Dal 18 al 21 luglio tre nuovi appuntamenti con il festival UniMusic della Nuova Orchestra Scarlatti

Settimana ricca di eventi per UniMusic, il Festival realizzato dalla Nuova Orchestra Scarlatti in partnership con l’Università Federico II e con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

Giovedì 18 luglio 2019, terzo appuntamento per la sezione Musica ai Musei UNINA, suggestivo abbinamento tra musica e scienza che sta riscuotendo notevole interesse fra tanti napoletani e turisti: dalle ore 11.00 alle ore 12.00, ingresso gratuito ai 5 bellissimi Musei scientifici dell’Università di Napoli ‘Federico II’, ricchi di reperti e rarità affiancati per l’occasione da ‘incursioni musicali’: Mineralogia, Fisica, Zoologia e Antropologia (Via Mezzocannone, n. 8) e il Museo di Paleontologia (situato con i suoi oltre 50.000 fossili nel Complesso dei SS. Marcellino e Festo, Largo San Marcellino, n. 10); ore 12.00, piccolo concerto a cura della Nuova Orchestra Scarlatti nel Museo di Paleontologia al costo di € 1,00.

Venerdì 19 luglio 2019, ore 19.30, nella splendida Chiesa dei SS. Marcellino e Festo, un concerto che vedrà accanto alla Nuova Orchestra Scarlatti, in veste solistica, Maurizio Marino, uno dei più apprezzati oboisti del momento: in programma musiche di Händel, Albinoni, Holst e, dulcis in fundo, il bellissimo Concerto per oboe e archi di Domenico Cimarosa, da non perdere.
(prima del concerto, alle ore 18.45, visita guidata a San Marcellino a cura di Respiriamo Arte)

Un programma ricco di colori e reso più prezioso dal penetrante fascino sonoro dell’oboe. Si parte nel segno brillante di Georg Friedrich Händel e del suo Concerto grosso op. 6 n.1.
Grande uomo di teatro e grande comunicatore, Händel a ‘700 ormai inoltrato (siamo intorno al 1740) trasforma il vecchio modello del Concerto grosso barocco in una gioco continuo di contrasti dinamici, ritmici, espressivi, una festa sonora che tiene sempre vivo l’ascolto.
Ascoltare Tomaso Albinoni fa pensare “a una musica che sembra parlare non più solo ai sensi ma anche all’intelligenza…” come annotava un inglese di passaggio in Italia ai primi del ‘700.
Il veneziano Albinoni che all’alba del Secolo dei Lumi rivendica orgogliosamente la sua condizione agiata e indipendente di ‘musico dilettante’, ci prende con la sua invenzione viva, chiara, essenziale, con la sua straordinaria capacità di ‘cantare’ anche nei movimenti veloci (che farà ‘impazzire’ i musicisti tedeschi): tutte cose che ritroveremo nel Concerto per due oboi e archi op. 9 n. 9, nell’Allegro vigoroso, nell’Adagio sognante e sensuale, nel danzante Allegro conclusivo.
Con Gustav Holst, compositore inglese di primo ‘900 (noto per i magniloquenti poemi sinfonici The Planets) ci immergeremo nella vivida atmosfera neo-medioevale e folk della Saint Paul’s Suite: ecco la Jig travolgente, il fervido Ostinato, il canto intenso dell’Intermezzo, la danza rustica e vigorosa del movimento finale The Dargason.
Dulcis in fundo, chiude il programma il nostro Domenico Cimarosa, il grande aversano che se in campo operistico spinge il dramma giocoso oltre Mozart, verso Rossini, in campo strumentale abbina il suo caldo melos partenopeo con la piacevolezza del cosiddetto ‘stile galante’, codice internazionale di buone maniere musicali che furoreggia in tutta Europa intorno alla metà del ‘700 e che prescrive raffinatezza di invenzione a braccetto con semplicità di forme e immediatezza espressiva: ecco allora, nel Concerto per oboe e archi, l’incanto notturno del celebre Larghetto introduttivo, la verve teatrale dell’Allegro, la sensualità tenerissima della Siciliana (un vertice del patos sentimentale di fine ‘700), l’appassionato Allegro giusto conclusivo: un ascolto da non perdere.

Infine, domenica 21 luglio 2019, ore 20.30, nell’ampio Cortile del Maschio Angioino un evento di grande richiamo, ScarlattiinJazz, originali divagazioni orchestrali da Domenico Scarlatti a Duke Ellington passando per Händel, Beethoven, Bernstein e tanti altri: trecento anni di metamorfosi musicali ideate e guidate da Bruno Persico in veste di pianista e direttore della Nuova Orchestra Scarlatti.

Costo biglietto dei concerti del 19 e 21 luglio: 10 Euro

Acquisto biglietti dei concerti del 19 e 21 luglio: presso i punti vendita ticketOnLine e su www.azzurroservice.net, e da un’ora prima del concerto al botteghino.

Per ulteriori informazioni sul Festival UniMusic:
www.unimusic.it
www.nuovaorchestrascarlatti.it
tel. 081.2535984
info@nuovaorchestrascarlatti.it

Nuova Orchestra Scarlatti
Ufficio Stampa
Gloria Esposito
Marianna Sansone
ufficiostampa@nuovaorchestrascarlatti.com

 

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.