Giovedì 15 marzo la stagione dell’Associazione Alessandro Scarlatti propone il recital di Maria Grazia Schiavo accompagnata al pianoforte da Maurizio Iaccarino

Giovedì 15 marzo 2018, alle ore 20.30, al Teatro Sannazaro per la Associazione Alessandro Scarlatti recital di Maria Grazia Schiavo, considerata tra i soprani italiani di riferimento nel repertorio belcantistico e barocco e grande specialista del repertorio napoletano.
La cantante, accompagnata al pianoforte da Maurizio Iaccarino in un programma di autori francesi intitolato “Harmonie du soir”, ha appena terminato nel ruolo di Violetta una ripresa della fortunata edizione de “La Traviata” al Teatro dell’Opera di Roma per la regia di Sofia Coppola e i costumi di Valentino .

Maria Grazia Schiavo è conosciuta e apprezzata nel mondo del belcanto.
Napoletana, ha debuttato giovanissima nella compagnia teatrale del Maestro Roberto De Simone che le affida il ruolo di protagonista ne La Gatta Cenerentola, in un tour che ha toccato i più importanti teatri italiani ed europei.

Il Maestro De Simone mi sentì cantare in Conservatorio a Napoli, dove ero allievaracconta la Schiavo in una intervistae mi volle subito nella sua Compagnia per allestire la Gatta. All’inizio, per il primo anno, rivestivo il ruolo di “cameriera di Palazzo Reale” e poi, come succede nelle compagnie di giro, mi “promossero” a Gatta Cenerentola, rivestendo così, il ruolo titolo per quasi due anni e portando in giro lo spettacolo in tutta Italia, La Gatta l’ho interpretata per 350 serate. Dopo l’esperienza con De Simone, entrai nella classe di Antonio Florio. Il debutto con la sua orchestra fu nel 2000. Vi ho collaborato per dieci anni. È stato un grande maestro”.

Affermata come uno dei soprani italiani di riferimento nel repertorio barocco, ha poi sviluppato una eccezionale carriera nella lirica: “Ho cantato tanto barocco tenendo sempre d’occhio lo studio del bel canto. Non ho mai abbandonato lo studio di Donizetti, Bellini, Rossini che mi hanno permesso di ampliare la voce e di creare dei punto saldi nella tecnica. Contemporaneamente affrontavo il barocco con un’idea più ampia del suono sempre tenendo presente lo stile.

Ha ricevuto il personale invito dal M° Muti per i Carmina Burana da lui diretti a Chicago “A Vienna vidi un manifesto di Riccardo Mutiricorda l’artistaChiamai subito il mio agente e lo invitai a chiedere un’audizione. Pensava scherzassi. Ma io ho insistito. E l’ho ottenuta. Sotto la sua direzione ho cantato Jommelli per la riapertura del San Carlo dopo i restauri, e tanta Scuola napoletana a Salisburgo. Ho avuto la fortuna di incontrare in seguito Abbado, Maazel e Bruno Campanella.

Costo del biglietto
Intero Platea e palchi I fila: 18 Euro
Intero Palchi II e III fila: 13 Euro
Ridotto (fino a 30 anni): 13 Euro
Last minute (fino a 25 anni, da 1 ora prima del concerto): 5 Euro

Per informazioni:
www.associazionescarlatti.it
info@associazionescarlatti.it
Infoline: 081 406011

________________________________________________________

Giovedì 15 marzo, ore 20.30 – Teatro Sannazaro (Napoli)

Harmonie du soir

Maria Grazia Schiavo, soprano
Maurizio Iaccarino, pianoforte

Programma

Maurice Ravel (1875 – 1937)
Vocalise-étude en forme de habanera
Trois Poèmes de Stephane Mallarmè
(Soupir
Placet futile
Surgi de la croupe et du bond
)

Francis Poulenc (1899 – 1963)
da Fiançailles pour rire – six mélodies sur des poèmes de Louise de Vilmorin
La Dame d’Andrè
Dans l’Herbe
Il vole
Violon
Fleurs

Jules Massenet (1842 – 1912)
da Manon, “Je march sur tous les chemins…Oui, dans le bois et dans la plaine”

