Parte lunedì 29 gennaio al Museo Archeologico Nazionale la seconda edizione del Festiva Barocco Napoletano

L’Associazione Festival Barocco Napoletano, presieduta dal dott. Massimiliano Cerrito, propone la seconda edizione del Festival Barocco Napoletano (FBN), affidata alla direzione artistica del maestro Giovanni Borrelli, che si svolgerà dal 29 gennaio al 21 maggio 2018 nella Sala del Toro Farnese del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, per complessivi 10 appuntamenti.

Protagonisti del concerto inaugurale, che si terrà lunedì 29 gennaio, alle ore 18.00, intitolato “Gli Affetti e l’Estro strumentale nella Napoli barocca”, saranno il soprano Angela Luglio e l’Ensemble barocco Accademia Reale, formato da Giovanni Borrelli (violino barocco di concerto), Isabella Parmiciano (violino barocco), Carmine Matino (viola barocca), Francesco Scalzo (violoncello barocco), Valerio Celentano (tiorba), Tina Soldi (spinetta).

Programma

Michelangelo Jerace (1700 c.a. – 1780 c.a.): Sinfonia in re maggiore per due violini e basso

Nicola Antonio Porpora (1686 – 1766): “Parto, ti lascio, o cara”, aria di Arminio da “Germanico in Germania” (1732)

Giovanni Battista Pergolesi (1710 – 1736):
Sinfonia da “Lo frate ‘nnamorato” (1732)
“Ogni pena cchiu spietata”, Aria di Ascanio da “Lo frate ‘nnamorato” (1732)

Michelangelo Jerace (1700 c.a. – 1780 c.a.): Sinfonia in mi minore per due violini e basso

Leonardo Vinci (1690 – 1730): “Vo solcando un mar crudele”, aria da “Artaserse” (1730)

Info
info.fbn@libero.it
_________________________________________________________

Tutto nasce in Campania dove l’ ‘industria’ più importante dal ‘500 in poi è quella culturale: quattro Conservatori e più di trecento Maestri svilupperanno la più importante Scuola Musicale Occidentale.
Al momento di massimo splendore costituito dal periodo Barocco a seguire, Mozart, Haydn, Beethoven prenderanno lezioni ed attingeranno ispirazione dai nostri Maestri: Paisiello, Cimarosa, Scarlatti, Durante, Luchesi, Anfossi per citarne solo alcuni, influenzando e dominando il gusto delle corti europee e dei musicisti del futuro.
L’Associazione Festival Barocco Napoletano nel divulgare e diffondere i valori del complesso mondo Barocco ed il gusto musicale sviluppatosi durante il Regno di Carlo, allora centro della cultura nel mondo, pone la musica come punto di riferimento per le generazioni attuali e future, motore di crescita culturale di respiro europeo.
Napoli e la Campania attraverso la musica hanno una occasione unica per far emergere i propri meriti e i propri valori fondanti: la vera rinascita umana, sociale e culturale oggi può originarsi anche dalla riscoperta e dalla corretta riproposizione dei capolavori della Scuola Musicale Napoletana, così come accadde per le grandi scoperte archeologiche che portarono alla luce la classicità e i canoni di bellezza eterni della nostra antichità che nel ‘700 riposizionarono Napoli e la Campania al centro del mondo.

(Massimiliano Cerrito, Presidente Associazione Festival Barocco Napoletano)

Festival Barocco Napoletano – programma generale

29 gennaio 2018
Gli Affetti e musica strumentale nella Napoli Barocca
(musiche di A. Scarlatti, N. Porpora, G B. Pergolesi, M. Jerace)
Ensemble Barocco Accademia Reale
Giovanni Borrelli (violino di concerto)/ Angela Luglio (soprano)

12 febbraio 2018
Symphonie, Canzoni, Pass’emezzi, Baletti, Gagliarde & Retornelli, musiche e danze del XVII secolo
(“Il primo libro di Canzone, Sinfonie, Fantasie” di Andrea Falconiero, maestro della Reale Cappella di Napoli, 1650)
Ensemble barocco Accademia Reale; Gruppo di Danze storiche Danzar Gratioso

19 febbraio 2018
Il virtuosismo tastieristico dopo la Riforma
(musiche di G. Salvatore, A. Scarlatti, J. S. Bach)
Enza Caiazzo (clavicembalo)

5 marzo 2018
Del Suonar a due col basso, Concerti Sinfonie e Sonate Napolitane
(musiche di N. Fiorenza, A. Ragazzi, F. Mancini, D. N. Sarri)
Ensemble la Stravaganza

19 marzo 2018
Le partite e sonate a violoncello solo
(musiche di F. Supriani, D. Gabrielli, J. S. Bach)
Rebeca Ferri (violoncello barocco)

2 aprile 2018
Musica devozionale e passione nella Napoli del XVII secolo
(Stabat Mater di A. Scarlatti)
Ensemble Barocco Accademia Reale

16 aprile 2018
La Suave melodia
(Canzoni Villanesche alla Napolitana, Raccolta di Johannes de Colonia, 1537)
Valerio Celentano (tiorba e chitarra barocca )/ Anna Katarzyna Ir (contralto)

23 aprile 2018
La Serenata a voce e strumenti a Napoli
(musiche di L. Vinci, A. Scarlatti, N. Porpora)
Ensemble barocco Accademia Reale
Sabrina Santoro (soprano)/ Silvana Nardiello (contralto)

14 maggio 2018
La musica per strumenti ad arco e a fiato nel Settecento a Napoli
(Il manoscritto napoletano delle 12 sonate a flauto con basso continuo di Francesco Mancini, 1724)
Ensemble Gli Otiosi
Alessandra Castellano (traversiere)

21 maggio 2018
Li Zite ‘ngalera: commedia per musica di Leonardo Vinci (1722)
Ensemble Barocco Accademia Reale

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.