Sabato 3 febbraio la II edizione della rassegna “Il Nuovo suona giovane” propone lo swing della “Uanema Orchestra”

Dopo l’ottimo riscontro di pubblico per la performance de “La Terza Classe”, prosegue sabato 3 febbraio 2018, alle ore 21.00 (opening music aperitif: ore 20.00), presso il Teatro Nuovo (via Montecalvario n. 16 – Napoli),  “Il Nuovo Suona Giovane”, rassegna musicale voluta da Teatro Pubblico Campano, diretto da Alfredo Balsamo, in collaborazione con Progetto Sonora.
Sarà la “Uanema Orchestra” la protagonista di questo secondo appuntamento con la musica live a teatro.
La band, una vera e propria rivisitazione in piccolo e in versione ‘newpolitana’ di una big orchestra jazz americana stile anni ’20/’30, nasce nel 2012 dall’incontro di vari musicisti accomunati dalla passione per il dixieland e lo swing.
Sin dalle prime note, infatti, il pubblico si ritroverà nella Chicago anni ’20 o in una ballroom, tra gli anni ’30 e ’40, ad Harlem (New York) o a New Orleans.
C’è solo da lasciarsi trascinare dalle cadenze dello swing, tra vecchie ballads, languidi blues e balli scatenati.
Uno spettacolo per tutti, durante il quale nessuno riuscirà a rimanere immobile.
La formazione partenopea ripropone brani di Duke Ellington, Cole Porter, Nat King Cole, Armstrong, Benny Goodman e Sara Vaughan, oltre a incursioni nel periodo d’oro dello swing italiano e arrangiamenti originali.
E ciò tra imponenti sessioni di fiati, accattivanti cadenze delle percussioni, la linea ritmico-melodica di chitarra e contrabbasso, il tutto con un’inimitabile timbrica al femminile.
Si suona dando libertà al ritmo, all’estro e all’improvvisazione, strizzando l’occhio a classici rivisitati in maniera autentica e inedita.
“I nostri primi incontri si tennero all’ex asilo Filangieri, nei primi giorni di occupazione, sotto forma di jam sessions, a cui presero parte anche i ballerini di swingin’ napoli, che ci raggiungevano dopo le lezioni. Un passo alla volta abbiamo sviluppato un repertorio che spazia attraversando la tradizione e i registri espressivi del genere: dal blues al ragtime, dallo swing più sfrenato alle canzoni più celebri”, queste le parole dei componenti della ‘dixieland orchestra’.
Al nucleo originale, poi, si sono aggiunti altri musicisti sino all’odierna formazione che comprende Ciro Riccardi alla tromba, solido strumentista degli “Slivovitz” e che da poco ha pubblicato un disco solista, Dario De Luca alla chitarra, fondatore degli “Araputo Zen”, Massimiliano Sacchi, clarinettista, compositore e membro di gruppi come la “Mescla”, “Ringe Ringe Raja” e “Nino Bruno e le otto tracce”, Fabiana Martone, una delle voci più interessanti dell’attuale scenario napoletano, Mario Tammaro al trombone e Rino Saggio al sax, due performers di grande esperienza, Bruno Belardi al contrabbasso e Salvatore Rainone alla batteria, che sono il vero motore swing della formazione.
Musicisti di estrazioni eterogenee, che talvolta poco hanno a che fare con il jazz tradizionale, pur studiando da sempre questo genere di musica.
Crediamo – prosegue uno degli artisti – che le differenti influenze portino una grande ricchezza in quello che facciamo, e contribuiscano a ravvivare improvvisazione e arrangiamenti.
Lo swing e il ballo a esso collegato, il “Lindy Hop”, infatti, non sono mai passati di moda.
Anzi, da qualche anno a questa parte, negli USA e in Europa, soprattutto al nord, c’è un revival che porta molte persone ad avvicinarsi a questo mondo vintage, anche come modo di vestire e come trend più in generale.
Lo swing e il jazz sono una grande musica, ed è molto difficile incasellarli in una definizione unica. Ognuno ci può trovare quello che vuole. Perciò abbiamo fondato quest’orchestra”, concludono i membri del gruppo.

A completare la serata di sabato 3 febbraio al Nuovo, infatti, sulle musiche della “Uanema Orchestra” si esibiranno on stage Giulia Caporrino, Giuliano Ferraro, Enrico Rossomando e Irene Vecchia ballerini del gruppo “Swingin’ Napoli”, che proporranno coreografie e improvvisazioni in stile swing made in USA.
Ci saranno anche un piccolo inserto di tip tap ad opera di Christian Flavor Turay e lintervento di un quartetto vocale: Paola Buonomo, Fabiana Manfredi, Nello Nocera e Mauro Trombaccia.
Lo spettacolo è diretto e presentato dagli attori Roberta Frascati e Antonio Torino.

Prossima data de “Il Nuovo Suona Giovane” venerdì 2 marzo con Flo in 4et.

Ingresso: Euro 12.00.

Si consiglia la prenotazione alla seguente mail: botteghino@teatronuovonapoli.it

Info:
Teatro Nuovo, via Montecalvario n. 16, Napoli.
Phone: 081/4976267
sito web: www.teatronuovonapoli.it

Ufficio Stampa:
Victoriano Papa
cell.: 333/2824262
e-mail: victoriano.papa@gmail.com

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.