Domenica 30 il “Settembre dell’Accademia” ospita la Mahler Chamber Orchestra al teatro Filarmonico di Verona

Domenica sera, alle ore 20.30, nel Teatro Filarmonico di Verona, torna al “Settembre dell’Accademia” la Mahler Chamber Orchestra fondata da Claudio Abbado, con un programma senza direttore, guidata dal konzertmeister Matthew Truscott.
Il concerto si apre con Mozart (Adagio e fuga K546 e Sinfonia concertante per violino e viola K364), solisti Alexandra Conunova al violino e Beatrice Muthelet alla viola, e nella seconda parte presenta un suggestivo accostamento all’insegna del do minore tra la drammatica Sinfonia da camera Op. 110a di Šostakovič e la cantata Ich habe genug di Johann Sebastian Bach, con il baritono Peter Harvey.

Mahler Chamber Orchestra
Con i suoi musicisti provenienti da venti diversi paesi, la MCO costituisce un collettivo nomade di professionisti appassionati che si riuniscono in occasione di specifiche tournée in Europa e nel resto del mondo.
L’orchestra infatti è costantemente in viaggio e fino ad oggi si è esibita in 35 diversi paesi nei cinque continenti.
Viene gestita in modo collettivo e le decisioni vengono prese democraticamente con la partecipazione di tutti i musicisti.
Il fulcro del repertorio della MCO risiede nel periodo classico viennese e nel periodo romantico, ma l’orchestra suona anche opere e prime esecuzioni mondiali contemporanee.
Ciò riflette la capacità della MCO di andare oltre ogni confine musicale.
L’orchestra ha ricevuto il più significativo impulso artistico dal suo mentore e fondatore Claudio Abbado e dal suo Conductor Laureate Daniel Harding.

Negli ultimi anni i principali progetti della MCO hanno incluso il progetto quadriennale con il pianista Leif Ove Andsnes chiamato The Beethoven Journey.
Leif Ove Andsnes ha diretto il ciclo completo dei Concerti di Beethoven dalla tastiera e ha portato il progetto in ‘residenza’ in svariate città.
Inoltre è stata realizzata una versione scenica di Written on Skin, che la MCO ha interpretato in prima esecuzione mondiale al Festival d’Aix en Provence con la direzione di George Benjamin.
Nel 2016 la MCO e Mitsuko Uchida hanno inaugurato una collaborazione a lungo termine incentrata sui Concerti di Mozart.
Terminato un ciclo completo dedicato alle Sinfonie di Beethoven, la MCO e Daniele Gatti proseguono il loro interesse per il mondo sinfonico proponendo per la nuova stagione nuovi cicli di sinfonie.

Cesare Venturi
Uff. Stampa Accademia Filarmonica di Verona
335 6084559

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.