Giovedì 2 maggio la stagione dell’Associazione Mozart Italia di Napoli propone il recital del chitarrista italo-francese Umberto Realino

Il 2 maggio, alle ore 18.30, presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare (v. Cesario Console, 3), concerto del chitarrista francese napoletano Umberto Realino per l’Associazione Mozart Italia di Napoli.
“Gli Splendori della chitarra nei diversi stili dal ‘500 al ‘900”, con uno speciale “Omaggio a Napoli”
Questo il titolo di un recital di grande impegno con un chitarrista d’eccezione, Umberto Realino, campano di nascita, francese di adozione, da moltissimi anni residente a Parigi.
I suoi concerti sono sempre seguitissimi e apprezzati dalla critica internazionale, dagli appassionati e dagli addetti ai lavori.
L’interessantissimo ed originale programma propone una passeggiata musicale attraverso i secoli e i diversi stili musicali.
Si alternano opere originali composte nei periodi del rinascimento, barocco, classico, romantico ad opere di carattere spiccatamente spagnolo, brasiliano, paraguaiano.
In segno di incondizionata e affettuosa ammirazione culturale da parte di Realino verso la sua Napoli, alla conclusione del recital anche uno speciale ed esclusivo “Omaggio a Napoli”, che prevede, tra gli altri, alcuni brani di Domenico Scarlatti e di Ferdinando Carulli; quest’ultimo, partenopeo di nascita e vissuto come il Realino a Parigi, ha creato le basi della tecnica e del virtuosismo chitarristico moderno.
Non mancheranno incursioni nelle più celebri melodie partenopee come ‘O sole mio.

Concertista, Professore titolare nei Conservatori di Perreux sur Marne e Gentilly della regione di Parigi, ben 2 volte Dottore di Ricerca in Storia della Musica e Musicologia, di cui uno all’Università Sorbonne di Parigi, e con una Laurea al DAMS, Realino ha suonato in festival internazionali e teatri prestigiosi; da sempre dedito alla ricerca e all’approfondimento filologico e il recital proposto ne è una testimonianza, peraltro molto apprezzata nei festival in Francia e in Italia dove è stato proposto.
La ricerca della resa stilistica è il risultato di anni di approfondimenti e ricerche analitiche ed estetiche di Realino ed ha come presupposto la cura meticolosa dello “Stile” e con esso delle diverse modalità di esecuzione dei brani compositi nelle differenti epoche storiche.
L’alternanza dei brani musicali non è cronologica, ma è pensata per procurare emozioni e stimolare la fantasia nell’ascoltatore.

La Chitarra è uno strumento che ingloba le conoscenze storiche, ma è specialmente rivolto verso il futuro con la sua evoluzione morfologia, e con le sue grandi possibilità espressive.

Costo del biglietto
Intero: 10 Euro
Ridotto: 7 Euro (ragazzi fino ai 25 anni e over 60)

Ingresso gratuito per i bambini fino a 12 anni
(perché l’AMI Napoli, in una con la volontà dell’Artista, desidera invogliare le famiglie a parteciparvi portando i propri bambini e indirizzandoli all’ascolto di musica di qualità, per creare i presupposti dell’avvicinamento ad uno strumento sempre più apprezzato per le tante potenzialità, da quelle della socializzazione dei loro ragazzi a quelle in ambito professionale e concertistico).

(comunicato a cura dell’Associazione Mozart Italia di Napoli)

Programma

Juan Parga (1843 – 1899). Spagna.
Tangos Fantasticos (da “Del Ferrol a la Habana”, op.23).

Johann Kaspar Mertz (1806 – 1856). Ungheria
Le carnaval de Venise, op.6.

Alonso Mudarra (1508 ?- 1580). Spagna.
Fantasia X, “que contahaze la harpa en la manera de Ludovico”.

