Al Conservatorio di Napoli la rassegna “I tesori della biblioteca” riparte con “Lucrezia Borgia” di Donizetti

Mercoledì 20 novembre, alle ore 11, si terrà presso il Conservatorio di musica San Pietro a Majella di Napoli, la conferenza inaugurale della rassegna “I tesori della biblioteca” organizzata dal Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, curata da Cesare Corsi.
Roger Parker, uno dei più noti studiosi di Donizetti, parlerà insieme ad Eleonora Di Cintio di Lucrezia Borgia nelle fonti napoletane”.
La conferenza, organizzata dal Conservatorio in collaborazione con Casa Ricordi, avviene in occasione dell’uscita della nuova edizione critica dell’opera curata per Ricordi e la Fondazione Donizetti di Bergamo dal Prof. Parker insieme a Rosie Ward.
La conferenza di Napoli precede di qualche giorno l’esecuzione della nuova edizione che avrà luogo al Teatro sociale di Bergamo il 22 novembre prossimo.

Rappresentata per la prima volta alla Scala di Milano il 26 dicembre del 1833, Lucrezia Borgia può essere considerata una delle opere più innovative di Donizetti.
La sua tradizione è particolarmente ricca e complessa con numerose varianti.
Tra queste il finale scritto per Napoli da Donizetti nel 1838 per una rappresentazione mai avvenuta dell’opera che sarebbe dovuta andare in scena con il titolo di Dalinda.

La conferenza sarà illustrata da interventi musicali a cura del Dipartimento di canto del Conservatorio.
Preparati dal M° Emma Innacoli, Evelina Bruno, soprano, Dora Sorrentino, soprano e Mattia Totaro, tenore, eseguiranno alcuni brani tratti dall’opera accompagnati al pianoforte dal Francesco Pareti.
Evelina Bruno eseguirà la prima aria di Lucrezia «Com’è bello», Dora Sorrentino e Mattia Totaro le due versioni della scena ultima con la cabaletta finale di Lucrezia «Era desso il figlio mio».

Al termine della conferenza saranno esposti nella sala Rossini della biblioteca i manoscritti musicali e le altre fonti oggetto della conferenza.
Tra questi, il libretto manoscritto e la partitura di Dalinda con interventi autografi di Donizetti.

Questa voce è stata pubblicata in Libri e musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.