Mercoledì 25 luglio il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli ospita i pianisti dell’Amalfi Coast Music & Arts Festival

Ancora una volta il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli ospita i musicisti dell’ Amalfi Coast Music & Arts Festival .
Mercoledì 25 luglio, nella Sala Martucci (ore 17, ingresso libero) sono attesi concertisti e professori in carica presso importanti istituzioni musicali statunitensi: Yoshi Naga capo della facoltà di pianoforte del Conservatorio di San Francisco, James Giles, direttore del dipartimento di pianoforte della Northwestern University di Chicago, Bernadene Blaha e Kevin Fitz-Gerald, docenti della Thornton School of Music di Los Angeles.

“Two piano favorites” il titolo del recital che presenterà esecuzioni per due pianoforti: la Sonata di Poulenc, “Lesarten” di Medek, “La Valse” di Ravel, la Marcia Militare di Schubert (Bernadene Blaha e Kevin Fitz-Gerald), Variazioni su un Tema di Paganini di Lutoslawski, la Fantasia di Grainger su Temi da “Porgy and Bess” di Gershwin (James Giles e Yoshi Nagai).

La 23esima edizione del festival, che si concluderà giovedì 26 con un recital di giovani talenti a Palazzo Mezzacapo di Maiori (ore 19), è stata interamente dedicata al pianoforte, con la partecipazione di musicisti da oltre venti nazioni.

L’Addetto stampa
Cell: 347 47 37 569

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.