Lunedì 25 dicembre a Sorrento concerto natalizio della S.C.S. International Chamber Orchestra, diretta da Giuseppe Carannante con la partecipazione del soprano Gabrielle Mouhlen e del flautista Fabio Di Lella

Lunedì 25 dicembre, alle ore 17.00, nella chiesa della SS. Annunziata a Sorrento, in collaborazione con la S.C.S. Società dei Concerti Sorrento, “Musiche per il Natale”, concerto natalizio della S.C.S. Sorrento Sinfonietta International Chamber Orchestra, diretta dal maestro Giuseppe Carannante, con la partecipazione del soprano Gabrielle Mouhlen e del flautista Fabio Di Lella.
Direzione artistica: Maestro Paolo Scibilia

Programma

J. S. Bach: Aria sulla IV corda, dalla Suite n.3 in re minore

A. Corelli: Concerto Grosso, op. 6 n.8 “Fatto per la Notte di Natale”

N. Jommelli: Concerto in re maggiore per flauto e orchestra

J. S. Bach: Cantata BWV 110 (dall’Oratorio di Natale)
Tre Corali “della Natività”

J. Pachelbel: Canone in re maggiore

V. Bellini: Casta Diva (da “Norma”)

P. Mascagni: Intermezzo (da “Cavalleria Rusticana”)

G. Caccini: Ave Maria

Suite di Arie Natalizie di vari autori

(L’ordine di esecuzione dei brani potrebbe subire variazioni)

S.C.S. International Chamber Orchestra
Per la tournée di Natale/Capodanno 2017/2018 è composta da musicisti scelti dell’Orchestra da Camera di Stato Ucraina di Khmelnytsky.
L’Orchestra, interamente femminile, composta da 13 archi (violini, viole, violoncello e contrabbasso) dispone di un vastissimo repertorio musicale senza esclusione di generi: tutte le maggiori opere dei più grandi compositori del ‘700, ‘800 e ‘900; magnifici arrangiamenti di canzoni, musiche da films, brani natalizi, fantasie popolari, tanghi argentini, indicate per concerti pubblici o, su richiesta, anche didattici per gli alnni delle Scuole di ogni ordine e grado, in forma di ascolto guidato. Esecuzioni che si distinguono per la profonda interpretazione e per l’elevato livello virtuosistico di ciascun elemento dell’Orchestra.
La Società dei Concerti di Sorrento, si propone di contribuire concretamente nel divulgare e portare alto l’incommensurabile valore dell’Arte e della Cultura, soprattutto tra le giovani generazioni, quale strumento educativo di comunicazione e pace tra popoli attraverso l’insostituibile linguaggio universale della Musica Classica.

Gabrielle Mouhlen
Nata in Olanda, ha cominciato gli studi musicali con il flauto traverso; ha poi proseguito con lo studio del canto lirico presso il Conservatorio Reale di Den Haag e la New Opera Academy, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode.
Ha seguito masterclasses con Montserrat Caballé e Cristina Deutekom. Successivamente si è trasferita in Italia per perfezionarsi nel repertorio italiano; attualmente vive a Imperia.
Il suo debutto assoluto è avvenuto con La Traviata nel ruolo di Violetta, presso il Teatro dell’Opera di Timisoara.
Negli anni seguenti ha interpretato numerosi ruoli del repertorio lirico, in Italia e all’estero, come Leonora nel Trovatore, Nedda in Pagliacci , Elvira in Ernani, Lady Macbeth in Macbeth, Abigaille in Nabucco, Amelia in Un Ballo in Maschera, Odabella in Attila, Santuzza nella Cavalleria Rusticana, Maddalena in Andrea Chénier, Sieglinde in La Valchiria, Tosca, Giovanna d’Arco, Manon Lescaut, Aida e Norma.
Nel febbraio 2013 il soprano è stato invitato negli USA presso la Central Florida Opera per il suo debutto nel ruolo di Turandot che le è valso il premio “Inspiring Artist Reward”.
Ultimamente ha cantato il ruolo di Turandot al Macedonia Opera di Skopje, sotto la direzione musicale del M° Gianluca Martinenghi e la regia di Giancarlo del Monaco, il ruolo di Tosca al Teatro Marrucino di Chieti sotto la guida di David Crescenzi, con la regia di Giancarlo del Monaco e Aida al Theatre du Passage di Neuchatel, Svizzera.
Il soprano eccelle anche nel repertorio concertistico.
Ha eseguito capolavori quali: Les Nuits d’été di Berlioz, Miroire de Peine di Hendryk Andriessen, Vier Letzte Lieder di Strauss, Bachianas Brasileiras di Villa-Lobos, Stabat Mater e Petite Messe Solennelle di Rossini, Die Wesendoncklieder di Wagner, Mirror of Perfection di Blackford e la Messa da Requiem di Verdi.
La sua attività intensa nell’ambiente concertistico/sinfonico l’ha portata a esibirsi in Olanda, Italia, Inghilterra, Germania, Francia, Svezia, Spagna, Portogallo, Romania, Florida e Sud-America, in sale come il Concertgebouw di Amsterdam, Teatro dal Verme di Milano, Auditorium De Doelen di Rotterdam, Auditorium Tivoli, Vredenburg di Utrecht, Concertgebouw De Vereeniging di Nijmeghen (NL), il Festival Luglio Musicale Trapanese, il Festival delle Nazioni di Città di Castello, il Teatrul National de Opera si Balet Oleg Danovsky e il Teatro del Giglio di Lucca. Prossimamente canterà la Tosca al Teatro di Rovigo, Nabucco al Teatro di Dortmund (Germania) e da settembre 2018 sarà il soprano drammatico all’Alto Teatro di Essen (Germania), dove canterà Desdemona in Otello, Tosca, Brünnhilde in Der Ring des Nibelungen e Aida.

