Venerdì 1 dicembre concerto organizzato dall’Associazione Trabaci, in collaborazione con l’Associazione Volontari Assistenza Sieropositivi (AVAS) Onlus, in occasione della “Giornata mondiale per la lotta contro l’AIDS”

Vespri d'organo - Giornata Mondiale lotta AIDSVenerdì 1 dicembre, alle ore 19.00, nella Chiesa di S. Maria della Rotonda (v. Undici Fiori del Melarancio – Napoli), in occasione della “Giornata mondiale per la lotta contro l’AIDS”, l’Associazione Trabaci, in collaborazione con l’Associazione Volontari Assistenza Sieropositivi (AVAS) Onlus, propone un concerto che avrà come protagonisti il mezzosoprano Rosa Montano, il contralto Daniela del Monaco, il trombettista Vincenzo Leurini e gli organisti Roberta Schmid e Mauro Castaldo.
La serata si aprirà con Roberta Schmid che proporrà tre pezzi per organo solo, la Toccata (dalla Suite for Eric) e la Fantasia on Mission Impossible, entrambe del londinese Paul Ayres (1970), e la celeberrima Toccata e fuga in re minore BWV 565 di Johann Sebastian Bach (1685-1750), intervallati da due composizioni bachiane per voce e organo, eseguite in duo con il contralto Daniela del Monaco, l’Agnus Dei (dalla Messa in si minore BWV 232) ed il corale Komm in mein Herzenshaus, dalla Cantata Ein feste Burg ist unser Gott (“Una fortezza sicura è il nostro Dio”) BWV 80.
Questa prima parte si completerà con letture di liriche di Baudelaire, Leopardi, Malloch e Tagore
L’inizio della seconda parte verrà affidato all’organista Mauro Castaldo, che si confronterà prima con la Toccata, dalla Suite Gothique op. 25 di Léon Boëllmann (1862-1897), quindi accompagnerà il mezzosoprano Rosa Montano nell’ “Ave Maria sur une vocalise dorienne” di Jehan Alain (1911-1940) e poi interpreterà, con il trombettista Vincenzo Leurini, l’ Adagio dal Concerto in re minore di Alessandro Marcello (1673 – 1747).
Il corposo ed interessante programma si completerà con due brani per voce e organo, “O Salutaris” di Charles Gounod (1818 – 1893) e l’ “Ave Maria” di Francesco Paolo Tosti (1846 – 1916), fra i quali troverà posto il Voluntary X di John Stanley (1713 – 1786) per organo.

Ingresso libero con contributo a piacere

Per ulteriori informazioni

AVAS
Piazza Enrico De Nicola, 49
80139 Napoli
Tel. 081 293685

Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci
Via Duca di San Donato, 28 – Napoli
Tel.: 081.5634518
Cell.: 339.5389103
e.mail: associazionetrabaci@alice.it
sito web: www.trabaci.com

_________________________________________________________

Venerdì 1 dicembre, ore 19.00 – Chiesa di S. Maria della Rotonda

Daniela del Monaco, contralto
Rosa Montano, mezzosoprano
Vincenzo Leurini, tromba
Roberta Schmid, organo
Mauro Castaldo, organo

Programma

I parte
Daniela del Monaco, contralto
Roberta Schmid, organo

P. Ayres (1970): Toccata per organo (dalla Suite for Eric)

J. S. Bach (1685-1750):
Agnus Dei per voce e organo (dalla Messa in si minore BWV 232)
Toccata e fuga in re minore BWV 565
Komm in mein Herzenshaus, corale per voce e organo dalla Cantata BWV 80 Ein feste Burg ist unser Gott (“Una fortezza sicura è il nostro Dio”)

P. Ayres: Fantasia on Mission Impossible (organo solo)

Letture da Baudelaire, Leopardi, Malloch, Tagore

II parte
Rosa Montano, mezzosoprano
Vincenzo Leurini, tromba
Mauro Castaldo, organo

L. Boëllmann (1862-1897): Toccata per organo (dalla Suite Gothique op. 25)
(organo solo)

J. Alain (1911-1940): “Ave Maria sur une vocalise dorienne” per voce e organo

A. Marcello (1673-1747): Adagio dal Concerto in re minore per tromba e organo

Ch. Gounod (1818-1893): “O Salutaris” per voce ed organo

J. Stanley (1713-1786): Voluntary X per organo

F.P. Tosti: “Ave Maria” per voce e organo

Daniela Del Monaco
Nata a Napoli, laureata in Filosofia, diplomata in Canto, ha cantato a S. Cecilia a Roma, alla Konzerthaus di Vienna, alla Cité de la Musique di Parigi, alla Fenice di Venezia, al Comunale di Treviso, alla Fondazione Gulbenkian di Lisbona.
Con la Cappella della Pietà dei Turchini è stata ospite di importanti Festival internazionali ed ha inciso 14 cd.
Dal ‘96 collabora con il chitarrista Antonio Grande: il cd Napoli inCanto, prodotto da Opus 111, è stato premiato dalla rivista francese specializzata Diapason e più volte ristampato.
Dal 2005, concertazione e direzione di Michele Campanella, ha cantato la Petite Messe solennelle di G. Rossini (Rio de Janeiro, Buenos Aires, Caracas, Pechino, Shangai, Istanbul) e in opere di Liszt (Perugia, Napoli-San Carlo, Siena-Accademia Chigiana).
Ha inciso per la Virgin-EMI, Nuova Era, Symphonia, Opus 111 e Naive, per la RAI e la RTSI.
Suona in duo con l’organista Roberta Schmid.
Insegna Canto presso il Conservatorio di Musica di Napoli.

