Giovedì 20 dicembre la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti omaggia Emilia Gubitosi con un concerto dell’Ensemble Vocale di Napoli e dell’Ensemble Labirinto, diretti dal maestro Antonio Spagnolo

Giovedì 20 dicembre 2018, alle ore 20.30, nella Basilica di San Giovanni Maggiore (Rampe S. Giovanni Maggiore – adiacenze via Mezzocannone), l’Ensemble Vocale di Napoli, diretto da Antonio Spagnolo, dedicherà il concerto di Natale della Associazione Alessandro Scarlatti a Donna Emilia Gubitosi (1887-1972), fondatrice dell’Associazione accanto a Salvatore Di Giacomo e Maria De Sanna, più tardi affiancati da Franco Michele Napolitano e Giovanni Tebaldini.
In occasione del centenario della Associazione, questo concerto si configura come un doveroso tributo ad una donna fuori del comune, che ebbe la forza e la tenacia di fondare e portare avanti per un cinquantennio quella che oggi è la più antica associazione concertistica del Mezzogiorno.
Inoltre fu la prima donna in Italia a conseguire, con il massimo dei voti e la lode, il diploma di Composizione che in quell’epoca era precluso alle donne e per il quale fu necessario richiedere un permesso speciale al Ministro.

In programma un brano sacro di Domenico Scarlatti, seguito da due prime esecuzioni di brani di Gaetano Panariello e Patrizio Marrone dedicati a Donna Emilia.
A seguire il brano “Redimisti nos Domine” della Gubitosi, con la partecipazione all’organo di Padre Vincenzo De Gregorio, legatissimo alla compositrice.
Chiude il concerto l’esecuzione della Messa per Santa Cecilia di Alessandro Scarlatti, con la partecipazione dell’Ensemble Labirinto.
Le 5 voci soliste saranno i soprani Francesca Zurzolo e Francesca Russo Ermolli, il contralto Antonia Salzano, il tenore Rosario Cantone e Giuseppe Deliso al registro basso.

Un concerto davvero denso di significati, con il quale la Associazione Alessandro Scarlatti intende augurare a tutto suo pubblico Buone Feste.

Biglietti:
Biglietto unico: 15 Euro
Ridotto giovani fino a 30 anni: 10 Euro
Last minute fino a 25 anni: 5 Euro

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

________________________________________________________

Giovedì 20 dicembre, ore 20.30 – Basilica di San Giovanni Maggiore (rampe San Giovanni Maggiore – adiacenze via Mezzocannone, Napoli)

Ensemble Vocale di Napoli
Soprani: Rosa Andreone, Ester Castaldo, Emanuela De Rosa, Viola De Vivo, Loredana Ferrante, Wanda Ferraro, Alessandra Lanzetta, Diana Mucci, Stefania Parisi, Katharina Schingerlin, Ingrid Somma.
Alti: Lucio Carlevalis, Luisa Daniele, Susanna De Micco, Marcella Del Monaco, Vittoria Iriti, Antonio Parisi, Stefania Parisi, Aurora Savinelli, Placida Vanorio.
Tenori: Gennaro Del Gaudio, Ciro Farella, Guido Ferretti, Felice Mondo, Salvatore Ruggiero, Edgardo Visciola.
Bassi: Andrea Campese, Carlo Forni, Carlo De Nicola, Giovanni Longobardi, Sergio Petrarca, Fabio Todisco, Pietro Vitiello.

Ensemble Labirinto
Primo violino: Giuseppe Guida
Violini primi: Gianluca Pirro, Vincenzo Bianco
Violini secondi: Nunzia Sorrentino, Vincenzo Corrado, Giuseppe Grieco
Viola: Rosario di Meglio
Violoncello: Leonardo Massa
Fagotto: Guido Mandaglio
Contrabbasso: Ottavio Gaudiano
Organo: Pierfrancesco Borrelli

Direttore: Antonio Spagnolo

Programma

Domenico Scarlatti (1685 – 1757): Dalla Missa Quatuor Vocum
Kyrie
Gloria
Sanctus

Patrizio Marrone (1961): Ave verum

Gaetano Panariello (1961): Mottetto sul nome Emilia

Emilia Gubitosi: Redemisti nos Domine
Vincenzo De Gregorio, organo

Alessandro Scarlatti (1660 – 1725): Messa per Santa Cecilia a 5 voci
Soprani solisti: Francesca Zurzolo, Francesca Russo Ermolli
Contralti solisti : Antonia Salzano
Tenore solista: Rosario Cantone
Basso solista: Giuseppe Deliso

