenza settimanale, nel sito www.bolognafestival.it.
Attraverso letture, commenti ed esecuzioni al pianoforte ogni incontro mette in luce aspetti particolari della musica di alcuni grandi compositori vissuti tra Settecento e Ottocento: Bach, Mozart, Beethoven, Schubert e Chopin.

Il senso della linea editoriale – spiega Maddalena da Lisca, sovrintendente di Bologna Festival – è quello di approfondire alcuni aspetti della produzione artistica di alcuni fondamentali autori della nostra storia musicale tra ‘700 e ‘800. Si tratta di un’operazione formativa e divulgativa del repertorio più diffuso della musica classica. L’idea è nata, in realtà, con l’intento di colmare il vuoto lasciato dalla mancata realizzazione dei Carteggi Musicali, rassegna che ormai da alcuni anni apre le stagioni di Bologna Festival.
La situazione alla quale siamo costretti ai tempi del Covid ha visto molti operatori proporre concerti online ma noi abbiamo pensato piuttosto ad usare l’opportunità del web per ampliare ad un pubblico ben più ampio le nostre iniziative di formazione culturale”.

Si inizia con Bach tra stile francese e stile italiano, sondando le influenze francesi ed italiane nel suo stile per tastiera, per poi passare alle Sonate e ai Concerti per pianoforte di Mozart.
Non poteva mancare, in questo anno di celebrazioni, Beethoven, compositore assurto ad una dimensione quasi mitica.
Quasi suo contemporaneo, Schubert insegue una nuova visione del tempo musicale, un tempo onirico che si dilata senza seguire percorsi rettilinei.
Sono “le divine lunghezze” di Schubert, argomento della sesta lezione.
A conclusione del ciclo, nella prima settimana di luglio, un ritratto di Chopin e un percorso nella sua produzione pianistica, quella più aforistica e sognante di malinconica eleganza.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno di HERA.

Calendario lezioni

lunedì 25 maggio, lezione n. 1 – Bach tra stile francese e stile italiano
lunedì 1 giugno, lezione n. 2 – Il pianoforte di Mozart: le Sonate
lunedì 8 giugno, lezione n. 3 – Il pianoforte di Mozart: i Concerti
lunedì 15 giugno, lezione n.4 – Beethoven: lo “stile eroico”
lunedì 22 giugno, lezione n. 5 – Beethoven: lo “stile tardo”
lunedì 29 giugno, lezione n. 6 – Le “divine lunghezze” di Schubert
lunedì 6 luglio, lezione n. 7 – Chopin: frammenti e nostalgie

Ufficio Stampa Bologna Festival
Paola Soffià
stampa@bolognafestival.it
cell. 328 7076143

Giovanni Bietti

Foto Sebastián Delgado

Compositore, pianista e musicologo, è considerato uno dei migliori divulgatori musicali italiani.
È una delle più note voci radiofoniche delle “Lezioni di musica” (seguitissima trasmissione settimanale di Rai-RadioTre), e ha pubblicato libri dedicati a Mozart (Laterza, 2015), a Beethoven (Laterza, 2013) e al sinfonismo viennese (Edizioni Estemporanee, 2012).
Il suo ultimo libro, Lo spartito del mondo (Laterza, 2018), è dedicato alla multiculturalità, alla capacità della musica di far dialogare tra loro culture diverse: un argomento molto attuale, e non solo in ambito artistico.
Tiene regolarmente lezioni-concerto, direttamente al pianoforte, presso molti dei più prestigiosi Enti italiani: Teatro alla Scala, Teatro La Fenice, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Regio di Torino, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Bellini di Catania, Festival Mito-Settembre Musica di Torino e Milano, Bologna Festival, Teatro Lirico di Cagliari, Ravello Festival, Teatro Regio di Parma, Sferisterio di Macerata, Teatro delle Muse di Ancona, Teatro Valli di Reggio Emilia, Festivaletteratura e Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra Sinfonica Siciliana.
Inoltre collabora regolarmente con alcuni importanti eventi internazionali, come ad esempio il Festival internazionale di Cartagena, in Colombia.
Tra le sue apparizioni televisive, recente e assai prestigiosa quella su RaiUno, accanto a Piero Angela, nelle cinque puntate di SuperQuarkMusica.

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.