Domenica 29 settembre a Cremona Musica “Esperienze di ascolto” con Disklavier e Teotronico

L’interprete può incidere sulla ricezione del messaggio musicale? In quale modo e in che misura?
Lo scoprirete partecipando all’evento organizzato da Yamaha Music Europe a Cremona Musica!
Il 29 settembre alle ore 12.30 un pianista professionista, un pianista robot e un pianoforte Yamaha Disklavier suoneranno lo stesso brano, ognuno a modo suo.
Al pubblico il compito di giudicare: avrete l’occasione di esprimerete il vostro parere sulle tre performance compilando un breve questionario a scelta multipla.
Il questionario sarà anonimo e i dati verranno analizzati e pubblicati nell’ambito della ricerca per l’interpretazione musicale a cura di Anita Pianesi e patrocinata dall’Università di Bologna.
Un’opportunità unica e irripetibile che vi vedrà protagonisti e vi farà ricevere in regalo un CD di un celebre interprete!
I posti sono limitati e la pre-iscrizione è obbligatoria.
Come partecipare?
Basta inviare un’email, entro il 19 settembre, all’indirizzo esperienzediascolto@gmail.com con le seguenti informazioni:
Nome cognome, età, sesso, livello di formazione generale (laurea, diploma, altro), Livello di formazione musicale (diploma vecchio ordinamento, master, bachelor, in itinere, nessuna formazione), Musicista professionista o amatoriale – Pianista /non pianista.

Vi aspettiamo il 29 settembre alle ore 12.15 in Sala Stradivari: per partecipare all’esperienza di ascolto sarà sufficiente presentare l’email di risposta che vi invieremo.
L’evento inizierà alle 12.30 e si concluderà alle 13.30 con il ritiro del questionario compilato e la consegna del CD omaggio.
Vi aspettiamo, curiosi di conoscere le vostre opinioni! Buona Musica!

L’interpretazione dell’opera musicale e la sua ricezione presso il pubblico rappresentano da sempre un aspetto importante per l’esecutore.
Umberto Eco, con la sua raccolta di saggi “Dire quasi la stessa cosa” pubblicata nel 2003 da Bompiani e sottotitolata “Esperienze di traduzione”, ci offre infiniti spunti per comprendere la difficoltà dell’interprete di riprodurre l’idea dell’autore.
Dalhaus, dal canto suo, con la sua raccolta di saggi sulla musica “In altri termini”, pubblicata da Ricordi nel 2009, evidenzia la differenza tra l’ascolto attivo e l’ascolto empatico.

Anita Pianesi e lo staff Yamaha

Link: http://events.cremonamusica.com/events/index.php?event=199
e-mail: esperienzediascolto@gmail.com

Cremonafiere S.P.A
Piazza Zelioli Lanzini
26100 Cremona
Tel. +39.0372598011
e-mail: info@cremonafiere.it

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Domenica 29 settembre a Cremona Musica “Esperienze di ascolto” con Disklavier e Teotronico

  1. anita pianesi ha detto:

    grazie per la pubblicazione! per saperne di più via aspetto a Cremona!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.