Fabio Di Lella
Diplomato in flauto presso il Conservatorio Statale di Salerno e specializzato in strumenti a fiato al Conservatorio Statale O. Respighi di Latina.
Ha proseguito gli studi di perfezionamento con grandi flautisti come C. Klemm (Associazione Igor Stravinskij di Avellino); R. Fabbriciani (Associazione Fedele Fenaroli di Lanciano); T. Wye (Comune di Bobbio); J. C. Masì (Associazione I Virtuosi di Roma).
Inoltre ha studiato con Giuseppe Nova alla Scuola Superiore di Musica di Aosta (Diploma di merito e borsa di studio) e con Maxence Larrieu alla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo e R. Guiot.
Prezioso per il suo sviluppo artistico è stato l’incontro con Raymond Meylan a Basilea, con il quale collabora attivamente da oltre quindici anni.
Si è esibito in qualità di solista con diverse orchestre: Brighouse and Rastrick Brass Band; la Giovane Orchestra Sinfonica Italiana; l’Orchestra di Stato Rumena; l’Orchestra da Camera di Arad; l’Orchestra Sinfonica di Trapani; i Virtuosi di Venezia; l’Orchestra da Camera di Caserta, l’Orchestra “Fonopoli” di Roma, Orchestra del Conservatorio “Gesualdo da Venosa” di Potenza e l’Orchestra da Camera di Zurigo (Svizzera).
Ha realizzato diverse registrazioni per la Rai1, Rai Edu2, Rai Vaticana e Streem-classica.
Per la casa editrice “Pagano” di Napoli ha inciso, in prima assoluta, “Dada”, per flauto e computer, di Luigi Esposito, opera che rientra nella prima pubblicazione assoluta dell’ “Enciclopedia Italiana dei Compositori Contemporanei”.
Inoltre ha ideato e organizzato in qualità di direttore artistico il Concorso Internazionale Domenico Cimarosa e “Aversa Flute Festival”.
Ha tenuto sia in Italia che all’estero concerti in luoghi prestigiosi, come il Festival Internazionale Musiktage di Koblenz, Gohliser Schlößchen di Lipsia in Germania; Kunstmuseum di Basilea Svizzera; Festival di Saludecio, Festival Internazionale di Venezia; Museo Campano di Capua, Italia.
Proficuo è il sodalizio con Maria Teresa Roncone, con la quale affronta un’intensa ricerca sull’interpretazione dei repertori per flauto con clavicembalo, con piano, con organo, in particolare sul repertorio Cimarosiano.
Inoltre persegue attività di recensore per la rivista FA LA UT (memorie di Marcel Moyse – traduzione).
Ricerche: Concerto in sol maggiore per due flauti e orchestra di Domenico Cimarosa, Concerto in sol maggiore per due flauti e orchestra di D. Fiorillo, repertorio musicale di Gaetano Andreozzi (studio sulla grafia d’autore – collazione).
Suona con un flauto d’oro 14K Muramatsu.
E’ docente di flauto presso l’Istituto Musicale Statale “W. A. Mozart” di Roma.

