Mercoledì 27 febbraio al Museo della Musica di Bologna “Debussy. Monsieur Croche”, primo appuntamento con il ciclo Carteggi Musicali

Mercoledì 27 febbraio, ore 18.30, Museo della Musica, primo appuntamento del ciclo di incontri Carteggi musicali, organizzati dal Bologna Festival.
Debussy. Monsieur Croche è dedicato agli scritti critici di Claude Debussy.
Sono pagine acute, ironiche, disinvolte nelle quali il compositore francese con inesauribile verve recensisce spettacoli, parla dei suoi gusti musicali o critica i cartelloni dei teatri d’opera francesi.
Il critico e storico della musica Enzo Restagno ne illustra gli aspetti più dissacranti, l’assoluta modernità e la carica rivoluzionaria che tanto scandalizzò i contemporanei di Debussy.
Nel corso dell’incontro il pianista Francesco Granata eseguirà al pianoforte alcuni Preludi di Debussy.

Carteggi Musicali è un breve ciclo di approfondimento culturale che, attraverso la lettura di scritti ed epistolari, mira a cogliere anche gli aspetti più intimi del pensiero di tre grandi compositori.
Dopo Debussy sarà la volta di Wagner (6 marzo) e infine di Mozart (13 marzo) rispettivamente affidati ai musicologi-pianisti Giuseppe Modugno e Giovanni Bietti.

Biglietti € 5, in vendita al Museo della Musica un’ora prima dell’inizio.

Informazioni
Bologna Festival 051 6493397
www.bolognafestival.it

Paola Soffià
Ufficio Stampa Bologna Festival
tel. 051 6493397
cell. 328 7076143
stampa@bolognafestival.it

______________________________________________________________

Mercoledì 27 febbraio, ore 18.30 – Museo della Musica (Bologna)
Debussy. Monsieur Croche
Gli scritti critici di Claude Debussy

commenti di Enzo Restagno, esecuzioni al pianoforte di Francesco Granata

Enzo Restagno
Enzo Restagno, critico e storico della musica.
È autore di numerosi saggi sulla musica moderna e contemporanea, di cui è considerato a livello internazionale uno dei maggiori esperti.
Ha scritto monografie dedicate a Ravel, Debussy, Carter, Henze, Ligeti, Xenakis, Reich, Andriessen, Nono, Berio, Donatoni.
Ha svolto la sua attività di critico musicale per quotidiani e periodici, tra cui La Stampa, Repubblica, L’Espresso, Le Monde de la Musique e Die Zeit.
È stato per trent’anni il direttore artistico di Torino Settembre Musica e MiTo oltre ad esser stato direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica dell’Emilia Romagna, del festival internazionale “Arturo Benedetti Michelangeli” di Bergamo e Brescia e dell’Orchestra della RAI di Torino.

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.