L’Orchestra San Giovanni compie dieci anni

Verso la fine di gennaio del 2009, nel quartiere “San Giovanni a Teduccio” di Napoli, una ventina di musicisti si riuniva per iniziare insieme un nuovo percorso musicale, ossia la formazione di un’Orchestra da camera, effettuando quindi in quel quartiere (da cui l’orchestra ha poi preso il nome) le loro prime prove, finalizzate a dei concerti che sarebbero poi venuti nei mesi successivi, senza ben sapere se poi ci sarebbero stati ulteriori sviluppi futuri.
Nonostante le tante difficoltà per tenere in vita un’Orchestra, sono passati dieci anni e l’orchestra San Giovanni può essere da tempo considerata una realtà stabile sul territorio campano, con al suo attivo oltre cento concerti in Italia e all’estero (ricordiamo tra l’altro le tournée in Spagna nel 2013 e in Cina nel 2015), spesso esibendosi in luoghi e contesti prestigiosi, tra i quali ricordiamo: Teatro Mediterraneo (Na), Teatro San Ferdinando (Na), Teatro Bolivar (Na), Teatro Augusteo (NA), Complesso monumentale San Lorenzo Maggiore (Na), Circolo artistico Politecnico (Na), Villa Doria d’Angri, (Na) Fondazione Pietà de’ Turchini (Na), Museo Diocesano (NA), Belvedere di San Leucio (CE), Teatro comunale di Caserta, Teatrino di corte della Reggia di Caserta, Teatro Garibaldi (CE), Duomo di Salerno, Chiostro di San Francesco (Sorrento) Campolieto opera festival (CB), Festival dei Saraceni di Pamparato (Cn), Nepi Festival (Vt), Expo di Milano e altrove.

Ha collaborato con diversi musicisti tra i quali ricordiamo i pianisti Francesco Libetta, Vincenzo Maltempo, Olga Zdorenko, Irene Veneziano, Renata Benvegnù, il violoncellista Luca Signorini, la violinista Estera Kawula, il cornista Donato Inglese, il direttore Gian Luigi Zampieri e altri.
E inoltre ha preso parte a produzioni discografiche.

L’Orchestra San Giovanni (formata sia da studenti che da professionisti) ha un numero variabile di strumentisti, dai 15 ai 50 elementi circa, a secondo delle esigenze.
Il direttore stabile dell’Orchestra è da sempre il M° Keith Goodman, (musicista italo-americano, ha studiato presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, diplomandosi in Pianoforte, Composizione, Direzione d’orchestra, Strumentazione per banda, Musica Corale).
Tra i membri “storici” dell’orchestra, presenti fin dalla sua fondazione a oggi, vanno ricordati in particolare: Tina Pugliese (violoncello), Marco Covino (flauto), Antonio Cozzolino (clarinetto), Enzo Monetti (oboe), Michelangelo De Luca (corno), Sergio Carnevale (primo violino).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a L’Orchestra San Giovanni compie dieci anni

  1. Pingback: Sabato 23 febbraio al Teatro Bolivar concerto dell’Orchestra San Giovanni, diretta dal maestro Keith Goodman, con la partecipazione del pianista Massimo Tomei | criticaclassica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.