Claude Debussy (1862 – 1918)
da Deux Romances, L’âme évaporée
da Cinq Poèmes de Baudelaire, Le Balcon

Manuel de Falla (1876 – 1946): Trois mélodies
Les Colombes
Seguidille
Chinoiserie

Georges Bizet (1838 – 1875): Tarantelle

Maria Grazia Schiavo
Napoletana, diplomata al Conservatorio di San Pietro a Majella, vincitrice di numerosi concorsi internazionali, si laurea in Musica da Camera con il Maestro Florio, con lode e menzione speciale per meriti artistici.
Il suo debutto operistico avviene giovanissima nella compagnia teatrale di Roberto De Simone, portando in scena il ruolo titolo ne’ La Gatta Cenerentola, debuttando nei principali teatri italiani ed esteri.
Specializzata nella prassi vocale barocca, ha collaborato con prestigiosi gruppi di musica antica tra cui Le Concert des Nations, Europa Galante, I Turchini, La Risonanza, Concerto Italiano, El Ayre español, Accademia Bizantina.
Ospite in tutto il mondo delle più prestigiose sale da concerto e dei maggiori festival internazionali, si è da tempo affermata come uno dei soprani italiani di riferimento nel repertorio classico, interpretando i più importanti ruoli in opere di Donizetti, Jommelli, Mozart, sotto la guida di direttori fra cui citiamo Hogwood e Muti, sotto la cui direzione ha inaugurato la sala del teatro San Carlo dopo il restauro avvenuto nel 2009 con un concerto di musiche di Jommelli, ha partecipato all’esecuzione dei Carmina Burana a Chicago e della Betulia Liberata di Mozart al Festival di Salisburgo.
Tra le interpretazioni di spicco dell’ultimo periodo, con un ampliamento del suo repertorio, vanno ricordate quelle in lavori di Rossini, Händel, Vivaldi, Cavalli, Piccinni, De Majo, Cesti, Pergolesi, Orff, Hasse, Caldara.
Tra gli impegni più ricercati citiamo i ruoli mozartiani di Konstanze all’Opéra de Wallonie, di Pamina al Teatro Regio di Torino e al Teatro Comunale di Bologna, quello di Nannetta nel “Falstaff” al Teatro dell’Opera di Amsterdam, Kucia al Teatro dell’Opera di Roma, Amina nell’Elisir d’amore all’Opera de Wallonie di Liege, e Violetta nel La Traviata al Teatro San Carlo di Napoli e recentemente all’Opera di Roma.

Maurizio Iaccarino
Si è brillantemente diplomato presso il Conservatorio “G. Da Venosa” di Potenza sotto la guida del M° Massimiliano Albanese.
Ha studiato Composizione presso il Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli, dove ha anche iniziato ad approfondire lo studio del repertorio operistico e vocale col M° Alfonso Amato e prestato la propria collaborazione nella classe di Musica da Camera del M° Antonio Florio.
Contemporaneamente si è dedicato allo studio del canto, ha cominciato lo studio del clavicembalo con il M° Enrico Baiano e successivamente perfezionato la propria formazione musicale conseguendo al Conservatorio San Pietro a Majella, col massimo dei voti e lode, il diploma accademico di secondo livello in Accompagnamento al pianoforte, seguito dal M° Antonio Maione.
E’ stato premiato in numerosi concorsi dedicati alla musica da camera e, nel 2010 (risultando peraltro tra i più giovani vincitori), al Concorso Internazionale per cantanti e pianisti collaboratori “Rolando Nicolosi” di Roma.
Vanta prestigiose collaborazioni con il Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Regio di Torino, Teatro Verdi di Salerno (del quale è maestro di sala dal 2013), Ravello Festival, Festival de Royaumont, Cappella della Pietà de’ Turchini, Musikaakademie Siegerland Südwestfalen.
E’ stato maestro accompagnatore in concorsi nazionali e internazionali per cantanti e strumentisti.
Attualmente è collaboratore al pianoforte nonché spartitista presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno.
Ha pubblicato per la Franco di Mauro Editore alcuni saggi nonché una serie di riflessioni sull’accompagnamento pianistico intitolati “Diario di bordo di un pianista accompagnatore”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.