Mercoledì 28 febbraio al Riot Studio Marco Cappelli con il suo trio Italian Surf Accademy e VJ Lapsus propongono “Barbarella Reloaded”

Mercoledì 28 febbraio al Riot Studio (via San Biagio dei Librai, 39 – Napoli), alle ore 21.00, Italian Surf Academy presenta Barbarella Reloaded, la visionaria rilettura musicale del film cult di Roger Vadim che tra erotismo e fantascienza consacrava Jane Fonda disinibita sexy eroina, inguainata in corpetti e tute aderentissime disegnati da Paco Rabanne.
Sul palco Marco Cappelli, il suo trio Italian Surf Accademy, con Luca Lo Bianco al basso e Francesco Cusa alla batteria, e VJ Lapsus.
Più che un concerto un vero e proprio remake audio visivo che attraverso un filtro improvvisativo renderà il tutto imprevedibile, e rivisiterà in perfetto stile “downtown New York” questo straordinario repertorio musicale vintage recuperandone l’anima surf.
Barbarella Reloaded è anche un cd pubblicato nel 2017 dalla prestigiosa etichetta Mode Records nella sezione Avant Mode, che rielabora la colonna sonora del film firmata da Bob Crewe, Charles Fox e Michel Magne.
La collaborazione con l’artista visivo Andrea Pennisi, al secolo VJ Lapsus, ne ha migliorato la versione live con proiezioni creative integrate nel processo musicale.

<<Riorganizzando e destrutturando la musica di Barbarellaspiega Marco Cappellicontinuiamo a trovare la sua corrosiva freschezza e imprevedibilità, finendo per innescare ricordi e superare confini allo stesso tempo>>

Il concerto a Napoli è la terza tappa del tour di presentazione del disco – Barbarella Reloaded Winter Tour 2018, dopo Palermo e Catania, per poi proseguire alla volta di Roma.

Ingresso riservato ai soci
Contributo concerto: 10 euro

Ufficio stampa:
Giusi Zippo
mob.3396276954
mail: giusizippo939@gmail.com

________________________________________________________

Mercoledì 28 febbraio – Riot Studio (via San Biagio dei Librai, 39 – Napoli)
Italian Surf Academy – Barbarella Reloaded

Italian Surf Academy
Marco Cappelli, chitarra
Luca Lo Bianco, basso
Francesco Cusa, batteria
Andrea “Lapsus” Pennisi, video art

Italian Surf Academy
Italian Surf Academy Trio formato dal chitarrista Marco Cappelli dopo articolate conversazioni con l’amico/mentore Marc Ribot sul tema delle radici del suono della chitarra elettrica.
Sebbene il repertorio della band attinga a diversi temi “classici” ri-arrangiati e decostruiti, la sua musica rimane fresca ed imprevedibile.
Attraverso la sua ironia Italian Surf Academy riattiva le memorie dell’immaginario collettivo legato a certo cinema vintage di culto, e le lascia coesistere con la propria personale dichiarazione d’intento:
<<A quell’epoca (tra gli anni ’60 e ’70) l’America era più di un luogo geografico. Era un mondo immaginario al quale tutti sognavano di appartenere. Aridi canyons e larghe praterie, un cowboy che cavalca al tramonto accompagnato da un caldo suono di chitarra elettrica con molto riverbero… chi non ha giocato da bambino ai cowboys fingendo di essere in questo ambiente? Tale immaginario fu creato dall’industria hollywodiana e riprodotto in molti esperimenti analoghi “made in Italy”, fino a creare quel marchio di fabbrica conosciuto come “Spaghetti Western”. Per questo abbiamo dato vita ad Italian Surf Academy, alla ricerca sound ed immagini che rappresentino un ponte onirico tra passato, presente e futuro.>>
Intensamente attiva dal 2010 in Europa (Italia, Francia e Scandinavia), USA (New York e California) e Asia (Cina e Giappone), Italia Surf Academy ha fatto la propria gavetta suonando in club di rock e di jazz, per approdare sul palcoscenico di teatri e festival.
La band presenta attualmente la formazione originale con il bassista palermitano Luca Lo Bianco, e il batterista catanese Francesco Cusa.
Ormai membro stabile del gruppo è il visual artist Andrea Pennisi alias VJ Lapsus.
Italia Surf Academy ha pubblicato due cd per la prestigiosa etichetta newyorkese Mode Records nella sua sezione “Avant Mode”: The American Dream (2012) e Barbarella Reloaded (2017).
Il repertorio del Winter Tour 2018 sarà basato per una buona parte sulla presentazione dell’ultimo disco, che rielabora la colonna sonora di Barbarella di Roger Vadim con Jane Fonda (1968).

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.