Lunedì 17 settembre a Verona l’Orchestra Filarmonica della Scala, diretta da Myung-Whun Chung, ospite del “Settembre dell’Accademia”

Myung-Whun Chung

Lunedì 17 settembre, alle ore 20.30, nell’ambito del “Settembre dell’Accademia”, torna il grande sinfonismo al Teatro Filarmonico con l’Orchestra Filarmonica della Scala, diretta da Myung-Whun Chung, che eseguirà due capolavori di Ludwig van Beethoven, la Sinfonia n. 6 e la Sinfonia n. 7.
Due opere di ispirazione molto diversa, delicata e naturalistica la prima, dominata da un ritmo vorticoso la seconda: un ideale dittico per comprendere la grandezza e ampiezza dell’espressione musicale beethoveniana.
Il sodalizio artistico e umano tra Myung-Whun Chung e l’orchestra della Scala è di lunga data: risale infatti al 1989 il primo concerto sinfonico al Teatro alla Scala, con Salvatore Accardo violino solista, e da allora l’ha diretta un centinaio di volte in stagione e in tournée.
Oggi, dopo una gloriosa carriera con incarichi fissi a Parigi (Opera Bastille, Orchestre Philharmonique di Radio France), a Roma (S. Cecilia), a Dresda (Staatskapelle, dove è direttore ospite principale) e a Seoul (Filarmonica) si prende il lusso di dirigere solo le orchestre che conosce bene.
Come appunto quella della Scala.
______________________________________________________________

Myung-Whun Chung
Nato in Corea, inizia l’attività musicale come pianista, debuttando all’età di sette anni, a 21 anni vince il secondo premio al Concorso Pianistico Ciajkovskij di Mosca.
Frequenta negli USA i corsi di perfezionamento al Mannes College e successivamente alla Juilliard School di New York, nel 1979 diviene assistente di Carlo Maria Giulini alla Los Angeles Philharmonic dove nel 1981 è nominato direttore associato.
Dal 1984 al 1990 è Direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica della Radio di Saarbrüken, dal 1987 al 1992 Direttore Principale invitato del Teatro Comunale di Firenze, tra il 1989 e il 1994 Direttore Musicale dell’Opéra de Paris-Bastille e, dal 1997 al 2005, Direttore Principale dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.
Nel 1995 Myung-Whun Chung fonda la Asia Philharmonic, formata dai migliori musicisti di 8 Paesi asiatici.
Nel 2005 è nominato Direttore Musicale della Seoul Philharmonic Orchestra e nel 2016 Direttore Musicale Onorario della Tokyo Philharmonic Orchestra.
Dal 2011 è Direttore Ospite Principale della Dresden Staatskapelle.
Dal 2000 al 2015 Myung-Whun Chung è stato Direttore Musicale dell’Orchestre Philharmonique de Radio France, di cui dal 2016 è Direttore Onorario.
Ha diretto molte delle orchestre più prestigiose del mondo, fra cui i Berliner e i Wiener Philharmoniker, il Concertgebouw di Amsterdam, le principali orchestre di Londra e di Parigi, l’Orchestra Filarmonica della Scala, la Bayerische Rundfunk, le orchestre sinfoniche di Boston e di Chicago, l’Orchestra della Metropolitan Opera di New York, la New York Philharmonic Orchestra e le orchestre sinfoniche di Cleveland e di Philadelphia.
Le numerose registrazioni di Myung-Whun Chung, realizzate per la Deutsche Grammophon, tra le quali Turangalila Symphonie di Messiaen, Lady Macbeth of Mtsensk di Shostakovich, Sinfonia n.2 di Mahler e le Sinfonie di Beethoven, hanno ricevuto i riconoscimenti più prestigiosi.
In Italia gli sono stati conferiti il Premio Abbiati e il Premio Toscanini.
In Francia nel 1991 è stato nominato Artista dell’anno dal Sindacato professionale della critica drammatica e musicale francese e nel 1992 il Governo francese gli ha assegnato la Légion d’Honneur.
Nel 1995 e di nuovo nel 2002 ha avuto il Premio “Victoire de la Musique”.
Nel 2011 gli è stato conferito il titolo di “Commandeur dans l’ordre Ordre des arts et des lettres” dal Ministro della Cultura Francese.
Nel luglio 2013 la Città di Venezia gli ha consegnato le chiavi della città per il suo impegno verso il Teatro la Fenice e la vita musicale della città e il Teatro La Fenice gli ha conferito il premio Una vita nella musica.
Nel 2017 il Presidente della Repubblica Italiana lo ha nominato “Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia” per il suo contributo alla cultura italiana.
Nel 2015 la Associazione della critica musicale italiana gli ha assegnato il Premio Abbiati per l’opera Simone Boccanegra di Verdi (rappresentata al Teatro La Fenice di Venezia) e per l’attività sinfonica con la Accademia di Santa Cecilia e con la Orchestra Filarmonica della Scala.
Parallelamente alla sua attività musicale Myung-Whun Chung è impegnato in iniziative di carattere umanitario e di diffusione della musica classica tra le giovani generazioni, nonché di salvaguardia dell’ambiente.
Ambasciatore del Programma delle Nazioni Unite per il Controllo internazionale della droga (UNDCP), nel 1995 è stato nominato “Uomo dell’anno” dall’UNESCO e l’anno successivo il Governo della Corea gli ha conferito il “Kumkuan”, il più importante riconoscimento in campo culturale, per il suo contributo alla vita musicale coreana.
Egli è attualmente Ambasciatore Onorario per la Cultura della Corea del Sud, il primo nella storia del Governo del suo Paese.
Myung-Whun Chung e i musicisti della Orchestra Philharmonique de Radio France sono stati nominati nel 2007 Ambasciatori dell’UNICEF e nel 2008 Myung-Whun Chung ha ricevuto l’incarico di “Goodwill Ambassador” dall’UNICEF come riconoscimento per il suo impegno a favore dell’infanzia.
Nel 2012 Myung-Whun Chung è riuscito a riunire, per la prima volta per un concerto alla Salle Pleyel a Parigi, la Unhasu Orchestra della Corea del Nord e la Orchestre Philharmonique de Radio France.

