Giovedì 9 agosto concerto del Duo Darclée a “Cilento in Musica” con la partecipazione del baritono Maurizio Esposito, del mezzosoprano Luana Grieco e del tenore Salvatore Pascale

Giovedì 9 agosto, alle ore 22.00, a Gioi Cilento (Sa), nel largo antistante la Chiesa di S. Nicola, per “Cilento in Musica”, concerto del Duo Darclée, formato da Antonia Emanuela Maria Palazzo (soprano) e Paolo Scibilia (pianoforte), con la partecipazione straordinaria di Maurizio Esposito (baritono), Luana Grieco (mezzosoprano) e Salvatore Pascale (tenore).

In programma arie d’opera e canzoni napoletane classiche d’autore

Programma

Opera lirica

G. Puccini
O mio babbino caro (“Gianni Schicchi”)
Vecchia zimarra (“La Boheme”)

W. A. Mozart: Là ci darem la mano (Duetto da “Don Giovanni”)

G. Rossini
Una voce poco fa (“Il Barbiere di Siviglia”)
La calunnia (“Il Barbiere di Siviglia”)
Dunque io son (Duetto da “Il Barbiere di Siviglia”)
Duetto dei gatti

Canzoni napoletane

D. Bolognese: Addio a Napoli
Buongiovanni – Di Giacomo: Palomma ‘e notte.
Anonimo: La Palummella (Duetto)
Pisano – Cioffi: ‘Na sera ‘e maggio
Di Giacomo – Costa: Era de maggio
E. A. Mario: Santa Lucia luntana (Duetto)
F. P. Tosti: Marechiare
G. Donizetti: Me voglio fa’ ‘na casa
G. Donizetti: Te voglio bene assaje (Duetto)

Duo Darclee
Il Duo Darclee (Antonia Emanuela Maria Palazzo – soprano & Paolo Scibilia – pianoforte) debutta nel 1993 al Festival Internazionale di Sorrento (Italia) e da allora celebra in tutto il mondo la figura del grande soprano Hariclea Darclée (1860 – 1939), prima Flora Tosca nella storia del melodramma, “Primadonna” più prestigiosa del teatro lirico mondiale e caposcuola dell’esecuzione vocale romantica internazionale – verista, durante il trentennio “1882 – 1918”.
Hariclea Darclée debutta all’Opera di Parigi nel 1881 nel “Faust” di Charles Gounod (che le affida personalmente la parte di Margherita), ma il palcoscenico che la consacra a livello mondiale è la Scala di Milano, dove debutta il 26 dicembre 1890, con il ruolo di Chimène in “Le Cid” di Massenet, quando viene applaudita da Giuseppe Verdi.
Da allora inizia la sua brillante carriera tra Europa e America latina, divenendo la voce preferita dei grandi compositori del suo tempo, dedicataria e prima interprete assoluta delle Opere: “Tosca” di Giacomo Puccini (14 gennaio 1900, Roma – Teatro Costanzi), “La Wally” di Alfredo Catalani (22 gennaio 1892, Milano – Teatro alla Scala), “I Rantzau” (10 novembre 1892, Firenze – Teatro La Pergola”) ed “Iris” di Pietro Mascagni (22 novembre 1898, Roma – Teatro Costanzi).
Soprano lirico di agilità, la Darclée si impone nel panorama lirico mondiale come primadonna nei grandi teatri d’Opera in un repertorio eterogeneo di ruoli di coloratura, lirici e drammatici (Parigi, Berlino, Firenze, Milano, Roma, Buenos Aires, Lisbona, Barcellona, Madrid, Monte Carlo, Mosca e San Pietroburgo).
Si ritira dalle scene nel 1918, ancora nel pieno dei suoi mezzi vocali, dopo una recita di Romeo e Giulietta al Teatro Lirico di Milano.
Il programma dell’Ensemble Darclèe ruota intorno al grande repertorio per soprano lirico – drammatico, che ha accompagnato la carriera di Hariclea Darclèe, ed ai ruoli maschili che hanno cantato al suo fianco.

Antonia Emanuela Maria Palazzo
Soprano drammatico di coloratura, si è diplomata in canto e violino presso il Conservatorio di Musica “S.Pietro a Majella ” di Napoli, perfezionandosi in seguito sotto la guida del M° Giuseppe Ruisi.
La sua intensa carriera artistica, vanta debutti in “Cavalleria Rusticana” (nel ruolo di Santuzza), “Tosca” per l’inaugurazione della stagione lirica dell’Opera di Tirana, “Traviata” a Mantova, Madama Butterfly per l’apertura della stagione lirica 2006 dell’Opera Magiara di Cluj – Romania).
Annovera numerosi concerti sia in Italia che all’Estero e riconoscimenti internazionali; fra i quali, il diploma di merito al concorso di Sanremo del ‘96 (quale “Migliore Cantante Lirica dell’Anno”) e il Concerto di Gala al Teatro “Petruzzelli” di Bari (come ospite d’onore), col tenore Nicola Martinucci.
Il suo vasto repertorio include tutti i generi vocali, dalla Lauda del ‘300 alla musica contemporanea, con particolare riferimento al repertorio barocco e Belcanto Italiano.
E’ apprezzata interprete dell’Opera Lirica Italiana e di brani di Cultura Napoletana Classica d’Autore (i cui capolavori ha inciso su LP nell’86, ha registrato per la rete televisiva nazionale e Sky ed eseguito all’estero), quale ospite d’onore di prestigiosi festival, enti e sale da concerto.Svolge intensa attività didattica, come titolare della Classe di Canto Lirico presso il Liceo Musicale Statale “Margherita di Savoia” di Napoli

