Mercoledì 23 ottobre “Apologia del Quartetto” di Bologna Festival ospita il Quartetto Lyskamm

Mercoledì 23 ottobre, ore 20.30, Oratorio di San Filippo Neri, il ciclo contemporaneo “Apologia del Quartetto” nell’ambito della rassegna Il Nuovo l’Antico di Bologna Festival prosegue con il concerto del Quartetto Lyskamm.
Nell’ampia letteratura novecentesca per quartetto d’archi il qualificato Quartetto Lyskamm si concentra sulle avanguardie internazionali del secondo dopoguerra, ormai riconosciute come voci del “classico moderno”: Cage, Carter e Ligeti.
Eseguono il Quartetto 1950 di Cage e il secondo Quartetto di Carter, l’altra faccia della modernità americana, oltre alle cangianti Métamorphoses nocturnes di Ligeti.
Si spingono sino ai nostri giorni con un lavoro di Marco Stroppa, propugnatore di un neo-umanesimo che unisce organici tradizionali a modernissime tecnologie.
La vita immobile, dedicato al Quartetto Arditti e al Quartetto Lyskamm, è una composizione per archi articolata in sette piccole “macchine musicali” che sviluppano di volta in volta un solo tipo di atmosfera sonora.

Il concerto verrà trasmesso in differita su www.retetoscanaclassica.it domenica 5 gennaio 2020 ore 20.30 (in replica giovedì 9 gennaio 2020 ore 18.40) da Rete Toscana Classica media partner dell’iniziativa.

Biglietti in vendita online www.bolognafestival.it, presso la Biglietteria del Teatro Manzoni e il giorno stesso del concerto presso l’Oratorio di San Filippo Neri, a partire dalle ore 19.30.

Informazioni:
Bologna Festival 051 6493397

Paola Soffià
ufficio stampa Bologna Festival
stampa@bolognafestival.it
328 7076143

______________________________________________________________

Mercoledì 23 ottobre 2019, ore 20.30 – Oratorio di San Filippo Neri

Apologia del Quartetto IV

Quartetto Lyskamm
Cecilia Ziano e Clara Franziska Schötensack, violini
Francesca Piccioni, viola
Giorgio Casati, violoncello

Programma

John Cage: Quartet 1950 (String Quartet in Four Parts)

Elliott Carter: String Quartet n.2

Marco Stroppa: Quartetto per archi “La vita immobile”

György Ligeti: Quartetto per archi n.1 “Métamorphoses nocturnes”

Quartetto Lyskamm
Fondato nel 2008 al Conservatorio di Milano il Quartetto Lyskamm riunisce le violiniste Cecilia Ziano e Clara Franziska Schötensack, la violista Francesca Piccioni e il violoncellista Giorgio Casati.
Hanno studiato con il Quartetto Artemis e con il Cuarteto Casals, con Hatto Beyerle, Johannes Meissl, Ferenc Rados, Claus Christian Schuster ed Eberhardt Feltz; hanno proseguito la loro formazione sotto la guida di Heime Müller all’Università di Lubecca.
Il Quartetto Lyskamm ha partecipato a diversi concorsi, ottenendo, tra gli altri, il Premio speciale “Pro Quartet” al Concorso Franz Schubert und die Musik der Moderne di Graz, il Premio “Vittorio Rimbotti” dell’Accademia Europea del Quartetto e, nel 2016, il Premio speciale “Claudio Abbado” per la musica da camera della Borletti Buitoni Trust.
Tiene concerti in Italia e all’estero, spesso coinvolto nei progetti di circuitazione promossi dal CIDIM.
Ha collaborato con Mario Brunello, Gabriele Carcano, Simone Rubino e con l’attore Giuseppe Cederna per la realizzazione di uno spettacolo dedicato a Schubert e Leopardi.
Dal gennaio 2019, in qualità di quartetto in residenza, per i prossimi tre anni il Quartetto Lyskamm sarà impegnato all’Accademia Filarmonica Romana nell’esecuzione dell’integrale dei Quartetti di Bartók e dei Quartetti op.18 di Beethoven.
Il loro primo CD con musiche di Bartók è stato pubblicato di recente dalla rivista Amadeus.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.