Giovedì 29 giugno il “Maggio della Musica” chiude con l’Orchestra Sinfonica “Gioachino Rossini” in un “Barbiere di Siviglia smart”

Giovedì 29 giugno, alle ore 20.15, nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli (via Riviera di Chiaia 200 – Napoli), si concluderà la sessione estiva della ventesima edizione del Maggio della Musica con una serata musicalmente briosa e frizzante: l’Orchestra Sinfonica “Gioachino Rossini” di Pesaro eseguirà con la direzione di Giambattista Giocoli, un “Barbiere di Siviglia” in versione smart. L’arrangiamento del celeberrimo titolo operistico è di Vincenzo Gambaro.

Biglietto: 20 euro (ridotto 10 e 15 Euro) – prenotazione obbligatoria

Info: tel 081 5606630 – 3929161691 – 3929160934
maggiodellamusica@libero.it
www.maggiodellamusica.it

Ufficio Stampa
dott. Paolo Popoli
e-mail: paolopopoli@gmail.com

_________________________________________________________

Maggio della Musica, XX stagione concertistica 2017
Giovedì 29 giugno, alle ore 20.15 – Veranda neoclassica di Villa Pignatelli (via Riviera di Chiaia 200 – Napoli)

Orchestra Sinfonica “Gioachino Rossini”
Direttore: Giambattista Giocoli

Programma

Gioachino Rossini (1792 – 1868): Il Barbiere di Siviglia smart (arr. Di Vincenzo Gambaro)

Orchestra Sinfonica G. Rossini
L’OSR è riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (Mibact), dalla Regione Marche, dal Comune di Pesaro ed è l’orchestra del Teatro della Fortuna di Fano.
È ideatrice, organizzatrice ed interprete di “Sinfonica 3.0”, stagione sinfonica di spicco a livello nazionale.
I teatri di “Sinfonica 3.0” sono: Teatro Rossini di Pesaro, Teatro della Fortuna di Fano, Teatro Pergolesi di Jesi e Teatro Angel dal Foco di Pergola.
Organizza anche altre stagioni sinfoniche quali “Vitruvio 3.0” a Fano e “I Concerti Xanitalia” a Pesaro.
L’OSR porge inoltre molta attenzione alla formazione, per questo ha ottenuto l’eccellenza dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur).
Ha realizzato tournée in Giappone, Cina, Corea del Sud, Malta, Turchia, Austria, Francia, Germania e Svezia.
In Italia si è esibita in importanti teatri e ha partecipato a festival e a stagioni musicali di prestigio quali il Ravello Festival, il Festival delle Nazioni, la Sagra Musicale Malatestiana, la Stagione della Fondazione Donizetti, del Teatro Coccia, il Festival Pergolesi Spontini, collaborando con alcuni dei massimi artisti della scena internazionale.
Partecipa regolarmente alle manifestazioni liriche del territorio come: Rossini Opera Festival, Stagione Lirica di Fano, Stagione Lirica di Ancona e Stagione Lirica di Jesi.
Sponsor ufficiale è l’azienda pesarese Xanitalia.
Direttore artistico è il Maestro Daniele Agiman, il presidente è il Maestro Saul Salucci.

Giambattista Giocoli
Clarinettista e direttore d’orchestra nato nel 1976, inizia gli studi con Vincenzo Perrone al Conservatorio di Matera e si diploma al Conservatorio di Bologna con il Maestro Enrico Quarenghi.
Ha una formazione eclettica che gli permette di esibirsi utilizzando tutti i componenti della famiglia dei clarinetti, dal piccolo in Mib al clarinetto basso, al corno di bassetto nel Requiem di Mozart, trasmesso in mondovisione e su RAI TRE italiana nel 2000.
Ha studiato con Gaspare Tirincanti, specializzandosi nel repertorio contemporaneo per clarinetti soli.
Si è inoltre perfezionato a Siena presso l’Accademia Chigiana con Antony Pay e con Alessandro Carbonare all’Accademia dell’Emilia- Romagna AFOS.
Tra i Festival Internazionali più importanti a cui ha partecipato ricordiamo Bologna Festival, Nuove Consonanze di Roma, Angelica Festival, Milano Musica e il Festival Mozartiano di Rovereto.
È direttore artistico dell’Associazione Culturale “Perséphone”, di diverse rassegne musicali nel territorio bolognese e della rassegna di teatro musicale “Atti Sonori”.
Nel 2013 debutta come direttore d’orchestra nella produzione del musical di S. Sondheim A Little Night Music, ricevendo consenso di critica e di pubblico.
Nello stesso anno fonda l’Orchestra del Baraccano.
Nel 2017 porterà in scena al Teatro Duse di Bologna il progetto Popular songs, con la voce di Cristina Zavalloni e Histoire du soldat con la voce di Ivano Marescotti.
_________________________________________________________

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...