Giuseppe Carannante
Napoletano, Direttore d’Orchestra, Compositore e Clarinettista.
Diplomato in Clarinetto, Musica Corale e Direzione di Coro, in Strumentazione per Banda, in Direzione d’Orchestra, ha conseguito il compimento medio di composizione e la Laurea di II Livello in Musica Solistica.
Perfezionatosi in Direzione d’Orchestra con il M° P. Bellugi ed in Clarinetto con G. Garbarino presso l’Accademia Chigiana di Siena.
Dirige numerose orchestre sinfoniche e da camera sia di fiati che d’archi in Italia e all’estero tra le quali: la Filarmonica di Stato di Bacau, Arad, Botosani, L’Orchestra del Teatro Lirico “Elena Teodorini” di Craiova, Opera Brasov, Opera Magiara di Cluj, l’Orchestra dell’Opera di Kharkov (Ucraina), l’Orchestra di Ivano Frankivsk e di Chernivtsy (Ucraina), l’Orchestra Nazionale della Radio Televisione Moldava, l’Orchestra Praeludium Ensemble, Latina lirica, la Camerata Romanica, l’Orchestra da camera di Zurigo, di Kiev, l’Orchestra da camera Key Largo.
E’ invitato regolarmente in Italia e all’estero per la direzione di opere liriche italiane, e concerti sinfonici.
Le sue interpretazioni di opere italiane romantiche e veriste rivelano tutta la sua sensibilità, profondità ed il viscerale temperamento musicale.
La Traviata, Rigoletto, Il Trovatore, Cavalleria Rusticana, I Pagliacci, Il Barbiere di Siviglia, Tosca, Madama Butterfly, La Bohème, sono le opere principali del suo repertorio operistico.
Ha eseguito la sua Elegia per Orchestra d’Archi (Edita da BERBEN) in importanti festival italiani e presso le filarmoniche di Arad, Bacau, Botosani, Cluj, Ivano Frankivsk e di Chernivtsy .
Nel marzo 2009 ha eseguito in prima assoluta il suo “Mirage” fantasia concertante per Violoncello e orchestra d’archi e nel 2011 il suo Concerto per Violino e Orchestra d’Archi “Natalia’s Concerto”.
Nell’Aprile 2013 ha eseguito con lusinghiero successo la Pavane pour Emerik, mentre la sua Zena’s Song è richiesta ed eseguita a livello internazionale.
Compone musica di vario genere e per vari organici: da camera, per orchestra, per banda.
Le sue composizioni sono pubblicate da “Bèrben”edizioni musicali, da Edizioni Santabarbara,“Edizioni Esarmonia”, Vigormusic, Stampress Edizioni.
Inoltre, ha diretto prestigiosi complessi bandistici italiani.
Numerose sono le sue marce di successo per banda: Gioia del Colle, Lauro, Luzzano in Festa, Vincenzo, Angela, Enzo, Mario, Caro amico, Ciao Vitaliano, Davide etc.
Ha tenuto corsi in qualità di Docente di Musica da Camera al Procida Festival, Ischia Chamber Music Festival e Accademia di Ivano Frankivsk (Ucraina).
Nell’Anno Accademico 2007/08 ha insegnato Strumentazione per Banda presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.
Attualmente è insegnante di Musica d’insieme e Clarinetto presso il Liceo musicale Margherita di Savoia di Napoli.
In qualità di clarinettista ha collaborato da giovanissimo con l’Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli, con l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole.
E’ presidente dell’Associazione Musicale Symphonia Mundi, con la quale, nell’ambito degli scambi culturali, realizza tournée concertistiche con orchestre sul territorio italiano.

S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento
E’ una associazione musicale-culturale, istituita giuridicamente nel 2000 allo scopo di promuovere la musica professionale nel territorio della Penisola Sorrentina, contribuendo alla qualificazione dell’immagine internazionale di quest’ ultima nel Mondo.
Scopo principale dell’Associazione è quello di valorizzare le risorse artistiche, culturali ed ambientali del territorio, attraverso la musica classica.
La S.C.S. si dedica attivamente alla promozione di prestigiose orchestre, ensemble da camera, solisti, direttori italiani e stranieri.
Tra le attività prestigiose già promosse dell’Associazione basta annoverare le rassegne internazonali di successo: “Sorrento Classica Festival” (al Chiostro di S. Francesco) – 7 edizioni 2008 – 2014,“Non Solo Classica”, “Concerti al Museo Correale”; “Sorrento–Dubrovnik Festival – Serate Mozartiane” (Sorrento); “I Concerti Didattici”, i concerti di Natale “M’illumino d’Inverno”; Concerti a Villa Fondi (Piano di Sorrento), “Concerti al Cocumella” (S. Agnello), “Concerti Sinfonici al Duomo” e “Classica al Chiostro” di Amalfi; “Positano Classica” (Positano), le tournée-scambio culturale con le Orchestre Nazionali dell’Est Europeo, i Concerti “SBS Radio & Television Symphony Orchestra of Sydney” e della “Melbourne Grammar School Symphony Orchestra” – (Australia) United Riga S.M. Symphony Orchestra (Lettonia); collaborazioni artistiche, quali col Festival dell’Operetta e Opera Buffa al Castello Reale di Racconigi (Torino), Dubrovnik Festival, Epidaurus Festival (Croazia), manifestazioni, queste, che hanno riscosso sempre notevole successo e consenso di pubblico.
Presidente della “S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento” è il M° Paolo Scibilia.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.