Roberta Schmid
Ha conseguito il Diploma di Organo e Composizione organistica, Pianoforte, Didattica della Musica e la Laurea di II Livello in Organo al Conservatorio di Napoli. Si è specializzata con: Ghielmi, Koopman, Radulescu, Roth, Schnorr, Tagliavini, Torrent, Westerbrinck, Zerer.
Ha conseguito il Diploma di Interprete di Musica Italiana e Tedesca per Organo, presso l’Accademia di Pistoia.
Svolge intensa attività concertistica.
Come solista ha suonato per Rassegne internazionali prestigiose in Europa e in Messico, riscuotendo unanimi consensi di pubblico e di critica.
Ha inciso i capolavori del repertorio tedesco bachiano e prebachiano con il patrocinio del Goethe-Institut.
E’ stata direttore artistico del Concorso Organistico Nazionale Città di Napoli -11 Fiori del Melarancio.
Ha insegnato Organo e Composizione organistica al Civico Istituto F. Vittadini di Pavia.
E’ organista titolare presso la Chiesa S. Maria della Rotonda e presso la Basilica di S. Chiara a Napoli.

Rosa Montano

Diplomata in Pianoforte ed in Canto e laureata in Lettere classiche, ha conseguito il diploma di Alto Perfezionamento in Canto Lirico presso l’Accademia Musicale Pescarese con il M° E. Battaglia.
Si è dedicata al repertorio liederistico partecipando ai seminari dell’Accademia H. Wolf di Acquasparta e alla Sommerakademie Salzburg.
Ha seguito seminari e corsi sulla vocalità antica con C. Ansermet.
Vincitrice di due borse di studio per i seminari della Fondazione G. Cini di Venezia, si è dedicata alla riscoperta e alla divulgazione, con l’Ensemble Le Musiche da Camera, di intermezzi inediti del ‘700 napoletano.
Ha partecipato a Rassegne e Festival nazionali ed internazionali.
Per il repertorio liederistico e da camera dell’800-900 ha ottenuto il Diploma d’Onore al Concorso T.I.M. nel 1996.
Ha inciso per Vigesse e Bongiovanni.
Organista e referente per le attività musicali della Basilica Reale e Pontificia di S. Francesco di Paola di Napoli, dirige i cori I Cantori del Plebiscito e il Coro Bellarus. E’ docente presso il Conservatorio di Musica di Benevento.

Vincenzo Leurini
Napoletano, inizia lo studio della tromba all’età di 11 anni presso il Conservatorio di Musica di Napoli sotto la guida del Maestro R. Marini.
Diplomatosi brillantemente, risulta finalista alle selezioni dell’Orchestra Giovanile Europea (E.C.Y.O.).
Vincitore di numerose audizioni e concorsi presso il Teatro di S. Carlo di Napoli con cui ha collaborato per molti anni, svolge attualmente attività di trombettista nelle maggiori orchestre e gruppi da camera napoletani (Nuova Orchestra Scarlatti) anche da solista.
E’ componente del gruppo d’ottoni Neapolis Brass Quintet con il quale svolge intensa attività concertistica.
E’ docente di Tromba presso la S.S. di I grado e il Liceo Musicale.

Mauro Castaldo
Titolare della Cattedra di Organo e Composizione Organistica al Conservatorio di Musica di Benevento, è fondatore e presidente dell’Associazione Organistica Giovanni Maria Trabaci di Napoli.
È autore del libro Il giardino dei silenziosi (Iuppiter Edizioni) dedicato agli organi delle chiese di Napoli.
Ha compiuto gli studi musicali nei Conservatori di Benevento e Napoli, conseguendo i Diplomi in Pianoforte, Organo e Composizione Organistica, Clavicembalo, Composizione e Direzione d’Orchestra.
Nel 1991 ha vinto presso il Conservatorio di Napoli il Premio di Composizione Terenzio Gargiulo con: Interludio per Orchestra, Quartetto per Archi, Suite per Fiati.
Nel 1997 ha inciso un CD, interamente dedicato alle sue composizioni per organo, recensito dal prestigioso The American Organist Magazine di New York.
Ha preso parte in qualità di organista a Rassegne e Festival nazionali ed internazionali in Italia, Germania, Spagna ed Austria.

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.