Ensemble Vocale di Napoli

Foto Vincenzo Caiazzo

L’Ensemble Vocale di Napoli, costituitosi nel 1983 svolge una intensa attività concertistica frutto di una costante ricerca vocale ed esecutiva.
Alla letteratura musicale antica si affianca l’esplorazione di pagine significative tratte dal repertorio corale compreso tra l’età barocca ed il mondo contemporaneo.
L’Ensemble collabora con diverse formazioni strumentali per la realizzazione di opere del repertorio corale in stile concertato.
Ha partecipato, riscuotendo indiscussi successi, ad importanti rassegne e concorsi nazionali ed internazionali come la Rassegna internazionale di Canto Corale di Alghero (primo premio nel 1991 e nel 1992).
Vincitore del XII Concorso nazionale Guido D’Arezzo (1995) l’Ensemble ha al suo attivo varie incisioni discografiche (Fonit Cetra, Fonè, Opus111, Niccolò) e prestigiose collaborazioni con il M° Roberto De Simone ed il M°Antonio Florio.
Ha pubblicato per la Niccolò una inedita raccolta di madrigali dal titolo “Spesso gli lego” e un disco di Balli e Villanelle di scuola Napoletana insieme all’Ensemble Labirinto.
E’ stato diretto in importanti produzioni da Salvatore Accardo ( “Così fan tutte” di Mozart) Renée Clemencic (Mottetti di Pergolesi) , Peter Maag (“Requiem” di Mozart, ”Passione secondo Giovanni“ di Bach), Massimo Pradella (Gloria di Vivaldi), Vladimir Spivakov (Messa della Incoronazione di Mozart) .
Ha preso parte alle Stagioni concertistiche della Rai di Napoli (1987-1990-1991), della Associazione Alessandro Scarlatti (nel 1988 e dal 1996 al 2008), del Centro di Musica Antica della Pietà de’ Turchini (2000-2001-2002) e dello Sferisterio di Macerata (1998).
Nel dicembre 1998, ha partecipato al Requiem di Mozart con l’orchestra “I cameristi del Teatro della Scala” con la direzione del M° Gaetano Cuccio.
Ha realizzato per il “Maggio dei Monumenti”, prestigiosa rassegna a cura del Comune di Napoli importanti produzioni negli anni tra il 2000 e il 2004 tra cui lo “Stabat a 10 voci” per coro soli e basso continuo di Domenico Scarlatti e la “Messa di S. Cecilia” per soli, coro ed orchestra di Alessandro Scarlatti.
Nel Giugno 2003 è stato ospite delle celebrazioni nel Duomo di Milano, in occasione dei 600 anni della Cappella Musicale, eseguendo due concerti il “Miserere” di Leonardo Leo e la “Missa pro Defunctis” di Alessandro Scarlatti, e il secondo dedicato alla musica sacra di Poulenc e Britten.
E’ del luglio 2006 la partecipazione in Vaticano alla Celebrazione del 500° Anniversario della posa della prima pietra della Basilica di San Pietro con la prima esecuzione assoluta dell’ Oratorio per soli, coro e orchestra “Petros eni” di Antonio Pappalardo nella Basilica di San Pietro, Città del Vaticano.
Ha partecipato inoltre alla esecuzione della “Via Crucis” di Franz Liszt nella primavera 2004 con la direzione del M° Michele Campanella con il quale, nel maggio 2006, ha portato la “Petite Messe Solennelle” di Gioacchino Rossini a Pechino e Shangai in occasione dell’anno dell’ Italia in Cina, e nel 2007 a Perugia e nel 2008 a Siena per l’Accademia Chigiana.

Ensemble Labirinto
L’Ensemble Labirinto nasce per volontà di alcuni musicisti napoletani dediti da tempo allo studio e all’esecuzione della musica antica secondo la prassi filologica, già inseriti in alcune delle più importanti formazioni barocche europee.
L’Ensemble Labirinto, che suona su strumenti d’epoca, affianca al grande repertorio l’esecuzione di inediti e rarità musicali.
L’ensemble è stato ospite, tra l’altro, di alcune delle più importanti rassegne concertistiche napoletane, da quella del Centro di Musica Antica Pietà dei Turchini all’Associazione Alessandro Scarlatti.

Antonio Spagnolo
Antonio Spagnolo, diplomato in canto, ha compiuto gli studi di Composizione e Direzione Corale con il M° Enrico Buondonno.
Ha partecipato ai Corsi di Direzione “R. Goitre” ed ai seminari con il gruppo “Pro Cantione Antiqua di Londra”.
Ha fatto parte della commissione giudicatrice del Concorso Internazionale di Canto Corale di Alghero, essendo stato premiato nel 1991 con il Diapason d’argento.
Ha collaborato alla registrazione per Ricordi-Fonit Cetra dei “Tre Mottetti” di Pergolesi con il M° René Clemencic e dell’oratorio “La Passione” del Giordaniello con la direzione del M° Alessandro de Marchi per la Opus 111 francese.
Ha diretto nel novembre 1998 e nel dicembre 2000 l’orchestra Scarlatti di Napoli nella “Messa di S. Cecilia” per soli, coro ed orchestra di Alessandro Scarlatti.
E’ alla guida dell’Ensemble dal 1984.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.