Domenica 23 giugno Bruno Canino ospite del quarto ed ultimo appuntamento con la rassegna “ArcheoAperiMusica” al Museo di Villa Fondi di Piano di Sorrento

Domenica 23 giugno 2019, ore 20.30, presso il Museo Archeologico “G. Vallet” di Villa Fondi – Piano di Sorrento (Na), quarto ed ultimo appuntamento della rassegna Domeniche “ArcheoAperiMusica” (Vista guidata – Concerto – Aperitivo), con il celebre Bruno Canino, uno dei pianisti viventi più famosi al mondo, e tra i nomi “placcati oro” degli ultimi 75 anni di storia del pianismo italiano ed internazionale.
In programma “Smorzatori, Martelletti e Belcanto Pianistico”.
Un accattivante viaggio pianistico tra D. Scarlatti, L. van Beethoven e F. Chopin.
(Evento speciale, con concerto ed apertura straordinaria serale del Museo).

La rassegna, diretta artisticamente dal Maestro Paolo Scibilia, è organizzata dall’ Amministrazione Comunale di Piano di Sorrento (nelle persone del Sindaco Dott. Vincenzo Iaccarino e dell’Assessore al Turismo e Spettacolo, Dott.ssa Carmela Cilento, e del Dirigente del I Dipartimento Dott. Giacomo Giuliano), in sinergia con S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento, in collaborazione con MusAPS Museo Archeologico Territoriale della Penisola Sorrentina “George Vallet”, Associazione “Bere consapevole…non solo barman”.
L’evento è patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Polo Museale della Campania e Regione Campania.

Il Museo Archeologico “G. Vallet” di Villa Fondi – Piano di Sorrento, custode di testimonianze di storia ed arte locale, spalanca nuovamente le porte alla musica colta, per fondersi sempre più con la città e col resto del mondo.
Si trasforma, da statico “contenitore”, a centro pulsante ed aggregante di cultura in ogni sua forma e manifestazione, per far conoscere ad un numero sempre più esteso di persone sia la sua collezione archeologica e la città di Piano di Sorrento, sia per promuovere i valori universali della cultura e dell’arte.
Naturale quindi l’accostamento tra i tesori d’arte del Museo “George Vallet” e la musica che rappresenta l’Arte nella sua forma più elevata; il tutto nella cornice del Golfo di Sorrento, vera opera d’arte della Natura.

Da maggio a giugno, quattro concerti domenicali, tutti ad ingresso gratuito (5, 19 maggio e 2 giugno mattutini alle 11.30, 23 giugno serale alle 20.30 con apertura straordinaria serale), preceduti da visita guidata del Museo, a cura della Direttrice del Museo “G. Vallet”, Dott.ssa Tommasina Budetta, e conclusi da aperitivo/degustazione di saluto sulla magnifica terrazza belvedere.
Interpreti saranno ensemble e solisti significativi del panorama concertistico nazionale ed internazionale, docenti delle Accademie ed Istituti di Alta Formazione Musicale: 5 maggio Duo Caruso (Federico Parisi – tenore & Paolo Scibilia – pianoforte), 19 maggioDuo Beethoven (Emanuela Matis – violino & Alberto Magagni – pianoforte), 2 giugnoDuo Suave Melodia (Ubaldo Rosso – flauti & Elena Zegna – voce recitante), 23 giugnoBruno Canino – pianista (uno dei nomi “placcati oro” degli ultimi 75 anni di storia del pianismo italiano ed internazionale).
Per il diverso genere musicale, i programmi d’esecuzione sono contraddistinti dagli efficaci titoli didascalici “Opera, Romanze e Canzoni”, “I Classici della Musica da Camera”, “Miti: Un suggestivo reading musicale sul mondo della mitologia greco-romana”, “Smorzatori, Martelletti e Belcantismo Pianistico” .
Spiega il Maestro Paolo Scibilia, presidente della Società dei Concerti di Sorrento, nonché ideatore e direttore artistico della rassegna, “…anche se con temi diversi, tali appuntamenti costituiranno il veicolo ideale per far conoscere le opere d’arte contenute nel Museo ed i capolavori della musica classica, in sinergia tra loro, per una cultura quanto mai a “360 gradi”, a servizio dell’uomo e del cittadino
Asserisce l’ Assessore Carmela Cilento…cultura e ospitalità sono di casa a Piano di Sorrento…per questo abbiamo ritenuto di sostenere l’iniziativa a favore e godimento dei cittadini e degli ospiti di Piano di Sorrento

Ingresso gratuito.

Info:
Museo di Villa Fondi di Piano di Sorrento
Tel 081.8087078
www.polomusealecampania.beniculturali.it
Comne Piano di Sorrento: www.comunepianodisorrento.na.it
Società Concerti Sorrento:
www.societaconcertisorrento.it
Facebook: societa concerti sorrento

______________________________________________________________

Domenica 23 giugno, ore 20.30

Bruno Canino, pianoforte
Uno dei nomi “placcati oro” degli ultimi 75 anni di storia del pianismo italiano ed internazionale

Programma: “Smorzatori, martelletti e belcanto pianistico”

Domenico Scarlatti (Napoli, 26 ottobre 1685 – Madrid, 23 luglio 1757)
Sonata K420 in do maggiore
Sonata K11 in do minore
Sonata K387 in fa minore
Sonata K 481 in fa diesis minore

Ludwig van Beethoven (Bonn, 16 dicembre 1770 – Vienna, 26 marzo 1827): Sonata op. 27 n. 2 in do diesis minore

Fryderyk Chopin: (Żelazowa Wola, 22 febbraio 1810 – Parigi, 17 ottobre 1849)
6 Valzer op.postuma
Berceuse op.57
Scherzo op.31 n. 2

Bruno Canino
Uno dei più rappresentativi pianisti e cameristi italiani, nato a Napoli, ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Milano, dove poi ha insegnato per 24 anni; successivamente ha tenuto il corso di pianoforte e musica da camera sul Novecento al Conservatorio di Berna ed attualmente insegna all’Istituto Música de Cámara di Madrid.
Come solista e pianista da camera ha suonato nelle principali sale da concerto e Festival europei, in America, Australia, Unione Sovietica, Giappone, Cina, Mexico.
Suona in duo pianistico con Antonio Ballista, e collabora con illustri strumentisti come Accardo, Ughi, Amoyal, Itzahk Perlman, Blacher.
E’ stato dal 1999 al 2002 direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia.
Si è dedicato in modo particolare alla musica contemporanea, lavorando, fra gli altri, con Pierre Boulez, Luciano Berio, Karl-Heinz Stockhausen, Georgy Ligeti, Bruno Maderna, Luigi Nono, Sylvano Bussotti, di cui spesso ha eseguito opere in prima esecuzione.
Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chailly, Sawallisch, Berio, Boulez, con Orchestre come La Filarmonica della Scala, Santa Cecilia, Berliner Philarmoniker, New York Philarmonia, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de France.
Numerose le sue registrazioni: fra le più recenti, le Variazioni Goldberg; l’integrale pianistica di Casella e, allo stadio iniziale, quella di Debussy per la Stradivarius, di cui è uscito il primo disco.
Tiene regolarmente masterclass per pianoforte solista e musica da camera, in Italia, Germania, Giappone, Spagna, e partecipa al Marlboro Festival negli Stati Uniti.
E’ spesso invitato a far parte di giurie di importanti concorsi pianistici internazionali.
Il suo libro “Vademecum del pianista da camera” è edito da Passigli.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.