Martedì 2 luglio a Salerno, concerto del pianista Paolo Restani nell’ambito della stagione dei Concerti di Primavera dell’Associazione Culturale Arechi

L’Associazione Culturale Arechi di Salerno, che da anni opera sul territorio, guidata dal direttore artistico Sergio Caggiano, propone per martedì 2 luglio 2019, alle ore 20.30, presso la sala San Tommaso del Duomo di Salerno, un concerto di Paolo Restani.
Si conclude così la stagione dei concerti di Primavera che ha ospitato quest’anno personalità musicali di alto rilievo: Wenzel Fuchs, primo clarinetto Berliner Philarmoniker, Giovanni Punzi, primo clarinetto dell’Orchestra di Copenaghen, Salvatore Giannella, pianista ecc.
Il programma di Restani, pianista eclettico e di spessore internazionale partirà da Rachmaninov, di cui eseguirà tre preludi dall’opera 32 n. 10, 12 e 3.
Esempi brevi dell’evoluzione del linguaggio musicale postromantico, composti nel 1910, evidenziano la nuova sensibilità che si affaccia all’inizio del secolo scorso che volge verso stilemi più vicini a noi.
Il programma prosegue con Ricordanze Studio trascendentale n.9 di Liszt.
Qui l‘autore è riflessivo ed incantato scegliendo i toni della delicatezza e della leggerezza.
Conclude la prima parte Verdi-Liszt Aida: danza sacra e duetto finale S. 436 e Rigoletto: Parafrasi de Concert S.434.
La bellezza e la popolarità dei temi verdiani vengono rivisitati da Liszt per rendere l’effetto finale spettacolare con difficoltà
tecniche irte e forte impatto emotivo.
La seconda parte della serata si aprirà con Wagner-Liszt Feierlicher Marsch aus Parsifal S.450, con una trattazione di stampo orchestrale, ma anche con sonorità che preannunciano le successive scelte timbriche di Debussy.
Proseguirà poi con Chopin: Fantasia in fa minore op.49, Notturno in do diesis minore op. posth., Polacca in la bemolle maggiore, op.53 “Eroica”.
Il primo può essere considerato un riepilogo del precedente cammino della produzione di Chopin, che dona alla Fantasia la libertà da ogni forma precedente.
Nel secondo si raggiungono le vette più alte dell’espressività pianistica.
Il terzo, ha carattere molto brillante ed è conosciutissimo dal pubblico.

Paolo Restani ha al suo attivo più di trentacinque anni di carriera concertistica, che lo ha visto alla ribalta nelle più prestigiose istituzioni internazionali, sia come solista che in collaborazione con le più grandi orchestre.
Uno specialista nell’ interpretazione delle composizioni romantiche non disdegna programmi dedicati ad altri periodi storici.
Un concerto da ascoltare non solo per il programma ricco di capisaldi della storia della musica, ma anche per rivisitare quei capolavori attraverso un interprete di ampio respiro.

Programma

S.Rachmaninov
Preludio op. 32 n. 10 in si minore (lento)
Preludio op. 32 n. 12 in sol diesis minore (allegro)
Preludio op. 32 n. 2 in do diesis minore (lento)

Franz Liszt: da Douze Études d’exécution transcendante S. 139
n. 9 Ricordanza

Verdi-Liszt
Aida: Danza sacra e duetto finale S. 436
Rigoletto: Paraphrase de Concert S. 434

Wagner-Liszt: Feierlicher Marsch aus Parsifal S. 450

F. Chopin
Fantasia in fa minore op. 49
Notturno in do diesis minore op. posth.
Polacca in la bemolle maggiore op. 53
“Eroica”

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.