Paolo Scibilia
Pianista, professore, direttore d’orchestra, direttore artistico e operatore musicale italiano.
Diplomato col massimo dei voti nel 1988, si perfeziona con Sergio Fiorentino, Georghe Sandor, Peter Rosel, Dan Grigore e presso l’Accademia Pianistica di Imola. Vince la borsa di studio dal governo italiano, perfezionandosi presso la prima “Scuola di Alto Perfezionamento Musicale” della Comunità Europea (Saluzzo – Torino), con Alexander Lonquich e Jean Fassina, e all’Accademia di Musica di Zagabria (Croazia) con Vladimir Krpan (allievo prediletto di A. B. Michelangeli).
Ha eseguito più di 500 concerti in Italia e all’Estero, ospite di prestigiosi festival, enti e sale da concerto.
Come camerista: “Belle Epoque Ensemble”, Trio Caruso-Darclèe.
Accompagnatore di prime voci: Blazenka Milic (Opera Croazia), J. Lesaja (Opera Slovena), K. Eickstaedt (Opera Munchen), Michael Aspinal – sopranista and Avon Stuart – baritono spiritual.
Solista in orchestra: Moldova Radio – Tv, Tirana Radio-Tv, Conservatorio di Mosca, Filarmonica di Chernivsky ed Ivano Frankivsk (Ucraina).
E’ laureato col massimo dei voti in “Musica, Scienze e Tecnologia del Suono”, con la tesi “Il talento del Pianista” (la tecnica pianistica, secondo i principi di F. M. Alexander e R. Thiberge).
E’ titolare della Cattedra di Pianoforte presso il “M.I.U.R.” (Ministero Istruzione Università e Ricerca) italiano, per gli Istituti Secondari Statali ad Indirizzo Musicale di Primo e Secondo Grado (Liceo Musicale).
Tiene masterclass all’estero sui “Fondamenti Tecnici della Scuola Pianistica Napoletana” e Tecnica “Alexander”.
E’ presidente della “Società dei Concerti di Sorrento e dell’ “A.Gi.Mus” – Sez. di Napoli. Consulente musicale della Società dei Concerti di Cosenza ed enti pubblici. Direttore artistico del Festiva Internazionale di Sorrento, a Napoli, Amalfi, Positano, Cosenza (Teatro Rendano) ed all’estero.
Si dedica attivamente alla promozione di prestigiose orchestre, ensemble da camera, artisti e solisti italiani e stranieri.

Maurizio Esposito – baritono
Nato a Napoli, dopo aver studiato canto, tromba e pianoforte nella sua città natale, ha seguito vari corsi di canto e Masterclasses con artisti celebri.
Grazie alle sue qualità vocali, il repertorio spazia dal’opera, all’operetta, all’opera sacra e da camera e al musical.
Ha già interpretato in Italia e all’estero ruoli principali nelle opere di G. Verdi: “Rigoletto” e “La Traviata” nel ruolo di Giorgio Germont, G. Donizetti: “Lucia di Lammermoor” nel ruolo di Lord Enrico Asthon, “Don Pasquale” nel ruolo del Dottor Malatesta e “Elisir d’amore” nel ruolo del Sergente Belcore, G. Rossini: “Il Barbiere di Siviglia”, P. Mascagni: “Cavalleria Rusticana” nel ruolo di Compar Alfio, T. Marzano: “I Normanni a Salerno” nel ruolo del condottiero dei Normanni Guglielmo d’Hauteville, G. Puccini: “La Bohème” nel ruolo di Marcello e Schaunard, F. Lehar: “La Vedova Allegra” nel ruolo del Conte Danilo Danilowitch.
Inoltre “Requiem” di Mozart, “Passione di Gesù” tratto dal Laudario 91 di Cortona, “Apostolo fra le genti” oratorio sulla vita di San Paolo apostolo di Monsignor Marco Frisina, “Magnificat” oratorio di Livio De Luca e varie opera da camera di compositori attuali, inoltre vari musical come il “Masaniello” di Tato Russo, “Carosello napoletano” del prof. Aldo De Gioia, ed altri di vario genere.
Ha partecipato a varie trasmissioni televisive nazionali ed internazionali, come quelle svolte per la NATO, il G7 a Napoli, l’Unicef, Telethon, Speciale TG1 sui Conservatori d’Italia, Festival della canzone napoletana 2009 ottenendo il Premio Speciale sull’interpretazione, varie Celebrazioni Eucaristiche in diretta televisiva sulle emittenti RAI1, RETE4 e TRSP (TV vaticana), è stato presente anche come ospite straordinario in celebrazioni artistiche importanti come quelle svolte per Enrico Caruso a Napoli e nei dintorni, per Beniamino Gigli nella sua città natale, è stato presente in numerosi eventi per commemorare la Festa dell’Unità d’Italia 2011, la “Festa della Musica” come quella svolta nel 2008 al Teatro San Carlo di Napoli e di recente ha svolto un concerto lirico presso il Teatro “Giuseppe Verdi” di Salerno. Ultimamente ha realizzato per la 12a volta il ruolo del Compare Alfio nella “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni al Teatro Giuditta Pasta di Saronno.
Ha cantato al fianco del celebre soprano Maria Dragoni.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.