Lunedì 16 aprile il duo violinistico Parizzi-Guida ospite del Festival Barocco Napoletano

Lunedì 16 aprile 2018, alle ore 18.00, nella Sala del Toro Farnese del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, prosegue la II Edizione del Festival Barocco Napoletano, rassegna organizzata dal presidente dell’Associazione Festival Barocco Napoletano dott. Massimiliano Cerrito e affidata alla direzione artistica del maestro Giovanni Borrelli.

Protagonista del settimo appuntamento, intitolato “Duetti e Bisticci a due violini senza basso”, il duo formato dai violinisti Enrico Parizzi e Giuseppe Guida.

In programma musiche di Telemann, Leclair, Cauciello, J. C. Bach, Barbella

Ingresso libero

Ufficio stampa, marketing e P.R. del Mann:
Antonella Carlo (antonella.carlo@beniculturali.it)
Vittorio Melini (vittorio.melini@beniculturali.it)Tel: 081/4422205
Associazione Festival Barocco Napoletano:
Presidente: dott. Massimiliano Cerrito (mcerrito@libero.it) Tel: 335/7190508
Ufficio Stampa Arch. Maria Cecilia Cerra (mccerra@gmail.com)

________________________________________________________

Lunedì 16 aprile, ore 18.00
Museo Archeologico di Napoli – Sala del Toro Farnese

Enrico Parizzi, violino
Giuseppe Guida, violino

Programma

G. P. Telemann: Duetto III, dal Second livre de duo pour deux Violons

J.-M. Leclair: Sonata V, da Sonates à deux violons sans basse… Troisième oeuvre

P. Cauciello: Duet I, da Six Duets for two Violins

J. C. Bach: Duetto II, da Six duos pour deux violons

E. Barbella: IV Duetto, da Six duets for two violins

Enrico Parizzi
Enrico Parizzi, violinista e violista, è stato tra i primi ad occuparsi di prassi esecutiva in Italia nei primi anni ‘80.
Ha collaborato con alcuni tra i maggiori specialisti della musica rinascimentale e barocca, come Renè Jacobs, Gabriel Garrido, Rinaldo Alessandrini, Konrad Junghänel, Dominique Visse, Jordi Savall, Bruce Dickey, Alan Curtis, Alice Piérot, Nigel Rogers, Maria Cristina Kiehr, Rolf Lislevand, Fabio Biondi, Enrico Onofri, Giovanni Antonini, François Fernandez, Diego Fasolis, Enrico Gatti, Riccardo Minasi e tanti altri, con musicisti classici quali Giuliano Carmignola e Mariella Devia, compositori, musicisti folk, jazz, come Bireli Lagrène, di musica improvvisata, come Michel Godard.
È stato per lungo tempo I violino solo nel Parlement de Musique di Strasburgo diretto da Martin Gester, nel Teatro Armonico di Roma (Alessandro De Marchi), e nell’orchestra Ad Fontes di Zurigo; I viola nell’orchestra Il Pomo d’Oro.
Ha al suo attivo oltre 70 CD per varie case discografiche, tra cui Astrée-Auvidis, Harmonia Mundi France, Alpha, Naïve, Accord, Ricercar, K617, Naxos, Opus 111, Symphonia, France Musique; le incisioni a cui ha partecipato hanno vinto numerosissimi premi, tra cui Diapason d’Or de l’année, Choc du Monde de la Musique, 10 de Répértoire, GRAMMY Award Nomination, Choc Classica, Editor’s Choice, Gramophone, Académie Charles Clos, Premio Vivaldi di Venezia, Echo Klassik.
Insegna Violino e viola del periodo barocco e classico presso il Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello” di Venezia ed ha anche insegnato presso il Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli, il conservatorio “Dall’Abaco” di Verona, l’ “ESMAE” di Oporto.
Ha tenuto stage a Strasburgo, Glasgow, Avignone, Verona, Corinaldo (AN), Montescaglioso (MT), Valdagno (VI), Baronissi (SA).
Inoltre, ha collaborato con l’Università di Tours e con l’Università di Rennes 2 per ricerche sulla musica italiana in Francia.

Giuseppe Guida
Giuseppe Guida ha studiato e si è diplomato in violino al Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli, seguendo parallelamente gli studi classici e laureandosi in Filosofia.
Si è perfezionato con Carlo Chiarappa presso la scuola di Musica di Fiesole.
Nel 1997 ha partecipato, come vincitore di borsa di studio, ai corsi tenuti dai componenti del Quartetto “Amadeus” presso la “Royal Academy of Music” di Londra, prendendo parte ai concerti.
Svolge un’intensa attività cameristica, suonando presso importanti istituzioni concertistiche.
Ha collaborato con l’orchestra “A. Scarlatti” della RAI di Napoli e con diverse formazioni orchestrali, anche in qualità di primo violino.
Da diversi anni si dedica alla prassi esecutiva barocca e all’esecuzione su strumenti d’epoca, avendo studiato violino barocco con Enrico Gatti.
Ha collaborato con gruppi specializzati nell’interpretazione filologica della musica antica, tra cui l’ “Accademia Bizantina”, con la quale ha partecipato al Festival di Salisburgo ed a numerose tournée (Israele, Messico e molti paesi europei), “Collegium Pro Musica”, “Musica Sacra Basel”, “La Lyra di Anfione”.
Ha inciso per Denon, Tactus, Frequenz-Europa.
Ha fondato e dirige l’ensemble barocco “Labirinto”, con il quale ha suonato, tra l’ altro, per l’ Associazione “A. Scarlatti” e per il Centro di Musica Antica “Pietà dei Turchini” di Napoli.
E’ docente di violino presso il Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli.
Ha tenuto corsi di violino barocco al Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino e masterclass presso i Conservatori di Malaga e Oviedo.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.