Domenica 31 marzo nella chiesa romana di Santa Maria dell’Anima esecuzione della “Missa a 8 voci Fratres ego enim accepi” di Palestrina

Domenica 31 marzo 2019, alle ore 19.30, presso la Chiesa di S. Maria dell’Anima, durante la liturgia della “Dominica IV in Quadragesima – Laetare” (S. Messa in latino con le letture e l’Omelia in tedesco e in italiano), la Cappella Musicale di Santa Maria dell’Anima diretta da Flavio Colusso interpreta, oltre a musiche di Carissimi, Colusso e gregoriano, la Messa e il mottetto Fratres ego enim accepi, a 8 voci, di Giovanni Pierluigi da Palestrina.

Il Mottetto Fratres ego enim accepi fu cantato nella Chiesa di S. Maria dell’Anima nel 1626 in occasione di un Te Deum per una vittoria “contro gli eretici”.
Scrive Lino Bianchi: «Giuseppe Baini affermava ‘esser questo mottetto il saggio più simile che possa aversi della Musica Celeste’ e, riguardo alla Messa, che non sapeva trattenere espressioni come ‘sublime’, di ‘grandiosissime maniere’ tuttavia semplici e di ‘genere maschio’» ed anche seppur raramente eseguita, che «effettivamente la potenza degli accenti, il senso ascensionale delle reiterazioni, l’efficace imprevedibilità delle entrate, insieme con gli immediati abbandoni a momenti di celestiale morbidezza, pongono la Messa fra le opere maggiori del Palestrina».
La Missa Fratres ego enim accepi fu pubblicata postuma a Venezia nel 1601 e trascritta in partitura (con l’aggiunta del Basso continuo) anche da Girolamo Chiti nel 1752.
Con l’esecuzione della Messa e Mottetto del Palestrina e di pagine del “Maestro dell’Europa musicale” Giacomo Carissimi (Marino, 18 aprile 1605 – Roma, 12 gennaio 1674) – in particolare quelle provenienti dalla Collezione Santini di Münster – proseguono, inoltre, le “Giornate carissimiane” del 2019 nell’ambito del progetto “La via dell’Anima” promosso dalla Chiesa Teutonica di S. Maria dell’Anima e Musicaimmagine.

Ingresso libero

Info
+39.328.6294500
info@musicaimmagine.it
www.musicaimmagine.it

______________________________________________________________

Giornate carissimiane 2019
Avviate da Musicaimmagine nel 2013 per festeggiare i trent’anni di attività intorno all’opera di Giacomo Carissimi, le Giornate carissime – “nei luoghi del Maestro” sono divenute un appuntamento annuale nella ricorrenza della nascita e morte del compositore nei luoghi dove visse e operò e dove è sepolto, un momento di incontro e confronto per approfondire la conoscenza di uno dei più grandi musicisti della storia della musica la cui altissima figura sfuma in un’aura mitica, e dei suoi numerosi allievi.
Corteggiato dai regnanti d’Europa, Carissimi rimase sempre all’Apollinare come maestro del Collegio Germanico-Ungarico di Roma; i suoi allievi e ammiratori copiarono centinaia di sue composizioni che si trovano oggi in molte biblioteche del mondo ma nessun autografo sembra essere giunto fino a noi; dotato di un carisma assai superiore a quello dei suoi contemporanei – Kircher lo descrive «capace di trasportare gli animi verso qualunque sentimento» – di lui non conosciamo neppure un ritratto.
Le giornate sono inoltre occasione per ascoltare rare pagine di musica, alcune in prima esecuzione, e celebrare le «Messe per l’anima sua» richieste da Carissimi in punto di morte.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con le maggiori istituzioni scientifiche e culturali collegate al progetto “Giacomo Carissimi Maestro dell’Europa Musicale” e al più recente progetto europeo “La via dell’Anima”, incentrato sui manoscritti musicali della collezione di Fortunato Santini della Diözesanbibliothek di Münster.

in collaborazione con: Pontificio Istituto di Musica Sacra, Basilica di Sant’Apollinare, Pontificio Collegio Germanico-Ungarico, Oratorio del SS.mo Crocifisso, Pontificio Istituto Teutonico di S. Maria dell’Anima, Chiesa di S. Maria dell’Anima, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Istituto Storico Germanico di Roma, Istituto Italiano per la Storia della Musica, Fondazione G. Pierluigi da Palestrina, Istituto di Bibliografia Musicale, Institutum Romanum Finlandiae, Festival Wunderkammer di Trieste, Festival Int.le di Musica Sacra di Pordenone, Ensemble Seicentonovecento, Cappella Musicale di San Giacomo, Conservatorio “N.Sala” di Benevento, Conservatorio “L. Refice” di Frosinone, MiBACT, Diocesi di Tivoli, Comune di Tivoli, Coro Polifonico Giovanni Maria Nanino, Associazione Amici della Musica di Tivoli, “La via dell’Anima”, Lichtspiel Entertainment.

Giacomo Carissimi Maestro dell’Europa Musicale
concerti, incontri di studio, edizioni, funzioni liturgiche
www.giacomocarissimi.net

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.