Orchestra Filarmonica della Scala
Claudio Abbado fonda la Filarmonica della Scala insieme ai musicisti scaligeri nel 1982.
L’anno seguente la Filarmonica si costituisce in associazione indipendente.
Carlo Maria Giulini guida le prime tournée internazionali; Riccardo Muti, Direttore Principale dal 1987 al 2005, ne promuove la crescita artistica e ne fa un’ospite costante nelle più prestigiose sale da concerto internazionali.
Da allora l’orchestra ha instaurato rapporti di collaborazione con i maggiori direttori tra i quali Leonard Bernstein, Georges Prêtre, Lorin Maazel, Wolfgang Sawallisch, Myung-Whun Chung, Valery Gergiev, Zubin Mehta, Esa-Pekka Salonen, Yuri Temirkanov, Daniel Harding, Daniele Gatti.
Dal 2015 Riccardo Chailly ha assunto la carica di direttore principale.
La Filarmonica realizza la propria stagione di concerti ed è impegnata nella stagione sinfonica del Teatro alla Scala.
Sono oltre 600 i concerti all’estero tenuti durante le numerose tournée.
Ha debuttato negli Stati Uniti con Riccardo Chailly nel 2007 e in Cina con Myung-Whun Chung nel 2008.
Tra agosto e settembre 2017 è in tournée in Europa guidata da Riccardo Chailly con concerti ai Proms di Londra, al Festival di Lucerna e di Edimburgo, a Berlino, Bucarest e Friburgo.
A gennaio 2018 farà ritorno a Londra, Parigi, Budapest, Vienna e poi a Lucerna e Istanbul.
Da cinque anni è protagonista del Concerto per Milano, il grande appuntamento sinfonico gratuito in Piazza Duomo, tra le iniziative Open Filarmonica nate per condividere la musica con un pubblico sempre più ampio, di cui fanno parte anche le Prove Aperte, il cui ricavato è devoluto in beneficenza ad associazioni non profit milanesi che operano nel sociale, e il progetto Sound, Music! dedicato ai bambini delle scuole primarie milanesi.
Particolare attenzione è rivolta al repertorio contemporaneo: la Filarmonica della Scala commissiona ogni anno una nuova composizione orchestrale ai compositori del nostro tempo.
Hanno scritto per la Filarmonica autori quali Giorgio Battistelli, Carlo Boccadoro, Azio Corghi, Luis de Pablo, Pascal Dusapin, Peter Eötvös, Ivan Fedele, Matteo Franceschini, Luca Francesconi, Carlo Galante, Mauro Montalbetti, Salvatore Sciarrino, Giovanni Sollima, Fabio Vacchi.
Consistente la produzione discografica per Decca, Sony ed Emi: in occasione del bicentenario verdiano ha inciso con Riccardo Chailly il CD Viva Verdi (Decca) che è risultato il disco di musica classica più venduto del 2013 in Italia, e pubblicato di recente anche in DVD.
Con Sony ha intrapreso il progetto ’900 Italiano, articolato in 3 DVD diretti da Georges Prêtre, Fabio Luisi e Gianandrea Noseda.
Decca ha rilasciato il CD con la registrazione dal vivo della Sinfonia n. 9 di Mahler diretta da Daniel Barenboim alla Scala il 15 novembre del 2014.
Da gennaio 2017 è disponibile il nuovo CD Decca diretto da Chailly che include Ouvertures, Preludi e Intermezzi di Opere che hanno avuto la “prima” al Teatro alla Scala.
Due nuovi CD diretti da Chailly sono in uscita nella stagione 2017-2018.
L’attività della Filarmonica della Scala non attinge a fondi pubblici ed è sostenuta da UniCredit, Main Partner istituzionale dell’Orchestra e dallo Sponsor Allianz.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.