Giovedì 8 giugno il Maggio della Musica ospita il debutto napoletano del clarinettista siro-americano Kinan Azmeh per un concerto dedicato alla pace e al dialogo

Giovedì 8 giugno, alle ore 20.15, nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli (via Riviera di Chiaia 200 – Napoli), per la ventesima edizione del Maggio della Musica, il clarinettista siro-americano Kinan Azmeh debutterà a Napoli in quella che finora si annuncia la sua unica data del 2017 in Italia.
Compositore, musicista e solista di fama internazionale, già al fianco di importanti formazioni tra cui la Bavarian Radio Orchestra e la West-Eastern Divan Orchestra di Daniel Barenboim, è fresco vincitore di Grammy con la partecipazione all’album “Sing me home” di Yo-Yo Ma & Silk Road Ensemble.
Con tale appuntamento – un concerto per la pace e per il dialogo interculturale e interreligioso contro ogni guerra -, il Maggio della Musica vuole mantenere alta l’attenzione e sensibilizzare le coscienze collettive sulla tragedia umanitaria del popolo siriano e dei migranti.
Il musicista arabo, accompagnato al pianoforte da Fabrizio Soprano, proporrà un programma dedicato a diverse correnti del Novecento musicale europeo, con “Sonata per clarinetto e pianoforte, FP 184” di Francis Poulenc, “Vier Stücke per clarinetto e pianoforte, op. 5” di Alban Berg, “Rumänische Volkstänze” di Béla Bartók, e “Danze di Korond” di László Draskóczy.

Biglietto: 20 euro (ridotto 10 e 15 Euro) – prenotazione obbligatoria

Info: tel 081 5606630 – 3929161691 – 3929160934 – maggiodellamusica@libero.it
www.maggiodellamusica.it

Ufficio Stampa
dott. Paolo Popoli
e-mail: paolopopoli@gmail.com

_________________________________________________________

Maggio della Musica, XX stagione concertistica 2017
Giovedì 8 giugno, alle ore 20.15 – Veranda neoclassica di Villa Pignatelli (via Riviera di Chiaia 200, Napoli)

Kinan Azmeh, clarinetto
Fabrizio Soprano, pianoforte

Francis Poulenc: Sonata per clarinetto e pianoforte, FP 184

Alban Berg: Vier Stücke per clarinetto e pianoforte, op. 5

Béla Bartók: Rumänische Volkstänze

László Draskóczy: Danze di Korond

Kinan Azmeh
Nato a Damasco, Azmeh ha cominciato a suonare il clarinetto all’età di sei anni dopo aver preso, inizialmente, lezioni di violino.
Studia a Damasco, frequentando il Conservatorio di musica araba per poi conseguire la laurea in musica presso la Juilliard School di New York.
Nel 1997, Azmeh è stato il primo musicista arabo a vincere il primo premio al concorso Nicolay Rubinstein International Youth di Mosca.
Solista, compositore, improvvisatore, è inoltre uno dei cinque membri fondatori nel 2003 dell’ensemble Hewar (“dialogo” in arabo), interamente formato da musicisti provenienti dalla Siria.
Sul suo sito, Azmeh descrive l’Hewar come “un tentativo per superare le barriere fatte di disparità culturali e di pregiudizi, attraverso una musica che attinge ad un’ampia varietà di influenze, sia dal mondo arabo che dall’Occidente”.
Nel 2009 Azmeh ha suonato al Festival di Arabesque presso il Kennedy Center di Washington e, a seguire, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale Siriana, debuttando con un concerto per clarinetto scritto appositamente per lui da Zaid Jabri all’apertura della Damasco Opera House.
Si è quindi esibito con la Bavarian Radio Orchestra, la West-Eastern Divan Orchestra di Daniel Barenboim, la NDR big-band, la Kiev Camerata, la Knights Orchestra, la Izmir State Opera Orchestra, l’Ensemble Cosarara, Orchestra, il New Juilliard Ensemble e la Syrian Symphony Orchestra, dividendo il palcoscenico con grandi artisti quali Yo-Yo Ma, Marcel Khalife, Simon Shaheen, Solhi-al-Wadi, Calefax Reed Quintet e con alcuni musicisti della Berlin Philharmonic Orchestra.
Azmeh risiede attualmente a New York, dove sta portando a compimento il suo dottorato presso la City University con Charles Neidich.
Si reca tuttavia regolarmente a Damasco, partecipa a concerti e a laboratori. Le sue composizioni includono lavori di vario genere, per strumento solista, orchestra, da camera, per film,
illustrazioni live e musica elettronica.

Fabrizio Soprano
Nato a Napoli, si diploma brillantemente presso il Conservatorio di S. Cecilia in Roma sotto la guida di Aldo Tramma, e quindi seguendo i principi della scuola pianistica napoletana del Maestro Vincenzo Vitale.
Successivamente segue i corsi di perfezionamento tenuti negli Stati Uniti da Emanuel Ax.
Ha al suo attivo numerosi concerti in Italia e all’estero (Russia, Inghilterra, Francia,Germania, Stati Uniti) in importanti centri musicali (Lincoln Center, Kennedy Center, Salle Gaveau, Marble Palace), dove ha riscosso sempre unanimi consensi di critica e pubblico.
Durante il soggiorno in America viene a contatto con altri stimolanti generi musicali come il jazz ed il rock ed inizia un percorso di ricerca che lo porterà a collaborare con nomi illustri del panorama musicale internazionale (Harry Connick jr, Clemens Orth, Tony Bennet, Gato Barbieri).
Da allora Fabrizio Soprano porta avanti, parallelamente all’attività classica, un approfondimento di nuovi stili e linguaggi musicali che approdano, ad esempio, a recital monografici dedicati ai Beatles o a Cole Porter in un compromesso dialettico tra l’idioma classico e le nuove avanguardie della musica moderna.
Dal 2005 è produttore dell’Amalfi Coast Music & Arts Festival e nel 2009 è stato nominato Segretario Artistico della “Società Liszt”, chapter italiano dell’American Liszt Society.
È stato tra i pianisti invitati dall’Accademia di Santa Cecilia a partecipare alle Maratone Liszt 2010-2011 presso il Parco della Musica di Roma, in occasione delle celebrazioni del bicentenario lisztiano. Fabrizio Soprano ha collaborato recentemente con il Teatro San Carlo di Napoli in qualità di assistente del Maestro di Coro; esperienza fruttuosa che gli ha dato la possibilità di effettuare produzioni musicali con prestigiosi solisti e Direttori (Renato Bruson, Alexander Anisimov, Maurizio Benini, Riccardo Muti).
_________________________________________________________

Questa voce è stata pubblicata in Prima del concerto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.