Mercoledì 30 ottobre la rassegna “L’orecchio di Giano®: Dialoghi della Antica & Moderna Musica” propone “La Famiglia Muus”

Mercoledì 30 ottobre, alle ore 20.00,  a Villa Lante al Gianicolo con “La Famiglia Muus”,  proseguono i concerti de “L’Orecchio di Giano”, con il secondo appuntamento di #MusicaInFamiglia: illustri famiglie di artisti – anche di diverse discipline – si raccontano al pubblico conducendolo alla “familiarità” con la Musica e le altre Arti, attraverso la conoscenza e il contatto diretto, ponendo sia gli artisti che gli ascoltatori in una posizione privilegiata e insolita di condivisione di esperienze.
La famiglia ospite quest’anno ha alcune affascinanti e trasversali peculiarità poiché è non solo una famiglia composta tutta da artisti, che vive quindi immersa anche nella quotidianità nelle arti e nello spettacolo, ma anche internazionale: infatti oltre ai genitori – il soprano giapponese Akiko Nakajima e il direttore e pianista Niels Muus, viennese con origini danesi e americane – entrambi i figli, Alex come danzatore e Amelia come attrice – coltivano la vena artistica in modo originale e con grande talento.
Il concerto spazia dal primo barocco al tardo romanticismo e include due autori particolarmente legati alla tradizione culturale di Villa Lante e del pianoforte storico Pleyel (1866) donato da Liszt a M.me Nadine Helbig: Franz Liszt con gli Années de Pèlerinage e Richard Wagner con il ciclo completo dei Wesendonk-Lieder.

Biglietti / Tickets:
+39.328.6294500
info@musicaimmagine.it
posti limitati consigliata la prenotazione

Costo del biglietto
Intero: € 25
Ridotto giovani under 26: €15
porta un giovane under 18: €15+€5

Vedi il calendario completo della Stagione al link http://www.musicaimmagine.it/orecchio_di_giano_interna.php?id=44

Isabella Grimaldi
+39.328.6294500
promozione@musicaimmagine.it
www.musicaimmagine.it   

Akiko Nakajima
La vincita del primo premio all’Australian Singing Competition (1990) ha segnato l’inizio di una carriera internazionale per il soprano giapponese.
Seguì il suo debutto con l’Opera Australiana nella Clemenza di Tito sotto la guida di Christopher
Hogwood, al Teatro di San Carlo di Napoli come Musetta nella Bohème e al Festwochen der Alten Musik di Innsbruck, con il ruolo principale nell’Alcina di Händel, in una produzione che ha ricevuto il premio European Broadcasting Union Award.
Il suo trionfo come Lucia di Lammermoor allo Staatstheater di Darmstadt l’ha portata alla nomination nella categoria di miglior cantante di nuova generazione dell’anno dalla rivista Opernwelt.
Nel 1999 ha debuttato alla Volksoper di Vienna come Sonja in Der Zarewitsch.
Nel 2014 si è affermata come leader artistico per il Festival “Mozarthaus in Japan 2014” a Tokyo, e nel 2016 è stata accolta con grande successo la prima performance della sua produzione Mugen Noh – Pierrot Lunaire al Festival di Sion in Svizzera.
Le sue registrazioni includono La Pastorella, Female Portraits e Wien, Stadt meiner Träume che è stato registrato al Musikverein dall’etichetta viennese Gramola.
Attualmente è direttrice generale della Gunma Opera Academy “Noura-Juku” e consulente artistica del Mozarthaus di Vienna.
È docente dal 2017 alla facoltà di Arti dello spettacolo dell’Università di musica e arte di Vienna.

Niels Muus
Direttore d’orchestra viennese di origini danesi e americane, dopo la laurea al Royal Academy of Music (Danimarca), ha studiato presso il Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna, il Mozarteum di Salisburgo, l’Ecole Normale de Musique di Parigi, e con i maestri Franco Ferrara, Carlo Zecchi, Tatjana Nikolajewna, Jakob Gimpel.
È stato direttore del Tiroler Landestheater di Innsbruck (1992-1999), della Volksoper di Vienna (1999-2003) e del progetto di ricerca internazionale “The World Opera” (2008-2011) in collaborazione con istituti di ricerca come Stanford University, McGill University-CIRMMT, New York University, Tromsö University, KTH Stockholm.
Dal 2013 dirige OperaMasters del MUK-Musik and Art University di Vienna.
È inoltre uno specialista della musica di Mozart e condirettore del “Mozart-Project” (una
collaborazione annuale con la Vienna Philharmonic Orchestra).
Riconosciuto come esperto nel campo dell’opera, ha diretto importanti produzioni in tutto il mondo tra cui una produzione televisiva della RAI dell’Elisir d’amore di Donizetti dal Macerata Opera Festival (“critics pick”, New York Times ),
L’Assedio di Corinto di Rossini per le Olimpiadi della cultura in Grecia, Rusalka di Dvořák per l’ internazionale Andersen Anno a Mosca e in Danimarca e Aida di Verdi allo Stadio dei Lavoratori di Pechino (trasmesso dalla CCTV).
Nel repertorio sinfonico ha diretto alla Berliner Philharmonie, Gewandhaus Leipzig, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Chicago Symphony Hall, National Arts Centre Ottawa, Walt Disney Concert Hall a Los Angeles, Tokyo Opera City e Tivoli Copenhagen con orchestre come MDR Symphony Orchestra, Berliner Symphoniker, Orchestra Arturo Toscanini, Chicago Philharmonic, Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra, Kanazawa OIK, Sichuan Philharmonic Orchestra, Vancouver Opera Orchestra, Slovak Philharmonic Orchestra.
Ha registrato CD e DVD per Deutsche Grammophon, Arthaus Musik, Gramola, Danacord, Dynamic, Denon, Preisser Wien, Sorel, RAI-TDK Video, TDK-Asia, ed è stato nominato per il Grammy Award 2006 (La Pastorella) e 2016 (Prokofiev, Piano concertos 1 e 2), e per il prestigioso Premio Pulitzer 2015 (Zaimont, IV Symphony).

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.