Dal 23 giugno al 19 luglio la seconda edizione del FestiValpolicella intitolata “Serenate notturne”

“Serenate notturne” è il titolo della seconda edizione del FestiValpolicella, il cartellone estivo dell’Orchestra di Padova e del Veneto che, dal 23 giugno al 19 luglio 2018, proporrà quattro concerti tra alcuni dei luoghi più suggestivi del territorio della Valpolicella, coniugando l’offerta musicale con la scoperta delle unicità e delle meraviglie paesaggistiche e architettoniche di un territorio di incomparabile bellezza, secondo una tradizione ereditata dalle oltre 20 edizioni di “Musica in Villa”.

I concerti sono realizzati in collaborazione con i Comuni di Fumane, San Pietro in Cariano, Pescantina e Negrar e grazie alla collaborazione fattiva con alcune tra le più importanti realtà del territorio, a partire da Gabrielli Editori e Libera Università Popolare della Valpolicella.

Il tema della notte – che ha ispirato i compositori di ogni epoca, dal Rinascimento ai nostri giorni – sarà il filo rosso che unirà i quattro appuntamenti: dalla serenata che il Conte d’Almaviva canta in apertura del “Barbiere di Siviglia” di Rossini alla celebre “Piccola musica notturna” mozartiana e al “Notturno” di Martucci, dall’Ouverture da “Il mondo della luna” alla celebre Sinfonia “degli addii” di Haydn, eseguita a lume di candela.

Sarà lo splendido giardino circondato dalle antiche mura di Villa Sella-Jenna a Fumane a ospitare, sabato 23 giugno, il concerto d’apertura della rassegna, “Figaro qua, Figaro là”, una riduzione d’epoca per 10 strumenti a fiato e contrabbasso del capolavoro di Gioachino Rossini “Il barbiere di Siviglia”, nell’anno del 150° anniversario della morte del compositore pesarese.
La musica rossiniana, diretta dal maestro Maffeo Scarpis, sarà accompagnata dalla voce narrante di Alessando Zattarin.

Giovedì 5 luglio presso Corte dei libri e della musica di San Pietro in Cariano la compagine degli archi OPV guidata dal violino principale Giacomo Bianchi darà vita al suggestivo programma “Serenate notturne”, con tre celebri pagine strumentali che evocano le atmosfere al calar della luce: alla Serenata in sol maggiore K 525 “Eine kleine Nachtmusik” capolavoro di Wolfgang Amadeus Mozart, seguiranno il Notturno op. 70 n. 1 di Giuseppe Martucci e la Serenata in do maggiore op. 48 di Pyotr Ilyich Tchaikovsky con i suoi espliciti richiami alla musica settecentesca e soprattutto alla lezione di mozartiana.

“Dalla terra alla luna”, terzo concerto della rassegna in programma giovedì 12 luglio presso la splendida cornice di Villa Bertoldi a Pescantina, vedrà il maestro Marco Angius impegnato insieme all’OPV in un viaggio nel Classicismo viennese attraverso la musica di due dei suoi principali esponenti: Joseph Haydn, di cui verranno eseguite l’Ouverture del dramma giocoso Il mondo della luna e la Sinfonia n. 99 in mi bemolle maggiore, una tra le più celebri sinfonie “londinesi”, e Ludwig van Beethoven con la Sinfonia n. 4 in si bemolle maggiore che, per la sua armoniosità fu paragonata da Robert Schumann ad una “slanciata fanciulla greca”.

La musica di Joseph Haydn sarà la protagonista del concerto conclusivo “A lume di candela”, che avrà luogo giovedì 19 luglio nel Teatro di verzura all’interno del giardino all’italiana di Villa Rizzardi a Negrar; dopo la Sinfonia concertante in si bemolle maggiore per violino, violoncello, oboe, fagotto e orchestra, che vedrà impegnati in qualità di solisti gli stessi professori d’orchestra, l’OPV diretta dal maestro Marco Attura eseguirà la Sinfonia n. 45 in fa diesis minore “Degli addii” con il celebre adagio finale in cui i musicisti a poco a poco abbandonano i propri leggii a lume di candela.

Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21.00.

Sedi
Villa Selle – Fumane, Via Volta 45
Corte della musica e dei libri – San Pietro in Cariano, Via Cengia 67
Villa Bertoldi – Pescantina, Via Antonio Bertoldi 13
Villa Rizzardi – Negrar, Via Villa Rizzardi 10

In caso di maltempo:
23 giugno – Teatro parrocchiale di Fumane
5 luglio – Teatro Don Mazza di San Pietro in Cariano
12 luglio – Teatro Guido Bianchi di Pescantina
19 luglio – Chiesa di San Martino di Negrar

Biglietti
– Intero € 15, due o più persone € 12.50 cad.
– Carnet 4 concerti € 40 (in vendita solo il 23 giugno)
– Ridotto giovani € 8 (fino a 35 anni)
– Ridotto bambini € 3 (fino a 6 anni)

In vendita online sul sito http://www.opvorchestra.it (biglietti interi) o il giorno del concerto presso ciascuna sede a partire dalle ore 20.
È consigliabile la prenotazione dei posti telefonando alla Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto (049 656848-049 656626).
I biglietti corrispondenti alle prenotazioni dovranno essere ritirati entro le ore 20.45 di ciascuna serata.

Info e contatti:
Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto
T.: 049 656848-656626
e-mail: info@opvorchestra.it

Ufficio stampa
Studio Pierrepi Alessandra Canella
Via delle Belle Parti 17, 35139 Padova
348-3423647
canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.