Leonardo Però vince la quarta edizione del “Maggio del Pianoforte”

L’associazione Maggio della Musica rende nota la classifica relativa alle finali della quarta edizione del contest “Maggio del Pianoforte”, con la direzione artistica di Michele Campanella, che si sono svolte a Napoli dall’8 ottobre al 26 novembre 2017.
In base ai punteggi espressi dal pubblico che ha assistito ai concerti, ottiene il primo posto Leonardo Però; seguono, in ordine, Pietro Bonfilio, Ludovica De Bernardo, Yasuyo Segawa, Giulio Potenza e Beniamino Iozzelli.
Il vincitore sarà invitato a esibirsi nell’ambito della stagione concertistica 2018 del Maggio della Musica.
Però ha tenuto il suo primo recital pianistico all’età di nove anni, e si è perfezionato con musicisti di chiara fama quali: Andrej Jasinsky, Vincenzo Balzani, Marcella Crudeli, Natalia Trull, Roberto Cappello, Boris Pretrushansky, Stefano Fiuzzi, Leonid Margarius, Riccardo Risaliti, Michele Marvulli.
È risultato vincitore di 31 Concorsi pianistici, ed è stato invitato a tenere concerti in numerose e prestigiose sale, tra cui la Sala Ateneu a Bacau, l’Auditorium “School of Art n. 5” di Bucarest, l’Oratorio San Carlo di Bologna, il Teatro Ebe Stignani e la “Sala Mariele Ventre” di Palazzo Monsignani ad Imola, la Sala Bianca del Teatro Sociale di Como.
Nel marzo 2017 ha vinto la Borsa di Studio organizzata dalla Yamaha Music Foundation of Europe.
Lo strettissimo range registrato tra i diversi punteggi, quasi tutti molto elevati, fotografano l’ottimo valore dei concertisti in gara.

Ufficio stampa
Sarah Manocchio
sarahmanocchio1@gmail.com

Questa voce è stata pubblicata in Dal mondo della musica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.