John Dowland (1562 – 1626). Inghilterra.
Fancy

Luys de Narvaez (150.? – 155.?) Spagna.
Diferencias del Conde Claros

Napoléon Coste (1805 – 1883). Francia.
Andante et Polonaise op.44

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750). Germania.
Ciaccona BWV 1004

Fernando Sor (1778 – 1839). Spagna.
Tirana, “Danza Spagnola”

—————————

Agustín Barrios Mangoré (1885 – 1944). Paraguay.
Aire de Zamba.

Francisco Tárrega (1852 – 1909). Spagna.
Capricho Arabe.

João Pernambuco (1883 – 1947). Brasile.
Choros, “Sons de carrilhoes”.

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750). Germania.
Preludio BWV 998
Fuga BWV 1000
.

Joaquim Malats (1872 – 1912). Spagna.
Sérénade Espagnole (trascrizione Tárrega).

Niccolò Paganini (1782 – 1840). Italia
Romanza
“Grande Sonata”.

Francisco Tárrega (1852 – 1909). Spagna.
Valse, “Las dos Hermanitas”.

Isaac Albéniz (1860 – 1909). Spagna.
Asturias “Leyenda” op.47, n.1.

“Omaggio a Napoli”

Domenico Scarlatti (1685 – 1757). Italia.
Sonata K. 380

Ferdinando Carulli (1770 – 1841). Italia.
Ouverture op. 6 n.1

Mauro Giuliani (1781 – 1829). Italia
“La Riccioletta” op. 141

Eduardo Di Capua (1865 – 1917). Italia.
‘O Sole mio (trascrizione Francisco Tárrega).

Johann Kaspar Mertz (1806 – 1856). Ungheria.
Tarantella op.13

Umberto Realino
É nato in Italia.
Suona regolarmente in Recitals e Concerti.
É stato invitato in diverse manifestazioni Internazionali tra cui : in Francia ,
“6° Festival de la Butte-Montmartre de Paris”, “Festival de Pontivy”, “Les Concerts du Château d’Anet”, “Evron-Musical”, dalla Corte d’Appello del Palazzo di Giustizia di Parigi, per dare una serie di concerti nella “Sainte – Chapelle” (integrale dei Concerti per liuto, mandolino, e chitarra di : A. Vivaldi, S. L. Weiss, J. L. Krebs, A. Molino, L. Boccherini, F. Carulli), in Austria “Festival Serenadenkonzerte, Schwatz”,
in Spagna “Fundacion-Eutherpe”, in Italia “NarniaFestival” di Narni, al “Festival delle Nazioni” di Roma, al “Guitar Summer Festival” di Siracusa
Ha suonato in diretta per Radio-France, ed é stato nominato Direttore Artistico del “Concorso Europeo di Chitarra Classica” sotto il patrocinio del Presidente della Repubblica Francese.
Ha partecipato a Congressi Internazionali con maestri prestigiosi.
Come musicologo pubblica diversi articoli in riviste internazionali e libretti di CD.
Ha insegnato al Conservatorio Europeo di Musica di Parigi.
È Professore titolare nei Conservatori di Musica di Perreux sur Marne e Gentilly della regione di Parigi
Ha insegnato anche in Italia.
Titolare di 2 Dottorati di Stato di Ricerca in Storia della Musica e Musicologia, dell’Università di Parigi-Sorbonne, Francia, e dell’Ordine Universitario Italiano, MIUR. Italia.
Laurea in DAMS – Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo, dell’Università di Lettere e Filosofia di Bologna, Italia.
Diploma di Stato di Professore di Musica, Francia.
Diploma di Chitarra del Conservatorio Statale A. Vivaldi di Alessandria
Diploma di Chitarra
“Medaglia d’oro, alla Unanimità” con il Maestro Betho Davezac, della Scuola Nazionale di Musica “Marcel Dupré” di Meudon. Francia.

(estratto dall’Enciclopedia de la Guitarra. Édition PILES, Éditorial de Musica S.A. Archers, 33 – 46014 Valencia Espagne)

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.