Mercoledì 23 gennaio l’Orchestra Filarmonica di Benevento inaugura la V Stagione concertistica

Il Concerto per violino e orchestra, op. 35 di Ciajkovskij è sempre carezzevole e avvolgente, una pagina che regala sensazioni spontanee di felicità, come una stretta di mano sincera, vola via con passione ed entusiasmo: si potrebbe dire, una musica che fa bene al cuore.
E non poteva essere che questo capolavoro della seconda metà dell’Ottocento ad aprire la quinta Stagione dell’Orchestra Filarmonica di Benevento che rappresenta anche il preludio a «Cardiologie aperte-La settimana del cuore» che si terrà intorno al 14 febbraio prossimo presso la Cardiologia interventistica ed Utic dell’Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento.
«In punta di cuore» è, infatti, il titolo del concerto che vede Anna Tifu, uno dei nomi più prestigiosi del concertismo internazionale della quale il grande Salvatore Accardo ha scritto «è uno dei talenti più straordinari che mi sia capitato d’incontrare», violino solista in una delle pagine più funamboliche che siano mai state scritte per violino.
Eseguita solo tre anni dopo essere stata portata a termine, a Vienna, nel 1881, questa composizione ha registrato subito un certo successo soprattutto in Russia ed è da allora uno dei pezzi favoriti dai concertisti, uno dei cavalli di battaglia per i più celebri virtuosi, programmato periodicamente in tutte le sale che contano.
L’appuntamento è per mercoledì 23 gennaio 2019, alle ore 20.30, presso il Teatro Massimo, in via Perasso a Benevento, con l’Orchestra Filarmonica di Benevento, direttore musicale Francesco Ivan Ciampa.
La compagine orchestrale, giunta al suo quinto anno di vita, tra le più giovani filarmoniche italiane, di cui è direttore onorario e nume tutelare Sir Antonio Pappano, oltre al Concerto per violino e orchestra di Ciajkovskij eseguirà la Sinfonia n. 8 in Sol maggiore, op. 88, «Inglese» di Antonín Dvořák, considerata, assieme alla Sinfonia n. 7 in re minore e alla più nota Sinfonia n. 9 in mi minore, «il picco degli scritti sinfonici di Dvořák e tra le sinfonie meglio riuscite del XIX secolo».
La Sinfonia in sol maggiore ha un’impronta di serenità e di levità che discende da una calma interiore raggiunta, forse anche dalla consapevolezza di un proprio ambito che Dvořák si era conquistato nel solco della grande tradizione sinfonica tedesca dell’età romantica.
Appartiene dunque alla piena maturità del compositore e ne esprime alcuni degli umori più tipici.
Il concerto e l’intera stagione, oltre ad essere sostenuti dal Mibac, godono del patrocinio della Regione Campania, del Comune e della Provincia di Benevento e dell’Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento.
Al concerto inaugurale oltre ad una folta rappresentanza di medici, personale sanitario ed esponenti del management dell’AO San Pio di Benevento, saranno presenti anche trenta giovani studenti americani provenienti dal Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston (USA), ospiti dell’Università degli Studi del Sannio.

Il costo del biglietto, in prevendita presso Cafè Le Trou e online sul sito http://www.ofbn.it/wordpress/stagione-2019/, è di 10 euro per gli adulti e di 1 euro per i bambini dai 4 a 10 anni.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.