Venerdì 25 maggio il maestro Giovanni Picciafoco chiude la prima parte dei “Vespri d’organo”

Vespri d'organo - Giornata Mondiale lotta AIDSVenerdì 25 maggio, alle ore 19.30, nella chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata), quinto appuntamento con la XII edizione di “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli – Vespri d’organo”, rassegna organizzata dall’Associazione Trabaci, il cui presidente è il maestro Mauro Castaldo, gemellata con l’Internationales Stuttgarter Orgelfestival (Germania).
Il concerto avrà come protagonista Giovanni Picciafoco, organista titolare del Duomo di Nola, che ha voluto intitolare la serata “Tre per 333” in quanto ha concepito un programma dedicato alle musiche di Domenico Scarlatti, Johann Sebastian Bach e Georg Friedrich Händel, autori nati tutti nel 1685.
In apertura ascolteremo tre fughe di Domenico Scarlatti, appartenenti alle Sonate K. 417 in re minore, K. 82 in fa maggiore e K. 30 in sol minore (quest’ultima soprannominate “La fuga del gatto”), appartenenti al corpus delle 555 (o 556) sonate per strumenti a tastiera del grande compositore napoletano.
Successivamente sarà la volta di due arrangiamenti organistici, curati dal tedesco Max Reger (1873-1916), del Preludio e fuga in do diesis minore BWV 849 e del Preludio e fuga in si bemolle minore BWV 867, entrambi tratti dal primo libro del “Clavicembalo ben temperato” di Johann Sebastian Bach, risalente al 1722.
Il repertorio bachiano per organo sarà invece rappresentato dal Preludio e fuga in Sol maggiore BWV 541, scritto a Weimar intorno al 1716, mentre la conclusione verrà rivolta al Concerto per organo n. 13 in fa maggiore HWV 295 di Georg Friedrich Händel.
A proposito di quest’ultimo, fu eseguito per la prima volta dall’autore nel 1739 ed è noto anche come “The Cuckoo and the Nightingale” (Il cuculo e l’usignolo) per alcuni passaggi presenti nel secondo dei quattro movimenti (allegro), che ricordano il canto dei due uccelli, ispirati rispettivamente da un “Capriccio sopra il cucù” di Johann Kaspar Kerll e da un’aria dell’opera “Numitore” di Giovanni Porta, eseguita a Londra nel 1720.

L’ingresso è libero con contributo volontario per la manutenzione dell’organo

Per ulteriori informazioni
Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.trabaci.com

________________________________________________________

Venerdì 25 maggio 2018 – Chiesa dell’Immacolata al Vomero (piazza Immacolata – Napoli)

Giovanni Picciafoco, organo

Programma

Domenico Scarlatti
Sonata K. 417 in re minore
Sonata K. 82 in fa maggiore
Sonata K. 30 in sol minore
(fuga del gatto)

J. S. Bach / M. Reger
Preludio e fuga in do diesis minore BWV 849
Preludio e fuga in si bemolle minore BWV 867

(dal “Clavicembalo ben temperato”)

J. S. Bach: Preludio e fuga in sol maggiore BWV 541

G. F. Haendel: Concerto per organo n. 13 in fa maggiore HWV 295 “The Cuckoo and The Nightingale”

Giovanni Picciafoco
Giovanni Picciafoco è nato a Napoli nel 1958.
Si è diplomato in pianoforte con il M° E. Galdieri.
Ha seguito lo studio dell’Organo con i Maestri E. Marchetti, G. D’Onofrio e G. Postiglione.
In qualità di organista, ha prestato il suo servizio presso importanti basiliche napoletane e santuari campani.
Ha al suo attivo numerosi concerti sia come solista all’organo che in formazioni strumentali di vario tipo e con orchestre da camera.
Ha collaborato alla riscoperta di alcuni compositori napoletani come A. Speranza e V. De Meglio eseguendone a Napoli, in prima assoluta alcune loro composizioni.
Ha partecipato alle varie edizione della “GIOIA”, “Giornata Organistica Italiana” indetta dall’Associazione Italiana Organisti di Chiesa.
Dal 2010 membro dell’Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci di Napoli è tra gli esecutori della rassegna “Sette secoli di musica sacra per organo a Napoli” creata dal M° Mauro Castaldo.
Componente della commissione liturgica per la diocesi di Nola, svolge la sua attività musicale come organista titolare presso il Duomo di Nola e presso l’antico Santuario di S. Maria a Parete di Liveri.
E’ titolare della cattedra di Educazione Musicale presso la Scuola Secondaria di I grado “Ammendola – De Amicis” di S. Giuseppe Vesuviano.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.